Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cronaca Torino

Torino. Alfredo Monaco, si presenta alla guida dell’Ordine dei Medici

Nei giorni 25, 26, 27 novembre si terrà l’elezione per il rinnovo del consiglio dell’Ordine dei Medici della Provincia di Torino

12 Novembre
08:30 2017

La notizia non è giunta inaspettata. Il dottor Alfredo Monaco, medico ospedaliero, specialista in Chirurgia presso l’ospedale di Rivoli ed attualmente consigliere regionale del Piemonte, capeggia una lista di amici e colleghi “MediTo in Ordine” che si presentano candidati per il rinnovo del consiglio dell’Ordine dei Medici.

Espone il programma con peculiarità, sino ad oggi non evidenti nella conduzione dell’Ordine professionale Torinese che dovrebbero riscontrare l’interesse non solamente per coloro che vivono le vicende interne dell’Ordine , in quanto finalizzate nel cercare di dare dignità e vision alla professione, soprattutto all’esterno, dopo aver riscontrato la disaffezione degli iscritti, che si esprime con la scarsa partecipazione alla vita dell’Ordine a partire dall’assenteismo elettorale.

Monaco intende collocare l’organismo che rappresenta i medici della provincia, quale interlocutore autorevole, per ben determinare e orientare il processo decisorio da parte degli Enti che hanno giurisdizione amministrativa e politica sul mondo sanitario e far sentire la pienezza del ruolo esercitato, nei confronti dell’opinione pubblica che in momenti particolari , non riceve indicazioni autentiche su aspetti salienti e sui comportamenti da tenere per la salvaguardia della salute dei cittadini.

Così, dal giro di tavolo con i componenti di quest’aggregazione di professionisti che hanno peculiarità culturali specifiche di ogni aspetto della vita medica: Medici di Medicina generale, Urgentisti, specialisti ambulatoriali, Ospedalieri sia del pubblico puro che da finanziamento privato, oltre all’apporto dell’Università di Torino, emergono spunti e, soprattutto entusiasmo e desiderio d’impegnarsi nel rapporto comunicativo e contenutistico responsabile che dovrebbe affrancare scelte, indicazioni scevre dal giogo del pregiudizio o della mala informazione.

Quali esempi d’interventi o di mancate prese di posizione, con garbata polemica nei confronti del presidente uscente, il dottor Monaco si sofferma “sull’assordante silenzio su temi come il ruolo dei vaccini e l’apertura a pratiche mediche non fondate sull’evidenza scientifica dei dati, che genera confusione e disorientamento nelle persone che cercano informazioni con crescita esponenziale in rete, sui “social media, ovunque, ma non nella professione.

E l’Ordine, prosegue il dottor Monaco, non può certo chiamarsi fuori da responsabilità. Ritengo che l’obbligatorietà  dei vaccini sia un insuccesso, conclude Monaco, poiché una maggiore e seria presenza dell’Ordine avrebbe mantenuto alto il tasso dei vaccinati”

Il dottor Monaco, anche con lo sguardo rivolto alle scelte pregresse nel programma di attività ed al bilancio dell’ente, pur riconoscendo gli sforzi del presidente uscente, concentra la sua attenzione sulla necessità di promuovere attività formative e di aggiornamento professionale, per i giovani medici.

Lo stanziamento di € 81000 per “Aggiornamento e formazione  appare inadeguato ed andrebbe almeno quadruplicato, con il 60% riservato i colleghi più giovani, mentre andrebbe rivisto l’importo per la comunicazione, che oggi è rivolta in gran parte all’interno.”

Tra gli altri aspetti caratterizzanti, Monaco indica l’impegno ad

  • Istituire borse di studio a sostegno di giovani che non sono riusciti ad entrare nelle scuole di specializzazione

  • rafforzare i servizi di tutela ed assistenza legale ed assicurativa, per riproporre la figura medica quale riferimento di certezza per i cittadini bisognosi di evadere una complessa domanda sanitaria.

  • incrementare l’informazione dell’Ordine verso gli iscritti per l’interpretazione di norme, regolamenti e quant’altro di nuovo si profili nel campo della Salute pubblica

  • una ferma e riconoscibile posizione contro ogni forma di discriminazione con iniziative di tutela e superamento delle differenze di genere.


“Le idee le abbiamo, ribadisce il dottor Monaco. Personalità, coraggio e determinazione non mancano a “MediTo in Ordine” per una iniezione di freschezza innovativa. La comune casa dei Medici di Torino è in una sede di particolare prestigio immobiliare.

Nel caso avessi il consenso di così tanti colleghi fino a lavorarci dentro, precisa Monaco, non credo però che avrò modo di accorgermene:

“il mio obiettivo” conclude il candidato alla presidenza , “ sarà rimanere sul campo a fianco dei colleghi ogni giorno, e non restare comodamente insediato fra i lustri di Corso Francia 8.”

In apertura dell’incontro, il dottor Monaco aveva manifestato il rammarico, per non aver ottenuto lo spostamento della data per il rinnovo del consiglio dell’Ordine che resta confermata per il 25, 26, 27 novembre.

“Nei giorni scorsi, sostiene Monaco, ho ripetuto più volte il suggerimento al Presidente uscente di spostare la data del voto ad una qualsiasi dopo il 28 novembre, giorno del concorso di ammissione alle scuole di specializzazione a cui sono chiamati molti giovani medici.

A questo reiterato invito, il Presidente uscente ha replicato che è parso difficile trovare una data successiva al 28 novembre per “la coincidenza con eventi, festività e convegni”.

“Come a dire” spiega Monaco, “che i Medici di lungo corso non possono distrarre nemmeno un’ora da eventi e festività mentre i giovani possono distogliersi alla vigilia di un appuntamento importantissimo per raggiungere la disagiata sede dell’Ordine in pieno centro”

Monaco ha infine formulato i migliori auguri per questa competizione elettorale a quello che considera il vincitore annunciato e favorito dal pronostico, il dr. Giustetto, prima di presentare la squadra che riportiamo:

COGNOME E NOME

Iscritto n°

nascita

Titolo e specifiche

CONSIGLIO DELL’ORDINE

MONACO ALFREDO

23755

19-12-1960

Specialista Ospedaliero, ASLTo3

ANTONICA GABRIELE

20532

3-9-1979

Urgentista Territoriale

BERT FABRIZIO

21407

30-11-1982

Ricercatore UNITO, Igiene e Direzione Sanitaria

CALORIO CAPUSSOTTI LIVIA

16777

21-9-1965

Sanità Privata Convenzionata, Medicina Fisica e Riabilitazione

CASALUCCI DAMIANO

16358

7-1-1957

Specialista Ambulatoriale, Cardiologia

CUCCOMARINO SALVATORE

19981

23-4-1966

Specialista Ospedaliero, ASLTo4

GRIO MICHELE

23544

23-4-1977

Specialista Ospedaliero, ASLTo3

LODO FABRIZIO

20241

8-3-1975

Specialista Ospedaliero, AOU San Luigi

PIRA ENRICO

14769

23-1-1953

Professore Ordinario UNITO, Medicina del Lavoro, CTO, Città della Salute

PIRAMIDE FEDERICO

24203

27-6-1992

Consigliere di Facoltà “San Luigi”

POSSIO ALDA

7943

17-4-1947

Medicina Generale

REINA MARIA

16023

10-1-1962

Medicina Generale

SABIA ANTONIO

17873

15-3-1962

Specialista Radiologia, S. Anna, Città della Salute

VITALE BROVARONE FILIPPO

7387

9-7-1942

Professore UNITO, già Direttore Oculistica “S. Luigi”

COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

BOFFANO GIOVANNI BATTISTA

10067

7-7-1948

Specialista Radiologia, già Direttore S.C., Sanità Privata Convenzionata, CDC

CACCETTA MASSIMILIANO

18622

15-1-1974

Specialista Ospedaliero, ASLTo3, Medici Cattolici

IUDICELLO MARCO

17516

28-9-1970

Specialista Ospedaliero, AOU S. Luigi

PARZIALE VINCENZO

17092

13-11-1967

Specialista Ospedaliero, ASLTo3

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus