Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Recensioni

Guida alla Massoneria

Un viaggio nei misteri dell'iniziazione

15 Aprile
16:00 2018

 

Michele Leone, Pubblicista, informatico e appassionato conoscitore delle “segrete cose”, ha voluto raccontarci un percorso fatto di idee e di notizie su quell’argomento ancora molto controverso che è la Massoneria.

Nella sua Guida alla Massoneria, Michele, racconta la nascita di un’esigenza, tutta umana, di creare dei Luoghi adatti al confronto delle idee e delle reciproche esperienze.

Tali luoghi furono le Corporazioni di Mestiere, le Gilde e oggi sono le Logge Massoniche.

Le Corporazioni Medievali erano anche chiamate Arti, poiché si dividevano in base alle attività svolte dai loro membri.

Erano costituite da tre categorie di appartenenti:

Gli Apprendisti, i Salariati e i Maestri di Mestiere.

Sicuramente più antiche le Gilde compaiono, come Michele ci racconta, nel VII secolo ed erano diffuse nelle aree del Mare del Nord e avevano un ruolo di mutuo soccorso e di rinnovamento delle città.

Queste prime espressioni di organizzazione sociale permisero la costituzione di autentici Gruppi di lavoro, regolati gerarchicamente, che potessero affrontare progetti di grande respiro quali le Cattedrali Gotiche e di altri monumenti di enormi dimensioni.

All’interno, e soprattutto all’esterno, di queste espressioni architettoniche comparvero i primi simboli scolpiti nella pietra che assunsero col tempo valenze sempre maggiori.

Troveremo la Squadra, il Compasso, la Livella… unite a delle forme artistiche, mostruosamente belle, che gli artisti Comacini, autentici Maestri dell’Arte scultorea, ci hanno donato con le proprie Opere.

Il passo successivo nell’evoluzione delle Corporazioni di Mestiere fu determinato dall’ingresso di intellettuali, accettati, che arricchirono di significati quegli stessi simboli, dando origine ad una Protomassoneria Speculativa.

Il libro di Michele Leone è ricco di informazioni e ottimamente strutturato. Prevede un itinerario completo attraverso il tempo e lo spazio, dando risalto a tutte quelle Confraternite, quali Comacini, Templari, Rosacroce o a quei Gruppi di intellettuali come i membri della Royal Society e l’Invisible Colleg che portarono le conoscenze della Tradizione entro le mura delle odierne Logge Massoniche.


Un rapido sguardo al Sommario ci permetterà di comprendere meglio di tante parole quello che l’Autore ha voluto esprimere.

Otto capitoli nei quali si affrontano le varie Strutture organizzative dai Collegia romani fino all’odierna Massoneria. Inoltre si affronta il più importante Mito latomistico, quello di Hiram, quindi il linguaggio muratorio, la Parola, il Ritmo ed il Silenzio.

Michele affronta anche un problema molto sentito, “E se volessi diventare Massone?...”

Un capitolo è dedicato alle Donne e la Massoneria, affrontando il delicato problema dell’Iniziazione femminile.

Moltissimi altri argomenti forniscono all’attento lettore delle informazioni autentiche su di un argomento che appassiona da sempre generazioni di studiosi, di curiosi e di intellettuali.

Tre Appendici ricche di curiosi Documenti originali concludono questo primo approccio verso il mondo dell’Iniziazione e delle Arti Liberali.

La proposta letteraria di Leone è sicuramente molto intrigante. Il linguaggio fluente e accessibile favorisce l’avvicinamento ad un Mondo a molti sconosciuto e potrebbe diventare un buon trampolino per ulteriori e auspicabili approfondimenti.


Prima edizione: 2017 Odoya srl Via Benedetto Marcello 7 – 40141 Bologna   www.odoya.it

 

 

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo