Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Sport
Juventus

Pianeta Juve - Col Crotone

L'Analisi di Marco Rabellino

28 Novembre
09:15 2017

Una partita dominata dalla Juventus che non subisce il gioco rossoblu anzi rimangono padroni del campo per tutta la partita. Nel primo tempo la difesa regge gli attacchi bianconeri poi nel secondo viene travolta dai continui attacchi juventini. Poche azioni salienti con tante giocate e pochi pericoli per il Crotone 

Al 37' Alex Sandro tenta il tiro da fuori ma Cordaz para.

Al 52' Mandzukic l'ha sblocca di testa  e otto minuti dopo De Sciglio, appena entrato, sfonda la porta dopo un calcio d'angolo rinviato corto da Pavlovic.

Al 70' Pjanic da calcio d'angolo corto mette in mezzo, Cordaz non trattiene e palla sui piedi di Benatia che da un metro non sbaglia. Fino alla fine solo juve in attacco ma poche azioni degne di nota.

Nel complesso ottima prestazione di squadra con molte giocate e uomini che si trovano bene.

Buona prestazione di Matuidi, combatte su tutti i palloni e supporta la fase offensiva ottimamente.

Ottimo anche Howedes, alla sua prima partita con la Juve. Viene aiutato dallo sterile reparto offensivo rossoblu ma resta sempre attento e non si lascia superare.

Benatia si conferma in un momento di forma ottimale, sigla il 3-0 con un tocco semplice da due passi e sempre attento in difesa non permette agli avversari di avvicinarsi a Buffon.

D.Costa si comporta egregiamente, effettua cross e giocate da grande ala e sbaglia poco.

Buffon si traveste da spettatore non pagante ed effettua un solo intervento nei novanta minuti.

Alex Sandro spinge sulla fascia e supporta Costa molto bene. Alcune giocate buone e buone chiusure.

Lichsteiner dopo alcune prestazione non brillante, complice sempre il non talento del Crotone, si esprime bene spingendo molto e non dovendo arretrare troppo. Viene sostiutito da De Sciglio che poco dopo l'ingresso in campo trova il 2-0 con una sassata dal limite dell'area.

Mandzukic da vero guerriero combatte su tutti i palloni, arretra in difesa e diventa letale con i suoi centimetri. Ci prova di testa un paio di volte e ad inizio secondo tempo trova il colpo giusto.

Marchisio sta recuperando bene, si prende il centrocampo e gioca bene senza strafare.

Dybala concede alcune giocate da applausi ai tifosi dello Stadium. A volte si spegne per qualche minuto ma quando si accende sono guai per i difensori.

In conclusione la Juventus ha trovato una squadra chiusa in difesa che appena subito il primo gol si è disunita e ne ha presi altri due. La differenza si è vista già nel primo tempo e si è ripetuta nel secondo con il Crotone che non riesce a tenere palla e raramente supera la linea di centrocampo.

In poche parole: tutto troppo facile!!!

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus