Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cronaca Torino

Torino. “Dalla parte dei figli e delle figlie. Il diritto alla bigenitorialità”.

Seminario venerdì 21 aprile nell’Aula consiliare del Consiglio regionale.

20 Aprile
14:29 2017

Venerdì 21 aprile 2017, dalle 9.30 alle 12.30, l’Aula consiliare del Consiglio regionale (Palazzo Lascaris, via Alfieri, 15 – Torino) ospiterà il seminario Dalla parte dei figli e delle figlie. Il diritto alla bigenitorialità.

L’iniziativa, promossa dal Comitato regionale per i Diritti Umani e dalla Consulta delle Elette del Piemonte, affronterà il delicato e importante argomento della “bigenitorialità”.

Il principio, consolidato da tempo in molti ordinamenti europei e presente nella Convenzione sui diritti dei fanciulli sottoscritta a New York nel 1989, è  reso esecutivo in Italia dalla legge n.176 del 1991. 

In Italia, infatti, si riconosce il principio della bigenitorialità attraverso l'affido condiviso, per i figli di coppie separate anche non sposate al fine di mantenere il rapporto equilibrato e continuativo con ciascuno dei genitori, offrendo cura, educazione e istruzione da parte di entrambi. 

L’effettiva applicazione della legge è oggetto di un dibattito che pone in rilievo questo tema sul piano dei diritti civili.

L’iniziativa verrà aperta dai saluti del presidente del Consiglio regionale del Piemonte e del Comitato regionale per i Diritti Umani e della presidente della Consulta delle Elette del Piemonte Stefania Batzella. 

Interverranno successivamente: Alessandra Aragno, presidente facente funzioni del Tribunale per i Minorenni di Torino; Cesare Castellani, presidente della VII sezione del Tribunale di Torino; Assunta Confente, consigliera dell'Ordine degli Avvocati di Torino; Viviana Lamarra, componente della Consulta Forense dell’Ordine degli psicologi; Barbara Rosina, presidente dell'Ordine degli Assistenti sociali della Regione Piemonte; Marino Maglietta, presidente dell'Associazione Crescere insieme.

Le conclusioni saranno affidate a Rita Turino, garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Piemonte, e all’assessora alle Pari Opportunità e Diritti civili della Regione Piemonte.

 

 

Condividi l'articolo

Articolo riportato da

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus