Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Economia e finanza

Alitalia sarÓ venduta ai tedeschi della Lufthansa.

31 Dicembre
09:30 2017

Il destino di Alitalia si chiama Germania. Ancora la parola fine non è stata data ma con tutta probabilità la compagnia battente bandiera italiana verrà venduta alla Lufthansa.

Il Ministro per lo Sviluppo Economico in un’intervista sul Corriere della Sera, spiega che sull’ex compagnia di bandiera il Governo ha tre offerte.

“Le valuteremo con molta attenzione e a metà gennaio inizieremo la negoziazione in esclusiva”. Il nostro obiettivo è raggiungere un accordo prima delle elezioni. Oggi Alitalia è gestita meglio e finisce l’anno avendo lasciato sostanzialmente intatto il prestito ponte. Ma è un’azienda fragile che non può sopravvivere da sola attingendo illimitatamente al denaro pubblico”.

Insieme all’offerta tedesca in questi mesi sono arrivate anche quella della low cost britannica EasyJet e quella del fondo americano Cerberus, specializzato negli investimenti in società in difficoltà.

A gennaio dovrebbe iniziare una fase di negoziazione con la Lufthansa che si dovrebbe concludere entro i primi di febbraio, il tutto evitando che la questione arrivi a ridosso delle elezioni politiche previste per il 4 marzo.

La scelta di Lufthansa offre maggiori solidità all’azienda e anche migliori prospettive per uno sviluppo industriale di medio periodo, visto che punta sul lungo raggio e affida le rotte medie e brevi a Eurowings, la propria low cost. 

Ma l’offerta della tedesca Lufthansa riguarda però solo il settore volo di Alitalia, che in questo momento conta circa 8 mila dipendenti e la compagnia tedesca ne vorrebbe tagliare circa 2 mila, il 25%. Dall’offerta di Lufthansa resterebbe fuori tutta la parte handling, i servizi a terra con altri 3.500 dipendenti e questi sono quelli che rischiano di più.

wallstreetitalia.com

Condividi l'articolo

Articolo riportato da

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus