Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cultura e Spettacolo

Meraviglie seicentesche, dall'horror-vacui alla vanitas

A Palazzo Lomellini in Carmagnola (To), in mostra un'ampia selezione di un'importante collezione pittorica privata, dal manierismo al barocco, da Bassano a Rubens e Rembrandt, da Boel a Ribera e Zurbaran

© R. Rubiola / C. Massarente / Palazzo Lomellini / Comune di Carmagnola
19 Maggio
17:00 2017

Nella prestigiosa sede espositiva di Palazzo Lomellini, dopo il lusinghiero successo di pubblico e di critica dell'affascinante collettiva Compagni di viaggio (con Mauro AzzaritaFederica BertinoRita CarliniGiancarlo DezzaniFranco FasanoRenata FerrariGian Vittorio GalossoMariarosa GaudeGiancarlo LaurentiGiusi MaglioneAdelma MapelliMarina MonzeglioFranco NegroPaolo PirroneAntonio PrestiGiacomo SampieriGianni Sesia della MerlaMarina TabaccoGianfranco TamagnoneNino Vitale), appena conclusa, l'Assessorato alla Cultura della Città di Carmagnola, insieme all'Associazione "Amici di Palazzo Lomellini", rinnova e rilancia l'impegno e le risorse dedicate a questo settore fondamentale per la crescita di una comunità, proponendo in questo caso un salto nel passato, attraverso la "macchina-del-tempo" dell'importante retrospettiva Maraviglioso Seicento, a cura di Elio Rabbione, che apre i battenti da oggi, 19 maggio (inaugurazione alle 18,00, con gradevole rinfresco), e sarà visitabile sino al 16 luglio prossimo.

Rembrandt Harmenszoon van Rijn (1606-1669) (attr.), 'La parabola del servo infedele', olio su tavola, 49x62 cm., Collezione R. Rubiola, foto di C. Massarente ©Giovanni Serodine (1594/1600-1630), 'San Pietro' o 'Santo con libro', olio su tela, 78x63 cm., Collezione R. Rubiola, foto di C. Massarente ©

Si tratta di un'occasione realmente ghiotta per gustare con gli occhi e la mente lo spettacolo della pittura del secolo per eccellenza appunto "meraviglioso" (proprio "è del poeta il fin la meraviglia" è infatti il noto motto scritto da Giambattista Marino), offerta al palato dei "commensali" più "golosi", cioè esigenti, da un'ampia selezione (circa cinquanta esemplari pregiati) della ricca collezione privata di Roberto Rubiola: tra le "pietanze" appetitose - per insistere in tale metafora conviviale -, si comincia da nature-morte con frutta, cigno, pavone, strumenti musicali (del fiammingo Pieter Boel), allusione a luculliani, pantagruelici banchetti, culinari e artistici, o trionfi floreali (Bartolomeo Bimbi, Francesco Mantovano), per passare a suggestivi paesaggi animati (Droochlost, LocatelliMiel, Molenaer, Salvator Rosa), magari coi tipici capricci architettonici (Schütz), o classiche vedute veneziane (Bernardo Canal, padre del celebre Canaletto), sontuosi interni borghesi o nobiliari (Jecques de Claeuw, Dirck van DelenJan Horemans), intensi ritratti di gentiluomini, giovani o vecchi, dame o fanciulle (Lanfranco, Loth, Novelli, Olivero), soggetti religiosi (Cozza, Zurbaran), santi (Beltrano, Gennari, Jusepe de Ribera, Giovanni Serodine), venuste Maddalene o Madonne col Bambino (Badalocchio, Conca, o dalla cerchia dello Strozzi), vicende e parabole evangeliche (Rembrandt, Panfilo Nuvolone, Jacopo Bassano), episodi biblici (Carlo Cignani) oppure mitologici (Danedi, Jordaens), allegorie (di Andrea Procaccini o dalla bottega di Rubens), in stupendi quadri o tondi (alcuni entro decorate cornici d'epoca, coeve alle tele e tavole), minuti o enormi, pieni all'inverosimile o insolitamente scabri, essenziali, esistenziali, moderni; dall'horror-vacui alla vanitas...

Grandi autori, individuati per firma, sigla, o tramite attente analisi periziali, però anche talentuosi "anonimi", ad oggi non identificati, allineati in mostra nelle sale dell'antico edificio tardo-rinascimentale, ricreano per l'avventore altrettante finestre su un mondo che spazia felicemente dal Mediterraneo di Mezzogiorno partenopeo, Roma pontificia, domini lagunari, Savoia, Francia e Penisola Iberica al Nordeuropa di Fiandre e Olanda, per condurlo lungo un itinerario geografico, cronologico e di periodo storico-stilistico, che salpa dall'ultimo Manierismo per veleggiare ed immergersi nel pieno Barocco, quindi approdare al primo Rococò, fra fronzoli vezzosi, drappeggi, complicate volute e riccioli ondeggiantiMaremagnum ov'è dolcissimo naufragare.


 

'Maraviglioso Seicento, Opere da una collezione privata piemontese', Palazzo Lomellini - Carmagnola - 19/05-16/07/2017 © Palazzo Lomellini / Comune di Carmagnola / Elater

"Maraviglioso Seicento"

Opere da una collezione

privata piemontese

Mostra retrospettiva pittorica

a cura di Elio Rabbione

organizzata

dall'Assessorato alla Cultura

del Comune di Carmagnola

e dall'Associazione

Amici di Palazzo Lomellini

 

Dal 19 maggio al 16 luglio 2017

 

Inaugurazione

venerdì 19 maggio, ore 18,00

 

 

Orario di apertura al pubblico:

giovedì, venerdì, sabato

dalle 15,00 alle 18,00;

domenica, dalle 10,00 alle 12,00

e dalle 15,00 alle 18,00


© Palazzo Lomellini

Palazzo Lomellini

Arte Contemporanea

Comune di Carmagnola

P.za S. Agostino, 17

Carmagnola (To)

 

Info: 011-9724238

musei@comune.carmagnola.to.it


www.comune.carmagnola.to.it

www.palazzolomellini.com

 

 

Nelle immagini a corredo illustrativo dell'articolo

sotto il titolo e in locandina, qui sopra, a destra

particolare da "Natura morta con strumenti musicali, cigno, pavone e frutta", olio su tela, di Pieter Boel (1622-1674)

Collezione R. Rubiola;

in corso di testo, fra i paragrafi

"La parabola del servo infedele", olio su tela, opera attribuita a Rembrandt (1606-1669)

e "San Pietro" o "Santo con libro", dipinto ad olio su tela, di Giovanni Serodine (1594/1600-1630)

Collezione R. Rubiola

foto © C. Massarente / Palazzo Lomellini

R. Rubiola

(elaborazione grafica èlater)

 

© Associazione Culturale Amici di Palazzo Lomellini

Palazzo Lomellini Arte Contemporanea / Comune di Carmagnola

R. Rubiola / E. Rabbione / Elater

tutti i diritti riservati

 

 

link all'articolo Vitali sconfinamenti

relativo alla mostra collettiva Sconfinati momenti di vita

a Palazzo Lomellini in Carmagnola (To) :  

www.bdtorino.eu/sito/articolo.vitalisconfinamenti

 

link all'articolo Fantasia da vedere

relativo alla mostra antologica retrospettiva

Guido De Bonis, pittori, amici e sognatori

Palazzo Lomellini in Carmagnola (To) :

www.bdtorino.eu/sito/articolo.fantasiadavedere

 

 

 

© 2017 CIVICO20NEWS - riproduzione riservata

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus