Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Tecnologia

Ebook: a quando qualcosa più che un libro?

Si analizza il fenomeno dalla origini, ma non si formulano revisioni certe della sua evoluzione

20 Novembre
08:00 2017

Complice un fondo su La Stampa in cui si ricordavano le dieci candeline del Kindle di Amazon, sfruttando al contempo l’occasione per riflettere sul mercato del libro digitale, vogliamo anche noi ragionare su qualche dato.

Stando al rapporto 2016 sullo stato dell’editoria, in soldoni, aumentano gli ebook, diminuiscono i download. Il mercato, di per sé, è in crescita sin dal 2010, arrivando a sfiorare un business di 51 milioni di Euro in Italia nel 2016.

Al tempo stesso, però, riporta Il Sole 24 Ore, “dal 2013 al 2015, infatti, si è registrato un calo dei download di ebook, passati da oltre 5,2 milioni a poco meno di 4,7 milioni”.

Secondo l’Associazione italiana editori “il mercato della lettura digitale ha raggiunto una prima fase di maturità, sulla quale ha poi iniziato ad agire la crisi economica”. A ciò va aggiunto che l’acquisto di un dispositivo atto alla lettura digitale è ammortizzabile solamente da chi legge più di otto libri l’anno: appena 6,9 milioni di italiani.

Probabilmente sugli ebook non è il mercato il soggetto cui dare ascolto. Occorrerebbe rivolgersi agli editori: imprenditori che vivono pubblicando libri. E chiedere il loro parere.

L’ebook realizza un sogno tradizionale dei letterati e dei bibliofili: la biblioteca universale (si pensi alla sua utilità, in termini di trasporto, per tomi giuridici o medici). Al contempo amplia il rapporto che può nascere con il libro, riferendosi ai collegamenti ipertestuali, audio e visivi.

Un percorso, quest’ultimo, poco battuto e poco preferito rispetto alla semplice riproposizione in digitale di quanto consultabile su carta. Personalizzazione della lettura con la modifica dei caratteri, leggerezza già detta, costo (inferiore rispetto alla controparte materiale) sembrano i soli punti di forza che gli editori vogliono incentivare.

A quando degli ebook che siano, idealisticamente, libri e qualcosa di più di un libro?

L.V.C.


Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus