Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Recensioni
Serie TV

Serie Tv,che passione!

Vero e proprio fenomeno culturale che fa gola anche all'industria di Hollywood

13 Novembre
18:00 2014

Chi è stato piccolo negli anni '90 di certo non può scordare l'orda di telefilm che hanno accompagnato l'infanzia della seconda generazione di bambini cresciuti nell'era della tv generalista. Si partiva da un Will Smith agli albori della sua carriera in Willy il principe di Bel Air passando per Xena la principessa guerriera  e via via discorrendo in una lista che introduce in un nostalgico percorso attraverso il viale dei ricordi.

Era la genesi di un genere di intrattenimento che in la con gli anni si è andato a perfezionare molto, riuscendo a regalare agli spettatori prodotti sempre più rilevanti sia sul piano della qualità che della solidità delle proprie trame.

Veri e propri fenomeni di costume dei tempi moderni, i telefilm sono in grado di dettare legge all'interno del palisesto delle emittenti televisive riuscendone a decretare il successo nelle varie fascie orarie di messa in onda.

Vere e proprie calamite di successo, in tempi recenti le serie televisive hanno condotto gli spettatori in una nuova sfera di percezione introducendoli a tutto tondo nella storia narrata e senza privarlo di nessun dettaglio, anche macabro.

Questa nuova formula narrativa ha permesso a questi serial di sdoganare scene di rapporti sessuali completi o di brutali omicidi, riuscendo ad attecchire maggiormente nell'immaginario del pubblico. Con l'avvento di Internet è arrivato puntuale il successo di serie che, seppur molto interessanti, non vengono considerate dai grandi network nazionali per cause meramente commerciali.

E non importa se la serie non è doppiata in italiano. Sulla Rete spopolano siti specializzati che permettono di scaricare sottotitoli da aggiungere agli episodi della propria serie tv preferita.

Tanti sono gli esempi di serie tv di recente successo: Prison Break, How I Meet Your Mother, Big Bang Theory, Breaking Bad, Sons Of Anarchy, Orange Is The New Black e tante altre.

Proprio il crescente interesse verso queste nuove produzioni (generalmente da parte di network televisivi) hanno spinto anche nomi noti di Hollywood a prendervene parte, a volte snobbando anche importanti e propabili ruoli in film di successo.

E' il caso di House Of Cards, serie pluripemiata nella quale vengono descritti con dovizia di particolari i giochi di potere che avvengono alla Casa Bianca che vede come protagonista un immenso Kevin Spacey.

Stesso dicasi per The Following che vede l'attore americano Kevin Beacon interpretare un agente dell'FBI esperto in profili psicologici. O il poliedrico Steve Buscemi in Boardwalk Empire.

Telefilm ambientato negli anni '20 durante il periodo del proibizionismo, è  prodotto dal regista Martin Scorsese e dall'attore Mark Wahlberg.

 

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo