Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Di tutto un po'

Saluzzo (CN) "Aspettando la notte… al Classico”

Una riuscita e coinvolgente iniziativa del Liceo Bodoni

7 Dicembre
12:00 2017

Venerdì 1 dicembre, nella sede del Liceo Classico Bodoni di Saluzzo si è tenuto l'evento: "ASPETTANDO LA NOTTE... AL CLASSICO". Un incontro per presentare gli studi classici e gli studenti del Classico in una versione inedita...

Nel corso della serata due fili conduttori in parallelo:

Il primo filo ha iniziato a svolgersi nell'Aula Magna, ed è stata la musica.

Iniziando dalle arcane raffigurazioni mitologiche che compaiono su un reperto ceramico, per indagare il tema del dionisiaco e della musica nel mondo greco, attraverso la lettura delle fonti letterarie, nella bella conferenza della nostra ex allieva Greta Gerthoux, ora iscritta all’Università di Pavia e alunna del Collegio Ghislieri.

Ma musicale è anche, in parte, il nostro liceo: e alcuni alunni della I liceo hanno provato a raccontare in un video, unendo linguaggi diversi, quello che per loro rappresenta questa esperienza. Non sono mancate poi le esibizioni musicali dei nostri studenti, che ormai sono una tradizione. Sono intervenuti inoltre il coro e la piccola orchestra del Liceo Bodoni, che ci hanno fatto entrare nell’atmosfera natalizia e per preludere al momento del rinfresco.

Il secondo filo conduttore ha legato invece tre momenti distinti.

Il primo, nell’aula del 1 piano, ha visto nuovamente all’opera il laboratorio teatrale del liceo Bodoni, con la rappresentazione di alcune scene dagli Uccelli di Aristofane.

Il secondo, nell’aula del piano terreno, curato dalla III classico, che dopo l’esperienza dei lirici greci della passata edizione quest’anno si è cimentata con un testo molto intenso: una rivisitazione dell’Ipazia del poeta Mario Luzi.

Due testi apparentemente molto distanti, per epoca, ma soprattutto per carattere: comico il primo, drammatico il secondo. Un tema, tuttavia, li ha uniti: la città.

Aristofane, in una Atene messa a dura prova dalla guerra, inventa una storia fantastica, cercando nell’utopia e nel riso una via di fuga da una realtà difficile e da una città piena di contraddizioni.

La vicenda di Ipazia, invece, mette in scena lo sgomento degli antichi e di noi contemporanei per la fine del mondo classico, per l’irruzione violenta di un altro mondo sulla scena della storia, e ci lascia pieni di interrogativi sul passato e sul presente, senza risposte univoche.

Come è difficile vivere insieme.

Da una parte, dunque, Atene, e dall’altra Alessandria. Le città “difficili”: e questa definizione non può che rimandare a Calvino.

- Così, l’ultimo momento, che ha raccolto in un gomitolo il filo del discorso, è stato dedicato alle Città invisibili di Italo Calvino, e alla lettura suggestiva e intensa che ha dato la II liceo nell'Aula Magna, al termine di questa serata.

Ringraziamenti vanno al Dirigente, che continua a credere in questa manifestazione e dà la possibilità di realizzare tutto questo; ai colleghi presenti che hanno collaborato, in particolare Gian Piero Selvatico, Elvira Caizzo, Diego Ponzo; Luisa Donalisio, per le rappresentazioni teatrali, e Flavio Fraire, per la partecipazione del coro e dell’orchestra; le collaboratrici scolastiche; ma soprattutto i ragazzi che con entusiasmo, anno dopo anno, si mettono in gioco e sanno sorprendere.


A seguire l'elenco degli studenti partecipanti

Anteprima del video di presentazione del classico musicale

Realizzazione video e presentazione: Bracco Lucia, Beltrame Benedetta, Prioli Francesco (tutti della I K)

Protagonista: Caterina Craveri (I K)

Comparse: Flavia Anton, Alessandro Dafarra, Asya Lau (IV K)

Elena Chiabrando, Christian Giraudo, Martina Occelli (V K)

Samuele Bonino, Alessia Dossetto, Ilenia Vera (I K)

Conferenza

Il cratere di Pronomos: dettagli realistici e arcane trascendenze

Greta Gerthoux (ex alunna)

Esibizioni musicali:

G. Bizet, Habanera

voce: Gabriella Greco (IV K)

F. Schubert, Improvviso in Mib magg. op. 90 n° 2

pianoforte: Benedetta Rosatello (III K)

J.S. Bach, Invenzione a tre voci n° 15 in si min

F. Chopin, Studio op. 25 n 1 in Lab magg.

pianoforte: Pietro Isaia (II K)

Snow Patrol, Chasing cars

pianoforte: Caterina Craveri (I K)

L. Einaudi, Fly

pianoforte: Stefano Rebufatti (V K)

H. Villa Lobos

chitarra: Enrico Pignatta (II K)

Orchestra e coro del Liceo Bodoni - direttore: m.o Flavio Fraire

Aspettando la Notte… di Natale

Coro: Francesca Barra 1^A, Pietro Castagno 1^D, Karina Laura Bailo e Ema Oprisan 2^E, Lara Bruno 3^B, Michela Roasio 3^E, Giorgia Blengino e Federica Ciarnelli 4^A, Giulia Bastia e Veronica Oprisan 4^D, Sara Ghione e Marta Costamagna II^K

Orchestra: Alessandro Dafarra violoncello e Filippo Sabena percussioni IV^Ginnasio, Pierpaolo Marconetto fisarmonica 1^D, Jamil Ghio pianoforte 1^E, Andrea Bonansea fisarmonica 2^B, Alice Viale flauto e Giulia Borretta violino 2^E, Francesco Risso chitarra 3^E, Francesco Frencia clarinetto 4^B, Martina Infossi chitarra 4^C, Alessia Suriano violoncello 4^D

Laboratorio teatrale del Liceo Bodoni - regia di Luisa Donalisio

Le città difficili (I): Scene da Aristofane, Uccelli

Interpreti:

Mariagiorgia Piovano (I C); Paola D'Agostino (I F); Giada Salusso (I F); Flavia Anton (IV K); Asya Lau (IV K); Pietro Putetto (V K); Harry Rosso (V K); Giorgio Mattio (II B); Nicolò Becchero (I K); Arianna Caggiati (I K); Virginia Casetta (I K); Francesco Prioli (I K); Rachele Lucia Raviolo (I K); Laura Paglietta (III B); Giacomo Picca (III B); Francesco Risso (III E); Davide Mogna (II K); Lorenzo Rebufatti (II K); Gianluca Bianco (III K)

Musica: Enrico Pignatta II K

Le città difficili (II): M. Luzi, Ipazia

a cura della classe III K

personaggi: Martina Allasia, Giulia Basso, Marialia Calabretta, Marianna Maccagno, Camilla Rosso, Irene Rostagno,

introduzione: Rossana Manino

prologo: Christian Allasina, Irene Bonino, Luca Cento, Erica Polidoro

intermezzi: Chiara Curti, Sara Franceschini, Andrea Monte, Benedetta Rosatello

danza: Angelica Giuliano

musica: Lorenzo Veglia

Finale: I. Calvino, Le città invisibili

a cura della classe II K (prof. E. Caizzo)

Marcella Camosso, Marta Costamagna, Sara Ghione, Pietro Isaia, Letizia Libertini, Lucia Martino, Davide Mogna, Anna Mulassano, Beatrice Olivero, Enrico Pignatta, Lorenzo Rebufatti, Anna Tardivo

 

Collaborazione tecnica: Alessandro Provera, Matteo Piovano (classe III K)

Fotografie e riprese: Alessandro Dafarra (IV K), Matteo Vincenti (V K)

 

Accoglienza: Sofia Conti, Francesca Dentis, Matilde Paseri, Martina Occelli, Francesco Luciano (V K)

 

Presentatori parte musicale: Elena Chiabrando, Christian Giraudo (V K)

 

Buffet: Arianna Allasina, Debora Beltramone, Giulia Mardegan, Matteo Martin, Cecilia Maurino, Simone Picco (I K)

 

Prof.ssa Silvia Fenoglio

Foto: Matteo Vincenti VK

Liceo Bodoni - Saluzzo

Condividi l'articolo

Articolo riportato da

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus