Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Spettacolo

Verzuolo (CN) sono iniziate le riprese del film

Davide Mogna, allievo del Liceo Bodoni di Saluzzo, si cimentata come regista

8 Luglio
17:00 2016

Non capita tutti i giorni che uno studente liceale, s’impegni a girare un film, con l’appoggio delle autorità scolastiche, il sindaco di Verzuolo, amici, docenti, personale scolastico che svolga anche un ruolo nel film.

Ospitiamo volentieri le impressione dei protagonisti e del regista, in attesa poi di recensire il film che dovrebbe uscire in autunno.


“Sono in corso le tanto annunciate riprese del nuovo film di Davide Mogna, il lungometraggio ha come finalità quella di mettere in ridicolo il bullismo, fenomeno purtroppo molto diffuso nelle scuole (e non solo) soprattutto nella fascia d'età dei protagonisti.

“Il film è una produzione indipendente realizzata con il patrocinio del Comune di Verzuolo e del Liceo Bodoni di Saluzzo, e la collaborazione di alcuni enti locali e società cinematografiche, segue le vicende di Michele ed Edoardo, due bulli, che nella loro scuola amano "sottomettere" compagni ed insegnanti mettendo a soqquadro le classi. Ma un giorno qualcosa va storto. Entrambi vengono espulsi con effetto immediato dall'istituto (in cui ormai erano considerati Boss malvagi) ed iscritti in un altro della stessa città. Lì nasceranno nuove amicizie, ma ne svaniranno altre "storiche" e i protagonisti dovranno superare cambiamenti radicali del loro stile di vita e del loro rapporto di amicizia.”


A seguire le prime osservazioni di due dei protagonisti (allievi del Liceo Bodoni):


Questi giorni di riprese sono stati intensi e faticosi perché non sono mancati il caldo e piccoli imprevisti ed incidenti di percorso. Fra tutti l'assenza improvvisa di alcune comparse, fortunatamente la buona organizzazione del regista e dello staff e le solide competenze dei tecnici hanno permesso la riuscita tutto sommato positiva dell'opera.

Ma fondamentale è stato il buon lavoro di squadra da parte di tutti che ha permesso di ottimizzare tempi e risorse e ci rende fiduciosi sul risultato finale di questo lungometraggio.

Lorenzo Rebufatti (Edoardo)


Per me è stata un'esperienza interessante sia come regista sia come attore. Sono stati dieci giorni di riprese molto intensi e stancanti, ma credo che il cast artistico e tecnico abbiano permesso la buona riuscita di questo progetto.

Mancano ancora alcune riprese, che saranno terminate nel mese di settembre, per poi procedere alla distribuzione del film completo.

A nome di tutti, ma soprattutto come diretto responsabile del progetto, voglio ringraziare tutti coloro che hanno permesso la riuscita delle riprese: in primo luogo il Comune di Verzuolo (in particolare il sindaco Giancarlo Panero e l'assessore Gabriella Peruzzi) per avermi dato il patrocinio e aver sostenuto e creduto nel film sin da subito; l'Istituto Comprensivo di Verzuolo con il dirigente Luciano Scarafia, le bidelle (in particolare Nella Barbero e Daniela Finotello, che si sono prestate anche come attrici) e le insegnanti, per aver permesso di effettuare le riprese nei locali scolastici per tutta la loro durata; il Liceo Bodoni con il dirigente Lorenzo Rubini per aver acconsentito all'utilizzo dei locali del Liceo Classico; le Parrocchie di Verzuolo con don Marco Gallo che ci ha dato piena disponibilità per assistenza, casting e location; il mobilificio Dolce Casa di Verzuolo con Nadia Mondino per aver permesso le riprese all'interno della loro nuova esposizione; ultimo ma non meno importante (anzi) il salone Hair Fashion di Saluzzo con Ezio Valè, parrucchiere di scena, super disponibile, che si è occupato delle acconciature durante tutti i giorni di riprese.

Davide Mogna (Regista, Michele)

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo