Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Altri Sport

Biliardo - Torino: a Carmine Stamerra e Flavio Cenacchi l' "oro" del Kursal

Conclusa la kermesse a scelta d'acchito organizzata dal patron Omar Callari

Flavio Cenacchi, Omar Callari con il figlioletto Lorenzo, e Carmine Stamerra
13 Febbraio
14:00 2018

Quattrocento atleti del Circo Verde territoriale hanno partecipato alla kermesse organizzata dal Centro Sportivo Kursal di via Stradella 172/N. Il torneo, giunto alla sua terza edizione, si è suddiviso in due raggruppamenti con Prima categoria separata e Seconda/Terza insieme.

Diretta da “Tony” Ciccarelli, la gara ha sviluppato l’intenso programma a partire da lunedì 5 febbraio per concludere con il rush finale domenica 11 con la disputa dei gironi conclusivi.

Carmine Stamerra, atleta del Club organizzatore, ha sfatato il detto che recita “nemo profeta in patria est” aggiudicandosi il gradino più alto del podio di Prima categoria; ne ha fatte le spese Enzo Stoppa, portacolori de Il Birillo Uno Moncalieri.

Stamerra ha mantenuto un plafond di rendimento che non ha risentito della “pressione esterna” prodotta dai fans in attesa di quel trionfo che è  poi giunto, avvalorato ancor più  dall’ottima prestazione dell’avversario che ha ribattuto colpo su colpo.

Gaetano Liperoti (Bill Top TO), figlio d’arte del “sempreverde Tonino “, ha condiviso la terza piazza assieme all’astigiano Gianpiero Chiusano. Francesco Maiorano (Diagonal Orbassano), Federico Gagliardi e Walter Fiorito (Il Birillo Uno Moncalieri) e Andrea Bellinello (Astoria Master Club TO) hanno occupato le posizioni appena fuori dalla zona coppe.

Intanto Flavio Cenacchi conquistava l’alloro di Seconda/Terza serie; l’atleta del Leo TO lasciava al palo un ottimo Edoardo Bordet, punta di diamante dell’Accademia di Romano Canavese. Bello il match che ha premiato la maggiore realizzazione sul tiro di un Cenacchi in ottimo spolvero di condizione.

Domenico Gazzana (Due a Mo di Tre Acqui Terme) e Massimo D’incà (Diagonal Orbassano) hanno condiviso il “bronzo” ex aequo. Luciano Veneziano (Leo TO), Roberto Antonietti (Golden River Alpignano), Francesco Ariemma (Kursal TO) e Savino Di Liso (Bricolla Rivoli) hanno sfiorato le semifinali piazzandosi dal 5° all’8° posto.

Questo l’ordine d’arrivo del torneo che Omar Callari, Presidente del Kursal, ha organizzato in maniera ottimale con il sostegno degli sponsor Maurizio Arena dell’omonima Società Immobiliare, e Angelo Calabrese, patron della Théma stecche professionali da biliardo.

La premiazione conclusiva ha coinvolto il Presidente Callari con il giovanissimo figliuolo Lorenzo, Arena e Calabrese insieme con Fadua e Katrin, splendide mascotte del Club e preziose collaboratrici nel sostegno logistico alla manifestazione.

Prima della premiazione il Segretario Regionale Fibis Piemonte Massimo Calleri, che ha condotto il protocollo di chiusura, ha ricordato Luigi Bonino, l’atleta de Il Pallino Leini scomparso tragicamente nei pressi del Club mentre si apprestava a rientrare a casa dopo aver disputato l’incontro di qualificazione. 

(Foto Pronzato:    dall'alto a dx il Direttore di Gara "Tony" Ciccarelli con il Segretario Regionale Fibis Piemonte Massimo Calleri - Stamerra, Stoppa, Cenacchi e Bordet al tiro - le coppe in palio)

Condividi l'articolo

Rubrica di

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus