Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Recensioni
Libri

Un nuovo libro di Joseph Ratzinger “Fede e Politica nel terzo millennio”

Prefazione di Sua Santità Papa Francesco

13 Giugno
11:00 2018

“Ancora un libro impegnativo edito dalla Cantagalli editore di Joseph Ratzinger  il Papa Emerito  Benedetto XVI”LIBERARE LA LIBERTA’ (pp.205 € 18.00). Il primo volume approfondiva il  sacerdozio, il secondo ora nelle librerie affronta la Fede la Politica nel periodo contemporaneo. Il libro contiene la prefazione di Sua Santità Papa Francesco, che scrive:” Il rapporto tra fede e politica è uno dei grandi temi da sempre al centro dell’attenzione di Joseph Ratzinger che attraversa l’intero suo cammino intellettuale umano: l’esperienza diretta del totalitarismo nazista che  lo porta sin  da giovane studioso a riflettere sui limiti dell’obbedienza allo Stato  a favore della libertà   e dell’obbedienza  a Dio” . 

Il volume rappresenta indubbiamente una grande sfida per il pensiero contemporaneo, e anche, in particolare, per Chiesa e la teologia. Molti capitoli aprono la visione della mente umana su argomenti di vasta entità filosofica e teologica. Alcuni  temi trattati nel libro, cercheremo di abbozzarli per dare al lettore lo spessore che la pubblicazione riveste.  Uno di questi è il capitolo drammatico  del “Venerdì Santo”  calato con lo  sguardo  rivolto sul ventesimo secolo.

“Il volto  di quell’uomo è schernito, ricoperto di sputi, percosso dall’uomo stesso.”Il capo coperto di sangue e di ferite, pieno di dolore e di scherno   che “ci guarda dalle camere a gas di Auschwitz, ci guarda dai villaggi devastati dalla guerra e dai volti dei bambini stremati nel Vietnam; dalle baraccopoli in India, in Africa e in America Latina; dai campi di concentramento  del mondo comunista che AleKsander Solzenicyn  ci ha messo davanti agli occhi con impressionante vivezza”.

Un’altra pagina drammatica della storia di Gesù è  quella davanti a Pilato, dove dobbiamo interrogarsi su Politica e verità.

“ Che cos’è la verità? Non soltanto Pilato ha accantonato questa domanda come irrisolvibile e, per il suo ufficio, impraticabile. Anche oggi, nella disputa  politica come nella discussione circa la legislazione del diritto, per lo più si trova fastidio per essa. Ma senza la verità l’uomo non coglie il senso della  sua vita, lascia, in fin dei conti, il campo ai più forti.

“Oggi la questione della coscienza è divenuta il nocciolo della moralità e della sua coscienza, particolarmente nella teologia morale cattolica”. La pace un altro bene che bisogna ogni giorno difenderla e cercarla di estenderla a tutti gli uomini,  anche in questa realtà è impegnata la fede e la politica.   

Ecco cosa scriveva  Benedetto XVI nel messaggio del 2013 per la 46 Giornata Mondiale della Pace:” Ogni anno nuovo porta con sé l’attesa di un mondo  migliore. In tale prospettiva, prego Dio, Padre dell’umanità, di concederci la concordia e la pace, perché possano compiersi per tutti le aspirazioni di una vita felice e prospera. Allarmano i focolai di tensione - continuava il messaggio del pontefice -  e contrapposizione causati da crescenti diseguaglianze fra ricchi  e poveri, dal prevalere di una mentalità egoistica e individualista espressa anche da un capitalismo finanziario sregolato. E tuttavia, le molteplici opere di pace, di cui è ricco  il mondo, testimoniano  l’innata vocazione dell’umanità alla pace. Terminava il suo messaggio affermando che l’ispirazione era stata suggerita dalla parole di Gesù Cristo:”Beati gli opertori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio”(Mt5,9).

… Il desiderio di pace corrisponde ad un principio morale fondamentale, ossia, al dovere – diritto di uno sviluppo integrale, sociale, comunitario, e ciò fa parte del disegno di Dio sull’uomo”.

La politica deve essere un impegno per la giustizia e creare così le condizioni di fondo per la pace. Il volume si conclude con un  dialogo con Jurgen Haberema “Ragione Fede pur etica comune”,  e su Dio Esiste? Un confronto con Paolo Flores d’Arcais”.

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo