Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cultura e Spettacolo

I fuochi artificiali, una brillante manifestazione capace di divertirci, ma fonte di terrore per gli animali

10 Luglio
10:00 2017

Si sono conclusi di recente con uno splendido spettacolo pirotecnico i festeggiamenti  in onore di San Giovanni, patrono di Torino. Fuochi d'artificio capaci di regalare grandi emozioni a grandi e piccini, sovente ignari del lavoro, della precisione  e della conoscenza chimica necessari ad ottenere le colorate ed innocue esplosioni che illuminano il cielo alla presenza di un gran numero di persone, per regalare un notevole effetto scenografico in tutta sicurezza.

FAHGHGGAnche se  l'esplosione controllata  dei fuochi d'artificio può  sembrare magia pura, la loro realizzazione è possibile solo in virtù di una profonda conoscenza scientifica; tutte le forme e i differenti colori  si verificano come risultato di una  attenta pianificazione. E' opinione comune che i fuochi d'artificio siano stati inventati in Cina ben oltre 1000 anni fa. Oggi la Cina è ancora la maggior produttrice  di fuochi d'artificio nel mondo.  La maggior parte delle persone ne conosce  due tipi:  petardi e fuochi artificiali veri e propri, la cui realizzazione richiede competenze specifiche necessarie alla messa a punto degli incredibili spettacoli luminosi  visibili nel  cielo durante le fragorose e colorate esplosioni aeree capaci di stupire e rallegrare lo spirito.

I petardi sono semplici cilindri di cartoncino robusto, riempiti   con  polvere nera, conosciuta anche come polvere da sparo ed un filamento fusibile che funziona da miccia. Quando il fusibile di un petardo è attivato , il fuoco brucia lungo il fusibile fino a raggiungere la polvere, ottenendo in tale modo un'esplosione.

Questa può avvenire con modalità diverse, potendo durare più o meno a lungo, anche fino a un minuto o più, rispetto ad un semplice botto. I fuochi artificiali contengono numerose e differenti sostanze, rispetto ai semplici petardi. Questo consente loro di bruciare più a lungo, producendo intensi effetti luminosi e sfavillanti scintille. Le scintille luminose che si vedono comparire  durante l'esplosione sono formate, di solito,  dalla combustione di  frammenti  di metalli, quali alluminio, ferro, acciaio, zinco o magnesio.

I fuochi artificiali aerei vengono fabbricati come un guscio composto da quattro parti. Il contenitore è costituito da cartoncini contenenti la polvere esplosiva ed il fusibile; questo consente al guscio di raggiungere l'altitudine desiderata prima di esplodere. Una carica di polvere nera, identica a quella contenuta nei petardi, è situata al centro del guscio. Le stelle,  formate da composti esplosivi  in forma di piccole sfere,  sono mescolate all'interno del guscio.

Questi "gusci" vengono solitamente lanciati da tubi corti,  pieni di carica di di polvere nera che fornisce la spinta necessaria a prendere quota. Questa  carica di sollevamento innesca anche il fusibile all'interno del contenitore. Quando la fiamma raggiunge, tramite il fusibile la carica esplosiva  all'interno del guscio, la scocca esplode e inizia la magia.

L'esplosione innesca anche le minute sfere che daranno l'effetto di stelle cadenti, spingendole  tutte le direzioni, creando  gli sfavillanti effetti caleidoscopici  che tutti abbiamo avuto modo di osservare, sorpresi dall'intenso frastuono prodotto dall'esplosione. Alcuni fuochi d'artificio sembrano esplodere in diverse fasi, poichè vengono costruiti  usando speciali contenitori  intubati gli uni negli altri, che vengono fatti esplodere in fasi diverse.

Non tutti i fuochi d'artificio creano gli stessi effetti. Alcuni esplodono originando un  cerchio, mentre altri sembrano una doccia scintillante  che scende verso la Terra. Il modello specifico che i fuochi d'artificio fanno nel cielo dipende dal modo in cui le stelle sono disposte nel contenitore. Per creare un modello speciale, l'artista capace di creare simili manufatti,  crea una struttura del modello che vogliono originare con le stelle e quindi circondano le stelle stesse con una carica speciale capace di separarle e proiettarle contemporaneamente all'esterno dei gusci in cui sono contenute.

La meraviglia dei fuochi  è costituita anche dall'essere tutti di differenti colori sgargianti. Idifferenti elementi chimici da cui è costituita la carica esplosiva  rilascia una diversa quantità di energia e questa energia è ciò che determina il colore o la lunghezza d'onda della luce emessa.

Ad esempio, utilizzando il nitrato di sodio, quando questo viene riscaldato, gli elettroni negli atomi di sodio assorbono l'energia e si eccitanoe, precipitando da una certa altezza, rilasciano la loro energia,la stessa caratteristica della luce gialla, circa 200 kilo joule per mole. Per avere la colorazione blu, vengono invece incluse varie quantità di composti di cloruro di rame. Il rosso è invece  formato dai sali dello stronzio e dai sali di litio e il rosso più brillante viene emesso dal carbonato di stronzio, come è possibile apprendere dai vari siti dedicati ai vari tipi di effetti che si vogliono ottenere facendo brillare i fuochi artificiali.

Proprio come le vernici, i colori secondari vengono realizzati combinando gli ingredienti deilhyiutui colori primari. Una miscela di composti di rame produrrà un azzurro intenso che, combinati con lo stronzio origineranno il colore viola.

I fuochi d'artificio costituiscono una forma di divertimento collettiva ormai da diversi secoli; la loro origine viene fatta risalir addirittura ll'anno 1000, in Cina   e nel tempo sono andate via via migliorando le tecniche di esecuzione che oggi si può affermare siano estremamente sicure.

A fonte del gran divertimento che una simile manifestazione è in grado di offrire, non bisogna dimenticare che sono causa di un importante stress per i nostri amici animali. Durante tali spettacoli questi, al pari della situazione che si verifica durante i temporali, sono terrorizzati e  soffrono in maniera terribile un evento per loro incomprensibile con il risultato che, proprio in occasione di tali eventi si ha il maggior numero di fughe di animali o di tentativi di fughe che portano numerose bestiole, sia domestiche che selvatiche, ad allontanarsi rapidamente, in preda al panico, da una situazione da loro avvertita come altamente pericolosa con le  conseguenze che non è difficile immaginare e di cui siamo ormai tutti a conoscenza.  Numerosi animali domestici si feriscono  saltando attraverso finestre di vetro, o nel tentativo scalare eventuali alte recinzioni in cui sono costretti.

Sarà pertanto necessario prendere alcune precauzioni per difendere i nostri amici cercando di abituarli a rumori intensi,  memorizzando le date in cui le manifestazioni avvengono, facendo in modo di restare accanto a loro per tranquillizzarli con la nostra presenza.

Ancora non bisognerà lasciare, nel limite delle possibilità, l'animale fuori casa, facendo bene attenzione che sul collare o altri mezzi di protezione dalla fuga, sia riportato l'indirizzo del proprietario, al fine di poter  recuperare un animale impaurito da botti ed esplosioni che, possono costituire oggi, forti delle nostre conoscenze, una manifestazione insolita, elegante, ma ormai  forse desueta.   

 

 

 

 

 

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus