Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Sport

Il mondo del calcio in lutto: è morto Davide Astori, difensore e capitano della Fiorentina

Rinviata la 27 giornata di campionato

4 Marzo
13:03 2018

E' morto Davide Astori, capitano della Fiorentina.

Lo comunica la società viola.

La squadra si trovava a Udine per l'incontro di calcio che doveva disputare oggi.

 

Astori è morto in albergo. "La Fiorentina profondamente sconvolta, si trova costretta a comunicare che è scomparso il suo capitano Davide Astori, colto da malore". Cosi la società viola comunica attraverso il suo sito la notizia della morte del capitano della squadra. "Per la terribile e delicata situazione- si legge ancora nella nota diramata - e soprattutto per rispetto della sua famiglia si fa appello alla sensibilità degli addetti ai lavori". 

 

A causare la morte del giocatore sarebbe stato un arresto cardiocircolatorio, sono già in corso le indagini della Magistratura.

Il capitano della Fiorentina e difensore della Nazionale, classe 1987, al momento del decesso si trovava nell’albergo "La di Moret" in ritiro insieme con la squadra in vista della partita, di oggi, con l’Udinese.

 

Classe 1987, Davide Astori era nato a San Giovanni Bianco, in provincia di Bergamo. Era cresciuto nella primavera del Milan e dopo alcuni anni di militanza nelle serie minori lombarde ha giocato per diversi anni al Cagliari. Nella stagione 2014-15 aveva è arrivato nella Capitale come difensore centrale della Roma, l'anno successivo, nel 2016, passa alla Fiorentina dove lo scorso anno è diventato capitano. Ha giocato anche nella Nazionale italiana: 14 partite segnando anche un gol contro il Brasile, nella Confederations Cup del 2013.

 

La ventisettesima giornata di campionato è stata rinviata a data da destinarsi.

 

La Direzione e la Redazione di Civico20 News si unicìscono al cordoglio del mondo sportivo e non, e porgono alla famiglia del calciatore ed alla società viola le più sentite condoglianze.

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus