Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cronaca Torino

Regione Piemonte - Andar per castelli 2017

Trovatori e amor cortese

11 Settembre
11:00 2017

Il Canavese e le sue bellezze saranno protagonisti, tra settembre e ottobre, di "Andar per Castelli" che nell'edizione 2017 ha per tema Trovatori e Amor Cortese

 

Evento itinerante organizzato e promosso dal'Associazione "Nati per sorridere", in quattro tappe a distanza di quindici giorni una dall'altra, darà l'opportunità di entrare in fantastici castelli del Canavese e, nella magica suggestione degli ambienti, si potrà visitare la struttura, visitare la mostra di incisioni e disegni d'arte a tema, assistere a una divulgazione sulla storia, assistere a uno spettacolo e assaporare specialità eno-gastronomiche espressione del Canavese.  

"L'economia dei territori è l'economia sana su cui dobbiamo puntare e su cui potremo costruire il futuro dei nostri figli - ha spiegato la vicepresidente del Consiglio regionale Daniela Ruffino durante la presentazione a Palazzo Lascaris - e quando tanti soggetti si mettono insieme come in questo progetto, vuol dire che si crede in ciò che si fa. Se i territori riusciranno ad avere ascolto e attenzione, cresceranno molto. È facile portare i turisti nei grandi centri, noi invece dobbiamo fare conoscere le nostre bellezze e ciò che facciamo quotidianamente".

Trovatori e Amor Cortese è il tema della manifestazione ed è stato scelto per poter parlare di un movimento molto particolare del Medio Evo che fonda le sue radici in sentimenti e aspirazioni dei più alti livelli raggiungibili dall'essere umano.

I Trovatori cantano le doti delle loro "Signore", il loro è un amore delicato e gentile in grando di elevare l'animo umano fino a cogliere la pura essenza del sentimento che diviene così mezzo di crescita ed eveoluzione personale.
Il Canavese è anche terra molto ricca di prodotti di eccellenza che si potranno gustare durante le cene allestite nei quattro castelli. Gli alimenti saranno scelti con la massima cura e l'attenzione a produzioni naturali, a Km 0 e preparati con i metodi tradizionali.

L'associazione Strada Reale dei Vini Torinesi, che ha lo scopo di promuovere i territori vitati della provincia di Torino, collabora con la manifestazione con l'idea che il vino sia la punta di diamante di un territorio vocato dai tempi più remoti alla coltivazione dell'uva.

 

 

 

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus