Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Recensioni
Serie TV

Starsky & Hutch, storia di un telefilm che ha sdoganato il successo delle coppie poliziesche

Passano gli anni ma le vere amicizie restano. Un grande insegnamento da parte degli attori Paul Michael Glaser e David Soul

18 Marzo
14:00 2017

Starsky & Hutch è uno di quei telefilm che ha fatto la storia della televisione, quando c'era il tubo catodico e l'alta definizione non era che un concetto frutto di pura fantascienza.

In generale anche la tv era diversa, in grado di intrattenere con garbo e intelligenza quella fetta di spettatori che era già denominata come la Generazione Carosello. Nel tempo Starsky & Hutch continua ad affascinare intere generazioni di spettatori che seguono con vivo interesse le vicende dei due poliziotti della Nona Stazione di polizia di Bay City David Starsky e Ken "Hutch" Hutchinson.

Interpretati rispettivamente dagli attori Paul Michael Glaser e David Soul, il telefilm è entrato in breve tempo nell'immaginario collettivo di milioni di telespettatori per i suoi dettagli rivoluzionari per le serie tv poliziesche dell'epoca ( e degli anni a venire).

Insieme a Starsky & Hutch la terza protagonista delle vicende narrate è la Ford Gran Torino, automobile del buon Starsky, riconoscibile dal suo color rosso fiammante e dalle strisce bianche laterali, con la quale i due poliziotti si lanciano in spettacolari inseguimenti per le strade della città immaginaria di Bay City.

Uno degli elementi del grande successo di Starsky & Hutch sta nella rappresentazione minuziosa dell'evoluzione del carattere dei due personaggi principali: Starsky è l'atleta del duo, dal carattere impulsivo, è provato da un'infanzia difficile e dall'esperienza della guerra in Vietnam. Hutch invece è più riflessivo, timido ed intuitivo.

In breve tempo i due finiranno per capirsi e diventare inseparabili amici, in grado di aiutarsi a vicenda e a togliersi da tutti i guai nei quali si cacciano nel corso delle quattro stagioni del telefilm.

Ciò che fa riflettere è anche la reale, sincera e solidale amicizia che è nata nella realtà tra Paul Michael Glaser e David Soul, in grado di passare in maniera inossidabile al tempo, alle gioie e ai dolori personali dei due attori che hanno condiviso assieme da amici fraterni.

A tal proposito in questi giorni ha fatto il giro del Web la foto che ritrae i due attori, segnati dall'incedere inesorabile degli anni, dove Glaser è stato immortalato intento a spingere una sedia a rotelle sulla quale si trova David Soul.

In un mondo in cui l'odio e la violenza verso il prossimo sono oramai degli elementi radicati e paiono quasi comportamenti che fanno parte della norma, riuscire a vedere la forza inossidabile di un'amicizia che travalica gli anni e gli eventi pare essere una rarità a cui l'evoluto ( all'apparenza) essere umano moderno non sembra più avezzo. 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo