Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Sport

Biliardo - Chivasso (TO): Santi Caratozzolo e Edoardo Bordet siglano il 6° Memorial Giovanni De Donno

Il torneo territoriale ha aperto ll calendario agonistico della stagione 2017/2018

Foto di gruppo con finalisti, arbitri e organizzatori
10 Ottobre
07:30 2017

Domenica 8 ottobre si è conclusa presso il Csb Dlf  la sesta edizione del Memorial Giovanni De Donno, torneo a tutti doppi che ricorda la figura intramontabile dell'atleta scomparso tragicamente mentre si trovava in terra natìa.

Ottimo giocatore, aveva ricoperto cariche elettive nel Csb di appartenenza e fu particolarmente attivo nell'attività costruttiva a fianco del Comitato Provinciale di Torino.

Anche quest'anno, la stagione agonistica ha preso il via nel Centro Sportivo di via Italia 17; nel dettaglio, si è giocato  un torneo a tutti doppi suddiviso in due raggruppamenti: Eccellenza/Prima e Seconda/Terza con handicap di categoria.

Santi Caratozzolo (Panno Verde MI) ha vinto in Eccellenza lasciando al palo Corrado Negro, atleta della "Granda" in forza all'Acli Biliardo di Baldissero (CN); Alessandro D'Incà (Diagonal Orbassano) e Stefano Alasso (Parella TO) si sono spartita la terza piazza ex aequo.

La sintesi della finalissima ricorda la repentina partenza di Negro che prende un discreto vantaggio che si esaurisce in una palla lasciata all'avversario pronto ad approfittare dell'opportunità.

Di lì in poi il meneghino di adozione sportiva prende in mano il gioco ed il largo giocando il biliardo "dei buoni", quello che non lascia scampo al pur bravo giocatore cuneese che difende comunque in maniera dignitosa il blasone di appartenenza.

Di Caratozzolo vogliamo ricordare il crescendo strepitoso, segnale di una condizione eccellente in vista della partecipazione, nella settimana entrante, al mondiale di Necochea (Argentina).

Gianluca Porta (Don Stornini AL), Riccardo Gioda (Borgonuovo Settimo Torinese), Fausto Ferraris (The Cannibal Sant'Antonino di Susa) e Vito De Luca (Circolo Casalese) hanno occupato le posizioni appena fuori dalla zona coppe.

Nel contempo Edoardo Bordet (Accademia Romano Canavese) regolava l'aostano Giorgio Timpano (Snooker) al termine di un incontro in cui l'atleta di casa Campostrini ha sciorinato il meglio del suo notevole baglio tecnico; Timpano, pur giocando bene, non ha potuto arginare la progressione di un Bordet apparso in ottimo spolvero di condizione.

Vito Intile (The Cannibal Sant'Antonino di Susa) e Alberto Dumassi (L'Accademia Rivoli) hanno occupato la terza piazza a pari merito; subito dopo si sono classificati Bernardino Gigantiello (Don Stornini), Luigi Amianti (Diamante Pinerolo), Angelo Pagliara (Club Massaua TO) ed il biellese Carmelo Recupero (Club 88). 

Questo in sintesi il rush conclusivo del torneo che si aveva preso il via domenica 1 ottobre e che ha tenuto a battesimo alcune nuove normative apposte al regolamento di gioco, una per tutte la facoltà per il Club organizzatore di disporre l'arbitraggio degli incontri a carico dei giocatori con un arbitro su due biliardi durante le fasi eliminatorie; una soluzione che potrà essere collaudata nel prosieguo della stagione. 

La fase conclusiva della kermesse si è giocata alla presenza di Delia De Donno, moglie dell'amico scomparso, e del figlio Fabrizio.

Massimo Calleri, Segretario Regionale Fibis Piemonte, ha condotto il protocollo di chiusura e la premiazione insieme con il Direttore Rosolino Iacò, Designatore Nazionale dei Giudici di Gara.

La consegna delle coppe si è svolta dopo gli interventi di Carmelo Iettito, Presidente del Dlf, e di Delia De Donno che ha letto un accorato ricordo del compianto Giovanni.

Hanno partecipato alla distribuzione il Vicepresidente Mario Pirrello ed il Consigliere Federico Calogero; Delia e Fabrizio hanno premiato i due vincitori assoluti nella ricca cornice di pubblico che ha seguito ogni fase della manifestazione. 

(Foto Pronzato: dall'alto a sx Caratozzolo, Negro, Bordet e Timpano al tiro - Delia e Fabrizio De Donno con i finalisti di Eccellenza D'Incà, Alasso, Negro e Caratozzolo - Delia e Fabrizio De Donno con i finalisti di Seconda/Terza Alberto Dumassi, Giorgio Timpano, Edoardo Bordet e Vito Intile - il Segretario regionale Fibis Piemonte introduce il protocollo di chiusura con il Direttore di Gara Rosolino Iacò, Delia e Fabrizio De Donno e Carmelo Iettito, Presidente del Dlf - L'intervento del Presidente Dlf Carmelo Iettito)

Condividi l'articolo

Rubrica di

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus