Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Tecnologia

Benedice i fedeli e prega in 5 lingue diverse: il primo prete-robot viene dalla Germania

Si chiama BlessU-2, legge versetti del Vangelo, prega e benedice i fedeli in diverse lingue: l’esperimento della chiesa protestante, a 500 anni dalle 95 tesi di Lutero

3 Giugno
14:00 2017

Fonte: FanPage.it

Cinquecento anni fa Martin Lutero affiggeva le sue 95 tesi sul portone della chiesa di Wittenberg. Una data epocale, festeggiata dai fedeli protestanti con solennità. Ma anche con un po' di “irriverenza”: in occasione dell'anniversario infatti, è stato presentato, proprio nella piccola cittadina sassone, il primo prete robot.

Una sorta di protestantesimo 2.0 quello di cui si parla in questi giorni: si tratta di un intelligenza artificiale che impartisce benedizioni e recita versi della Bibbia in 5 lingue diverse. Attraverso un touch screen è possibile selezionare la lingua più gradita e la voce, maschile o femminile, e scegliere anche il tipo di benedizione necessaria.

BlessU-2, questo il nome del robot, emette un fascio di luce dalle mani e rilascia una ricevuta con una benedizione scritta sopra a chiunque la chieda, concludendo con un "Il Signore ti benedica e ti protegga". Un esperimento che sta suscitando non poche polemiche nel mondo della Chiesa, e molte perplessità anche in quello dei laici: per molti è strano pensare di poter relegare qualcosa di estremamente “umano” ed intimo come la religione ad una macchina.

Altri sono a dir poco entusiasti della novità: molte persone che fino a prima non andavano neanche in Chiesa, ha raccontato al Guardian Sebastian von Gehren, il portavoce della chiesa di Hesse-Nassau che ha sviluppato il prototipo, ora sono lì mattina e sera.

In realtà, l'esperimento è stato pensato proprio per cercare di instaurare un dialogo fra la religione e le nuove tecnologie. Il robot ha volutamente fattezze non umane: questo perché esso non deve sostituire un prete, ma può far sviluppare un interessante dibattito sul ruolo delle macchine nella Chiesa. C'è da chiedersi cosa ne avrebbe pensato Lutero.

Condividi l'articolo

Articolo riportato da

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus