Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cronaca Internazionale

Oggi e domani si tiene a Buenos Aires il G20 Finanziario.

Una sessione particolarmente impegnativa che richiederÓ decisioni epocali.

19 Marzo
08:30 2018

Il G20 Finanziario in terra Argentina accoglierà ancora una volta i ministri delle finanze e i governatori delle banche centrali delle più importanti economie del pianeta.

L’atmosfera si presenta pesante, anzitutto per la prossima entrata in vigore dei dazi sulle importazioni di alluminio e acciaio da parte degli Stati Uniti che colpiranno la quasi totalità dei Paesi del mondo, salvi , al momento Messico e Canada, malgrado l’appello del Fondo Monetario Internazionale a desistere per evitare una probabile guerra commerciale.

Ma molte sono le materie sulle quali si dovranno prendere decisioni importanti, a partire dalla Web Tax per eliminare i benefici fiscali  per i colossi di internet come  Google e Face Book; non meno importante la situazione delle criptovalute  dove i 20 cercheranno di accordarsi per adottare regole comuni e che sono già entrate in tensione.

Sono infatti numerosi i fattori di pressione che continuano a pesare in questi giorni sul mercato. Fa ancora sentire i suoi effetti anzitutto la decisione di Google, che ha annunciato che seguirà le orme di Facebook mettendo al bando i contenuti pubblicitari legati al mondo delle criptovalute. Una decisione che intensifica la pressione dei colossi di internet contro il proliferare di offerte di servizi di trading e promesse di guadagni facili prodotte dal boom del bitcoin dell'ultimo anno.

Altri temi da affrontare,  anche questi non meno importanti, riguardano l’evasione fiscale, il riciclaggio e il terrorismo.

Il G 20 Finanziario  Argentino  apre quindi una settimana fitta di appuntamenti sul fronte economico, dove ci aspettiamo l'ostilità americana anticipata lo scorso venerdì dal segretario al Tesoro, Steven Mnuchin, che ha annunciato la ferma opposizione degli Usa a una tassazione speciale dei 'Gafa', acronimo con cui vengono designati i 4 colossi del web Google, Apple, Facebook e Amazon.

Come se non bastasse sarà anche  una settimana delicata anche sul fronte della politica monetaria, perché mercoledì l'attenzione si sposta negli Usa per la prima riunione del Fomc con a capo il neo governatore della Fed Jerome Powell, atteso alla sua prima conferenza stampa successiva al meeting, in cui gli analisti e il mercato hanno messo in conto un aumento dei tassi.

In sintesi un G 20 ad alta tensione, speriamo con poche scintille.

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo