Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cronaca Torino

Torino, rivoluzione nel trasporto pubblico: la linea 6 cede il posto a veicoli elettrici

Il convoglio della linea, inaugurata in occasione dell'ostensione della Sindone del 2015, verrà impiegato per potenziarne altre

9 Settembre
08:30 2017

Rivoluzione nel trasporto pubblico torinese. Dopo l'obbligatorietà del "bip" entrato in vigore da maggio per cercare di ridurre il fenomeno dei passeggeri sporvvisti di titolo di viaggio, le novità passano anche per i mezzi stessi.

Infatti la linea tramviaria 6, inaugurata nel 2015 in occasione dell'ostensione della Sindone, cederà il posto ad una nuova flotta di autobus elettrici della lunghezza di dodici metri, con una maggior capienza per poter trasportare più passeggeri (almeno nell'intenzione dell'azienda dei trasporti pubblici cittadina).

La decisione di sopprimere la linea 6, che attualmente collega piazza Hermada e piazza Statuto, è nata prendendo in considerazione vari fattori.

Il primo luogo la grande dimensione dei convogli, i quali non sono mai stati sfruttati al massimo della sua capienza da parte dell'utenza alla quale era principalmente rivolta, ovvero gli studenti del campus Einaudi, i quali preferiscono servirsi dei bus della linea 68 per raggiungere il complesso universitario.

Il tragitto della linea 6, quindi, verrà ereditato dai nuovi autobus elettrici e partirà da piazza Hermada verso corso Regina, corso Tortona (ospedale Gradenigo e capolinea linea 3), lungodora Firenze ( ritorno lungodora Siena, sede Campus Einaudi), ponte Rossini, via Rossini, via Accademia Albertina, corso Vittorio Emanuele fino a Porta Nuova e ritorno.

Come spiega l'assessora Maria Lapietra, "questo progetto permetterà di migliorare la frequenza dei passaggi del venti percento, con il preciso obiettivo di migliorare la qualità del servizio di trasporto pubblico cittadino.

Queste novità porteranno ad una serie di vantaggi, prime fra tutte la connessione tra il centro cittadino e i poli universitari della città, delle relative residenze universitarie e la facilità di trasporto da piazza Hermada all'ospedale Gradenigo".

Ma le novità non finisco qui: infatti l'operazione attuata sulla linea 6 permetterà un incremento delle risorse che andrà ad incrementare la qualità del servizio Dora Express, che permetterà di raggiungere in modo assai più agevole il centro città direttamente dall'aeroporto di Caselle.

La nuova linea, che farà la spola dalla stazione Dora a Porta Susa, effettuerà solo due fermate in piazza Statuto e piazza XVIII Dicembre e sarà attiva dal lunedì al sabato.

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo