Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cultura e Spettacolo

Autori infranti

"Divisi" fra le due sedi della Galleria Noero, in piazza Carignano e via Mottalciata a Torino, Mapplethorpe, in retrospettiva, e Olesen, con la personale, fino al 15 gennaio e 11 febbraio

Robert Mapplethorpe, "Self portrait", 1983, fotografia b/n, stampa gel. s.a. © R. Mapplethorpe Foundation Henrik Olesen, "After Dhalgren", 2016, foto b/n © aut./Buchholz/FrancoNoero
3 Gennaio
15:00 2017

Robert Mapplethorpe, tra splendidi specchi, stucchi, decori dorati e riccioli rococò, nelle sale del prestigioso appartamento nobiliare che si affaccia su piazza Carignano a Torino, dirimpetto al palazzo sabaudo in cui nacque Carlo Alberto e che ospitò la prima Aula del Parlamento Subalpino e poi del Regno d'Italia: in collaborazione con l'omonima fondazione, al famoso fotografo americano, cui è spesso appiccicato, a mo' di etichetta, l'aggettivo qualificativo - squalificante - "controverso", a causa di certi suoi scatti talora considerati eccessivamente espliciti, provocatori e "osceni" nella loro integrale nudità erotico-somatico-scultorea, quantunque ispirati ed aspiranti all'ideale classicità estetica, alla faccia dei bempensanti, è dedicata un'ampia retrospettiva che ne copre l'intera parabola professionale e umana, dalla spontaneità "vorace", autobiografica, degli esordi, alle più avanzate e complesse concezioni di contenuto culturale e formalizzazione stilistica, con un sofisticato approccio tecnico d'espressione iconica, d'inquadratura prospettica e lirica interpretativa, proprie dell'ultimo periodo.

Una delle sale che ospitano la mostra di Robert Mapplethorpe presso la sede della Galleria Franco Noero in piazza Carignano a Torino, foto © aut./FrancoNoero

Henrik Olesen, quarantanovenne danese, nel vasto spazio degli ariosi, candidi ed essenziali ambienti dell'ex fabbricato industriale ov'è ricavata la sede espositiva principale della Galleria Franco Noero, in via Mottalciata: quivi le sue opere dialogano invece con la struttura dell'edificio che le contiene, rileggendolo sulla falsariga della narrazione "a tratti criptica", in una "sequenza disorganica di eventi che si svolgono tra due punti fissi, l'inizio e la fine, all'interno dei quali si dipana una storia continuamente in bilico tra realtà e allucinazione, in cui non è possibile rintracciare un flusso temporale lineare", del monumentale, "incomprensibile" romanzo fantascientifico Dhalgren (1975) di Samuel Delany

Veduta della mostra personale di Henrik Olesen (in primo piano, l'opera 'The Euphoria of Turin') presso la sede della Galleria Franco Noero in via Mottalciata a Torino, foto © aut./FrancoNoero

Due artisti "di-visi" visivamente fra le sedi, in retrospettiva l'uno - immortale dopo la sua dipartita terrena -, in mostra individuale l'altro - che "vive e combatte in mezzo a noi" -, se/parati nel tempo dell'esistenza ma uniti nell'intento poetico d'illuminare la mente dello spettatore, stupendolo. Personaggi ricercati e ritrovati. Au-to-ri in-fran-ti?

(c.s./e.s.l.)

 

Robert Mapplethorpe © R. Mapplethorpe Foundation / Galleria Franco Noero

Robert Mapplethorpe

Mostra retrospettiva personale

in collaborazione

con la R. Mapplethorpe Foundation

Fino al 15 gennaio 2017

prorogata al 18 marzo

 

 

Galleria Franco Noero

Spazio Espositivo Piazza Carignano

P.za Carignano, 2  Torino

Info: 011-882208

www.franconoero.com

 

www.mapplethorpe.org

 

 

 

 

 

 

Henrik Olesen © aut. / Galleria Franco Noero

Henrik Olesen

"After Dhalgren"

Mostra personale

Fino all'11 febbraio 2017

 

 

 

 

Galleria Franco Noero

Via Mottalciata, 10/B  Torino

Info: 011-882208

www.franconoero.com

 

www.galeriebuchholz.de/henrik-olesen

 

 

 

© FrancoNoero

 

 

© GFN - Galleria Franco Noero
 
Le immagini a corredo dell'articolo, dall'alto:
sotto il titolo, a sinistra, "Self portrait", 1983, di Robert Mapplethorpe
stampa in bianco-e-nero alla gelatina ai sali d'argento
e, a destra, "After Dhalgren", 2016, foto b/n di Henrik Olesen;
tra i paragrafi del testo, vedute delle relative esposizioni nelle due sedi della Galleria Franco Noero
rispettivamente in piazza Carignano e via Mottalciata a Torino;
© aut. / R. Mapplethorpe Foundation / Galerie Buchholz / Galleria Franco Noero

      

link al precedente articolo Passiamoci sopra

relativo alla mostra collettiva Can I step on it?

e alle personali di Arturo Herrera Mike Nelson

alla Galleria Franco Noero di Torino:

www.bdtorino.eu/sito/articolo.passiamocisopra

 

     

© 2017 CIVICO20NEWS - riproduzione riservata

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo