Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cultura e Spettacolo

Se scultura è cultura

Le opere di Enzo Bersezio, Christian Costa, Marina Sasso e Claudio Totoro in mostra multidimensionale a Palazzo Lomellini, Carmagnola (To), fino al 15 aprile

3 Marzo
15:00 2018

Se è vero che nella dinamica creativa contemporanea quella che Michelangelo considerava l’Arte par excellence (quando eseguita “per forza di levare”), s’è evoluta – spesso giusto in astrazione/detrazione, oppure in accumulo essenziale – verso livelli assemblativi, installativi o addirittura performanti (dalla gestualità pittorica pollockiana all’happening, ad esempio), secondo un paradigma decisamente aborrito dallo schema strutturalista lévi-straussiano e riabilitato, invece, dalla critica semiotica di Eco, questa collettiva, egregiamente allestita da Marcello Corazzini della torinese CSA Farm Gallery e ospitata  da ieri, venerdì 2 marzo, al 15 aprile prossimo  nelle candenti, spaziose sale di Palazzo Lomellini in Carmagnola (To), sotto l’egida del competente assessorato cittadino, offre l’occasione per confrontare gli esiti più convincenti ed avvincenti di tale sviluppo dialettico, osservandoli ed interpretandoli inoltre da un’ottica d’approccio eminentemente volumetrico-dimensionale.


Nella stratificazione biogeologica cartacea “a sfoglio” delle Colonne d’Enzo Bersezio e a far “ali al folle volo” al di là di esse, incisa nelle carni lignee di corpose tavolette, agili bassorilievi e stele slanciate, l’acromia o coloritura dell’esperienza esistenziale, personale e professionale (dagli Anni ’70 al Terzo Millennio), sotto un firmamento celeste affastellato di segni, simboli, ideogrammi, cifre e affollato di numeri-primi, diviene crocevia di Civiltà agli antipodi, dal Mediterraneo alla Madre Africa sahariana, dall’Occidente latinoamericano all’Estremo Oriente, sempre in cammino alla ricerca e scoperta, fisica e mentale, morale e spirituale, delle lande desolate, assolate o tenebrose, dell’ignoto, dell’inconscio. Memoriale futuro.


Quivi s’incontra la sfericità ferita, deturpata, bollata, bruciata, brutalizzata, strizzata o stesa, dei mappamondi ammaccati di Christian Costa, icastica testimonianza del Globo sfruttato e spremuto come un limone dall’avida stupidità (dis)umana, soffocato dall’inquinamento, macchiato e marchiato coi codici-a-barre e brand delle megacorporation, un povero ricco Mondo muto che grida munchianamente il suo dolore e la sua speranza con le parole manoscritte dei maggiori scienziati, filosofi e letterati d'ogni latitudine.


Poi, nel clima metallico, o petroso, degli organismi plastici di Marina Sasso (nomen omen?), si respira un’aria polifonica di risonanze e riflessi, trasparenze, incastri, spessori e sottigliezze che, colla “rigorosa selezione dell’immagine” e mediante l’opacità o lucentezza delle superfici, neoplatonicamente rivelano il “mistero conoscitivo” dell’“origine di ogni sguardo possibile” (secondo Claudio Cerritelli).


Tra ready-made e objet-trouvé, mostruose, svagate combinazioni di strane cose, magari approdate sulla spiaggia con la risacca, o ironiche sfacciate maschere allegoriche di silhouette a foto-collage, o ancora microcosmi circensi, Claudio Totoro giunge a concepire e partorire sostanziose masse di figure caratterialmente stilizzate o a concretizzare introspettive visioni buddiste, in ripensamenti fantasiosi. Sconfinando nell’irrealtà. (S)culturalmente.


(Enrico S. Laterza, dal testo critico introduttivo in catalogo)

 

'SCULTURA/scultura', Palazzo Lomellini - Carmagnola - 02/03-15/04/2018 © Palazzo Lomellini / Comune di Carmagnola / CSA / Elater

"SCULTURA/scultura"

Mostra collettiva

con Enzo Bersezio

Christian Costa

Marina Sasso

Claudio Totoro

a cura di Marcello Corazzini

 

Dal 2 marzo al 15 aprile 2018

 

Inaugurazione

venerdì 2 marzo, ore 18,00

 

Orario di apertura al pubblico:

giovedì, venerdì, sabato

dalle 15,30 alle 18,30;

domenica, dalle 10,30 alle 12,30

e dalle 15,30 alle 18,30


© Palazzo Lomellini

Palazzo Lomellini

Artecontemporanea

Comune di Carmagnola

P.za S. Agostino, 17

Carmagnola (To)

 

Info: 011-9724238

musei@comune.carmagnola.to.it


www.comune.carmagnola.to.it 

www.palazzolomellini.com


 

© CSAFarm / Cosmoshopart  

CSFarm Gallery

by Cosmoshopart.it

Contemporary Art

Via Vanchiglia, 36 (interno cortile) – Torino

 

Info: 011-0441264 / 339-7796065

info@csafarmgallery.it - marcello.corazzini@gmail.com

    

Nelle immagini a corredo del testo

sotto il titolo dell'articolo e in locandina, qui sopra, a lato

le opere "Poesia dei Numeri Primi" (part.), 2017 di Enzo Obiso

"W.W., Facebook, '1984' di G. Orvwell" 2016, di Christian Costa

"Nel blu", 2014, di Marina Sasso

e "Senza Scampo", 1997, di Claudio Totoro

foto © aut./CSA

 

© CSA Farm Gallery

Associazione Culturale Amici di Palazzo Lomellini

Palazzo Lomellini Arte Contemporanea / Comune di Carmagnola

gli artisti / collezioni private / Elater

 

 

link al precedente articolo

Sotto il velo dell'acquerello

relativo alla mostra collettiva L'arte dell'acqua

Palazzo Lomellini in Carmagnola (To) :  

www.bdtorino.eu/sito/articolo.l'artedell'acqua

 

link all'articolo

Meraviglie seicentesche, dall'horror-vacui alla vanitas

relativo alla mostra retrospettiva Maraviglioso Seicento

Palazzo Lomellini in Carmagnola (To) : 

www.bdtorino.eu/sito/articolo.meraviglieseicentesche

 

link all'articolo Vitali sconfinamenti

relativo alla mostra collettiva Sconfinati momenti di vita

Palazzo Lomellini in Carmagnola (To) :  

www.bdtorino.eu/sito/articolo.vitalisconfinamenti

 

link all'articolo Fantasia da vedere

relativo alla mostra antologica retrospettiva

Guido De Bonis, pittori, amici e sognatori

Palazzo Lomellini in Carmagnola (To) :

www.bdtorino.eu/sito/articolo.fantasiadavedere


 

 

© 2018 CIVICO20NEWS - riproduzione riservata

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus