Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cronaca Torino

Torino, il Tar blocca il Cacao

I gestori del noto locale del Valentino perdono il ricorso al Tar, il quale non ha rinnovato loro la gestione

12 Settembre
12:00 2017

Niente rinnovo della gestione. Il Cacao, la discoteca del Valentino che da oltre vent'anni anima i sabato notte torinesi, dovrà chiudere il 31 dicembre in attesa di sapere del suo destino. 

Il Tar ha infatti al momento deciso di bocciare il ricorso presentato dal gestore del locale, imponendo così alla Città di dare il via ad una gara d'appalto per decidere a chi affidare la gestione dell'ampio locale fino al 2024.

Attualmente, il canone annuo per la gestione del locale ha fruttato a Palazzo Civico una cifra che si attesta intorno ai 117 mila euro annui, saldati sempre regolarmente dall'attuale gestione. Ma la situazione in atto potrebbe anche far decidere il Comune di aumentare la quota in vista della nuova concessione.

Ma la vicenda che tiene banco attorno al Cacao pare arricchirsi di nuovi particolari che portano alla reale motivazione della prossima chiusura del locale e l'imminente fine dell'attuale gestione.

Lo scorso Aprile la Commissione del Comune ha effettuato un'ispezione attraverso la quale ha avuto modo di scoprire che i bagni del locale sono stati ampliati in modo abusivo. Stando a quanto riportato nel regolamento comunale, gli abusi edilizi sono la principale causa della revoca della licenza.

Nonostante questo, l'attuale giunta ha permesso al locale di aprire lo scorso primo giugno per poi fissare nella data del 31 dicembre la scadenza della gestione, con conseguente riconsegna dei locali.

Claudio Barulli, gestore del Cacao, ha presentato per mezzo del legale rappresentate della società Kronos (gestore ufficiale del locale) un ricorso al Tar contro la revoca della concessione, il quale attualmente si è espresso al riguardo dandogli torto.

Restiamo in attesa di scoprire come si evolverà la vicenda, sperando che l'unica cosa che continui ad animare il nome del Cacao sia la musica e il divertimento che in questi vent'anni hanno intrattenuto generazioni di torinesi.

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus