Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Teatro

“Non ti vedo non mi vedi” – Faber Teater per i più piccoli

Andato in scena presso la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani a Torino, lo spettacolo è un dolcissimo racconto sulla diversità e sulla magia del teatro

28 Novembre
12:00 2017

L’impegno pedagogico di Faber Teater, compagnia teatrale chivassese, per avvicinare i bambini e i ragazzi al teatro prevede eventi e spettacoli pensati e creati espressamente per loro. Tra questi, Non ti vedo non mi vedi, andato in scena con successo domenica 26 novembre alle ore 15.30 e alle ore 17.30 presso la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani in corso Galileo Ferraris 266 a Torino, gremita di bambini dai tre anni in su entusiasti di far parte di un divertentissimo gioco quale è il teatro pensato dallo spettacolo.

La migliore caratteristica di Non ti vedo non mi vedi è infatti l’interattività con il giovanissimo pubblico che caratterizza la splendida performance delle due attrici in scena, Paola Bordignon e Lucia Giordano, le quali danno vita a una dolcissima e divertente favola, liberamente ispirata al romanzo In una notte di temporale di Yuichi Kimura.

In una fredda notte di temporale, una capretta e un lupo si rifugiano in una grotta. Complice il buio totale, i due si tengono compagnia pensando entrambi di avere a che fare con un proprio simile, scoprendo così di avere moltissimo in comune, il freddo, la paura dei tuoni, la fame e i ricordi della mamma. Un’amicizia impossibile quanto sincera e immediata tra due nemici naturali, il cui esito viene lasciato immaginare nel finale, aperto ma non privo di un magico momento in cui la pioggia si trasforma in neve, e tutto diventa più bello.

Una scenografia essenziale, un ombrello, un lenzuolo, due cappelli e un cerchio di luci di Natale (facilmente ricreabile a casa), è sufficiente a creare l’atmosfera giusta, in cui i piccoli spettatori vengono accompagnati passo dopo passo dalle attrici. Fuori dal cerchio di luce si racconta, si spiega, si discute e si canta, ma una volta dentro la magia del teatro prende vita, si sente rumore di pioggia e Paola e Lucia diventano la capretta e il lupo. Un escamotage semplice quanto efficace per spiegare nel migliore e più divertente dei modi il meccanismo che trasforma il palco in un luogo di possibilità, dove avviene qualcosa di straordinario.

Le reazioni entusiaste e divertite del pubblico, genitori compresi, hanno ben dimostrato come il teatro possa essere un mondo avvicinabile e fruibile anche dai più piccoli, in quanto veicolo di storie, messaggi positivi e formativi, strumento di conoscenza di sé e delle proprie capacità espressive, ma anche gioco e divertimento.

Non ti vedo non mi vedi è stato replicato, sempre alla Casa del Teatro, ieri mattina per le scuole dell’infanzia. Una produzione di Faber Teater, sarà in tournée nella stagione invernale e farà tappa ancora in Piemonte - domenica 10 dicembre sarà a Bra (CN) presso il Teatro della Parrocchia di San Giovanni Battista, martedì 2 gennaio al Palazzo delle Feste di Bardonecchia (TO) - e poi in Liguria e Toscana.

www.faberteater.com

www.casateatroragazzi.it

 

 

                             

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo