Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Musica

Il trombettista Fabrizio Bosso con il crooner campano Walter Ricci a Canneto Beach

3 Agosto
16:02 2017

Ci preme ricordare subito, il crooner campano Walter Ricci che normalmente si divide tra l’Italia e la Francia, nel duetto con Michael Bublé, negli studi Rai nel programma Domenica In. La conoscenza con Michael Bublè è avvenuta quando aveva vent’anni e fu Pippo Baudo in prima persona e volere il loro duetto, un duetto davvero emozionante.

“Grazie all’incontro ho riflettuto sulle caratteristiche basilari che un cantante di un certo spessore deve necessariamente avere: talento, forte carisma, grande padronanza sul palco e allo stesso tempo tanta umiltà” riferì in quella occasione Ricci.

Il crooner è un cantante che interpreta canzoni melodiche in chiave confidenziale. Il suo stile è nato negli Stati Uniti dopo l'avvento del microfono. L'utilizzo del microfono rese meno indispensabile la potenza vocale e permise al cantante l'utilizzo di una tecnica sussurrata. Quindi il crooner utilizza uno stile e una tecnica di canto che si fonde bene col jazz e con un certo tipo di musica ballabile.

Ricordiamo Bing Crosby, Frank Sinatra, e tra gli italiani di recente, anche Mario Biondi.

Tornando a Walter Ricci, c’è da dire che molti musicisti incominciano la loro carriera artistica grazie ad un forte stimolo nato in famiglia. Lui in particolare lo deve al padre musicista che lo ha spinto a proseguire. Suo padre Luigi, diplomato al conservatorio, lo stimola ad ascoltare ogni genere musicale, dalla classica al jazz. Sará peró il jazz a incuriosirlo e ad appassionarlo fin da giovanissimo. Ascolta e apprende i vari stili, dallo swing al bebop, fino al contemporary jazz. Ricordiamo che già ad otto anni inizia a cantare imitando colossi come Frank Sinatra, Tony Bennet ed Ella Fitzgerald, e a undici comincia a studiare, con l'ausilio del pianoforte, la tecnica dell'improvvisazione.

A soli quattordici anni si esibisce nei migliori clubs italiani insieme al suo quartetto. Nel 2006 vince il “Premio Nazionale Massimo Urbani”, dove ha avuto la possibilitá di conoscere grandi musicisti con i quali ha condiviso esperienze musicali molto significative. E ci fermiamo qui, perché si potrebbe scrivere ancora molto su di lui.

In attesa di poter cantare con Herbie Hancock al piano, si cimenterà venerdì sera con uno dei più importanti trombettisti italiani, Fabrizio Bosso, che “è sempre stato per me un forte punto di riferimento e sin dai miei inizi ha creduto nella mia voce” riferisce Ricci.

E il grande trombettista italiano che ci dice ? “Conosco Walter Ricci da quando aveva 16 anni e già cantava in maniera sorprendente. Abbiamo scelto alcune canzoni insieme, mantenendo lo spirito del mondo musicale cui ci ispiriamo, pur senza attingere solo a quel repertorio”.

Quindi, venerdì 4 agosto “Fabrizio Bosso Spiritual Trio featuring Walter Ricci” in concerto a Leporano (Taranto) , per l’appuntamento del venerdì al Canneto Beach.

Alle ore 22 e 30, la formazione sarà guidata da Fabrizio Bosso (tromba) con Alberto Marsico (organo Hammond) , Alessandro Minetto (batteria) e con la voce di Walter Ricci.

Lo Spiritual Trio è uno dei progetti più affascinanti di Bosso. Con ben due album alle spalle, la matrice di questa formazione è un omaggio alla musica nera, declinata nella sua variante Gospel e Spiritual. Il primo album del trio, Spiritual (2011), affrontava un repertorio radicato nella tradizione popolare nera. In Purple (2013), secondo album della formazione, il trio ha invece scelto di esplorare ulteriormente quel mondo alla ricerca di un repertorio, tanto tradizionale quanto moderno, in cui potersi esprimere al meglio.

Nel 2016 si registra un’altra svolta, lo Spiritual Trio si fa in Quattro. Per questo progetto dal vivo, Bosso ha voluto creare una versione inedita affiancando una voce a quella della sua tromba.

Che dire poi della location Canneto Beach, che ospita il concerto?…..è solo da ammirare, non si può descrivere, e non si possono descrivere gli eventi indimenticabili che hanno il mare come cornice. La vista del mare renderà il tutto ancora più prezioso. Con oltre 35mila metri quadrati di estensione, lo stabilimento balneare Canneto Beach si sviluppa su due livelli, comunicanti tra loro (in foto). Nel primo è presente un’ampia spiaggia sabbiosa attrezzata e nel secondo c’è di tutto di più.

Di recente, Toquinho, il noto chitarrista brasiliano ha inaugurato il tour nel Sud Italia a Canneto Beach per festeggiare i suoi 50 anni di carriera.

Per informazioni scrivere a info@cannetobeach.it o telefonare al numero 099 5332037.

Vito Piepoli

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus