Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Scienza e Salute

Torino - Ospedale Molinette: nuovo record trapianti da un solo donatore e nove vite salvate

Liliana Carbone per Civico20News

21 Ottobre
07:30 2017

Inaspettato e all’improvviso è arrivato un dono che ha il valore della vita stessa. Capita di riceverlo in ospedale quando i famigliari di una persona cara deceduta danno il consenso all’espianto dei suoi organi per poter fare continuare a vivere o per far vivere meglio una o più persone malate. Un gesto straordinario che si è ripetuto ancora una volta nel segno della solidarietà verso il prossimo.

Proprio mercoledì mattina una donna di 48 anni è morta per emorragia cerebrale, all’ospedale della Carità di Novara. L’espianto degli organi – cuore, polmoni, fegato, rene, cornee - ha permesso di salvare nove persone. Il record di trapianti, eseguiti in contemporanea, è avvenuto all’ospedale Molinette della Città della salute e della scienza.

Ma come può accadere un fatto simile? .

Il cuore è stato trapiantato su una donna di 41 anni piemontese, in attesa di trapianto a  causa di una cardiopatia restrittiva; il polmone sinistro su un uomo di 62 anni della Sardegna, affetto da fibrosi polmonare e il polmone destro su una donna di 54 anni della Sardegna, affetta da bronco-pneumopatia  polmonare cronica ostruttiva.

E ancora: il fegato sinistro è stato trapiantato su un bambino, all'ospedale di Bergamo; il fegato destro su un uomo di 67 anni della Campania, con una cirrosi epatica; il rene sinistro su una donna nigeriana di 47 anni, residente in Piemonte, in dialisi a causa di una nefrosclerosi ipertensiva; il rene destro su un uomo di 47 anni della Sicilia, che ha ricevuto un secondo trapianto di rene in seguito alla perdita di funzione di un precedente trapianto, all'ospedale di Novara; le due cornee sono state inviate alla Banca delle cornee che provvederà a valutarne l’idoneità e ad assegnarle a due pazienti in attesa di trapianto.

I trapianti sono stati eseguiti nelle sale chirurgiche delle Molinette ad eccezione del lobo sinistro di fegato trapiantato nel centro trapianti epatici dell’ospedale di Bergamo e il rene destro nel Centro trapianti di rene dell’ospedale di Novara.

In contemporanea l’équipe dei trapianti di fegato ha eseguito un prelievo di fegato ad un donatore di 83 anni deceduto a Perugia per trapiantarlo a Torino su un ricevente piemontese di 57 anni, affetto da cirrosi epatica.

 

Liliana Carbone

 

Condividi l'articolo

Articolo riportato da

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus