Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Scienza e Salute

Torino - Un nuovo defibrillatore donato all’ospedale Humanitas Gradenigo dalla onlus La Festa dei Limoni

Liliana Carbone per Civico20News

Marco Braico e Giorgio Carbone
8 Aprile
15:00 2018

Un nuovo defibrillatore è stato donato all’ospedale Humanitas Gradenigo dall’associazione La Festa dei Limoni, onlus che destina il frutto delle proprie donazioni a ospedali o strutture con persone in condizione di difficoltà sociale. Il nuovo defibrillatore è stato posizionato nella nuova Osservazione breve intensiva (Obi) del pronto soccorso, inaugurata un mese fa e che accoglie fino a 18 pazienti.

 

L’apparecchio, che è stato consegnato da Marco Braico, presidente della onlus, al dottor Giorgio Carbone, responsabile del pronto soccorso, completa così la disponibilità per la defibrillazione nell’area di emergenza e urgenza dell’ospedale di corso Regina Margherita 10.

 

Il defibrillatore, piccolo, leggero e maneggevole, consente al personale specializzato in tecniche di rianimazione di usare la modalità semiautomatica per sfruttarne l’estrema flessibilità delle opzioni terapeutiche: una speciale manopola di selezione consente agli operatori di spostarsi rapidamente tra i diversi menu dell’apparecchio e di erogare al paziente la defibrillazione o la terapia di stimolazione. 

 

La onlus in pochi anni ha già raggiunto ventisei strutture e completato oltre cinquanta obiettivi.

 

Marco Braico, presidente de “La Festa dei Limoni” e autore dell’omonimo romanzo che racconta la sua storia di malattia e il percorso clinico che gli ha permesso di sconfiggerla, ha sottolineato la finalità che muove l’associazione: 

 

"Doniamo cose concrete, non denaro. In pochi anni abbiamo già raggiunto ventisei strutture e completato oltre cinquanta obiettivi".

 

Mentre il direttore generale di Humanitas Gradenigo, Paolo Berno, ha ringraziato per l’attrezzatura ricevuta dall’ospedale definendo l’azione della onlus

 

"un bell’esempio di solidarietà e impegno verso gli altri".

 

Il direttore sanitario di Humanitas Gradenigo, dottor Domenico Tangolo, ha infine rimarcato l’importanza del legame tra ospedale e territorio che

 

"si sostanzia in iniziative di grade utilità come quella odierna". 

 

Liliana Carbone

 

Condividi l'articolo

Articolo riportato da

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus