Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Politica Nazionale

Forza Europa, nell'euro per crescere

Si è svolta a Milano la due giorni organizzata dalla squadra di Benedetto Della Vedova, sotto il simbolo di Forza Europa, dal titolo “Nell’Euro per crescere”

25 Settembre
09:30 2017

Una grande partecipazione di pubblico ed un elevato tasso qualitativo degli interventi, sono stati il mix perfetto che ha decretato il successo della due giorni milanese di Forza Europa.

Sabato si sono tenuti tre panel tematici nei quali sono stati discussi temi quali lavoro, welfare, turismo,energia. Tra i relatori, per citarne solo alcuni, Luca de Vecchi, giuslavorista, Nicola Alberta, segreteria nazionale FIM CISL,Roberto Cicciomessere, ricercatore ed esperto di politiche del lavoro e Francesco Luccisano, Alessandro Tommasi, di AirBnB Italia,  o tematiche legate all’ambiente, Edoardo Croci, docente di economia ambientale Università Bocconi, Marco Cappato, tesoriere Associazione Luca Concioni.

La giornata di domenica è stata invece la giornata “politica” con gli interventi di Carmelo Palma, Piercamillo Falasca, Oscar Giannino, Carlo Cottarelli, Marco Cappato, Giuliano Cazzola ed in chiusura, dopo un video messaggio di Emma Bonino, l’atteso intervento di Benedetto Della Vedova.

L’ideatore di Forza Europa ha dichiarato “Nella prossima legislatura la vera maggioranza in parlamento sarà quella che è contro l’Europa e contro l’euro. Noi, invece siamo radicalmente convinti che l’Europa, l’euro e questa Unione europea siano il destino migliore per noi e per i nostri figli. Dobbiamo assumerci l’onere di preparare una lista per le prossime elezioni politiche che sia la lista di tutti gli europeisti riformatori. Forza Europa!

Nell’intervento di Marco Cappato il passaggio in cui forse è emersa con più forza la caratteristica più saliente e la vera novità destinata a scompaginare l’attuale scenario politico italiano, “la differenza di Forza Europa rispetto all'attuale offerta politica è lo spirito di proposta, non quello di contrasto”

Questo è stato il filo conduttore della lunga marcia di avvicinamento di Forza Europa, iniziata sempre a Milano a Febbraio di quest’anno. Una forza politica che ha ben chiara la sua collocazione, i suoi obiettivi e che fa della qualità della proposta la sua bandiera, una proposta sempre volta PER e non CONTRO qualcosa o qualcuno. E’ stata sottolineata l’esigenza di riportare il mondo della cultura e della scienza nell’agone politico insieme alla società civile per un sano e schietto confronto con tutte le forze politiche, confronto basato non su fakenews ma su dati oggettivi. Evitare le risse, gli insulti e la costante litigiosità che che hanno l’unica funzione di confondere ancora di più l’elettorato, sarà una priorità di Forza Europa.

Forza Europa vuole essere l’approdo naturale per i tanti liberali e moderati italiani che in questi anni non si sono più sentiti rappresentati dall’offerta politica e finiti nelle fila dell’astensionismo. Sempre Della Vedova ha rimarcato la necessità di arginare la pericolosa deriva ultranazionalista e conservatrice che sembra imperversare un po’ in tutto il mondo, con il richiamo a quei valori che hanno permesso all’Europa di prosperare negli ultimi settanta anni senza dover più  conoscere la tragedia di un conflitto armato. Ha detto di non credere alla recente retromarcia di Di Maio sull’Euro e che sia stata solo una presa di posizione tattica dei cinque stelle i quali si sono accorti che “il clima intorno ll’euro nell’ultimo anno è cambiato”.

C’è da scommetterci che Forza Europa nei prossimi mesi sarà protagonista nel dibattito politico italiano.

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus