Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Politica Locale

Appendino perde popolarità

In meno di un anno, la fiducia verso il sindaco 5 Stelle è scesa al 45%

22 Settembre
09:50 2017

Da settimane si discute sulla opportunità persa dal capoluogo piemontese, dal momento che il G7 su industria e innovazione si terrà presso gli ambienti della Reggia di Venaria, anziché a Torino, segnale di un’eccessiva paura da parte della giunta pentastellata nel gestire eventuali proteste.

Oltretutto con una perdita di introiti turistici dal momento che, nonostante il summit duri cinque giorni, la Reggia resterà chiusa per ben due settimane.

Come già si era avuto modo di verificare la scorsa estate appena conclusa, continua la scure che si abbatte sulle linee GTT da parte di Appendino: riduzione del passaggio per alcune linee marginali (tra cui il 2 che di marginale ha ben poco visto che unisce le periferie tra Nord e Sud della città); aumento dei bus corti perché quelli da 18 metri consumano di più (se poi viaggiate stretti stretti sono fatti vostri!); diradamento delle corse al mattino presto o alla sera tardi (alla faccia dei circa 1600 pendolari che si recano giornalmente a Torino Porta Susa per andare a Milano).

Il tutto viene portato avanti con l’obiettivo di risparmiare, salvo poi rendersi conto che ad essere a rischio sono i contributi di Roma per la realizzazione della linea 2 della metropolitana, dal momento che la Giunta non ha gestito al meglio le tempistiche per i bandi e il rischio di dover pagare di più di tasca nostra i lavori non è poi così basso.

Notizia più recente è quella secondo cui anche la nota manifestazione Cioccola-TO possa saltare l’appuntamento di Novembre, causa problemi legati al bando per la società che dovrebbe organizzare l’evento.

Per il momento, quella del cambio di rotta dopo più di vent’anni di centro sinistra alla guida della città appare un po’ come la favola del Re Travicello: i Torinesi un tempo avevano il così detto “Sistema Fassino”, ora, se le cose non cambieranno, per lo sviluppo della città non hanno proprio alcun Sistema.
 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus