Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Interviste

«Filindo e Cristina – I Savoia», film di Manuel Medaina che celebra la gloria dei Savoia

Il giovane attore e regista piemontese si propone di narrare le vite del Conte Filippo San Martino di Agliè e di Madama Reale

21 Luglio
12:00 2018

Il giovane attore e regista piemontese Manuel Medaina (classe 1993) sta lavorando da luglio 2017 alla sua opera prima in campo cinematografico, intitolata “Filindo e Cristina – I Savoia”, dedicata alla vita del conte Filippo San Martino di Agliè (interpretato dallo stesso Medaina) e della sua amante, la Duchessa di Savoia Maria Cristina di Borbone-Francia detta “Madama Reale” (interpretata da Costanza Langella).

Questo progetto cinematografico intende commemorare la ricorrenza della morte di Filippo, avvenuta il 19 luglio 1667, e si prefigge di mettere in luce uno spaccato della vita della Corte torinese del XVII secolo, nel periodo compreso tra il Ducato di Carlo Emanuele I di Savoia e della vedova del figlio Vittorio Amedeo I, la “Madama Reale” Cristina di Francia, legata sentimentalmente per moltissimi anni al Conte di Agliè.

Filippo San Martino di Agliè (Torino, 27 marzo 1604 – Monte dei Cappuccini, 19 luglio 1667) detto “Filindo il Costante”, ha esplicato una vasta attività legata al mondo del teatro, come commediografo e coreografo autore dei balletti di Corte, e della letteratura.

Dice Manuel Medaina: «Ha rappresentato per il Piemonte e non solo, l’inizio di un percorso di pensiero ampio, volto a creare una maturità artistica che ha lasciato anche una grandissima impronta culturale, di cui ancora oggi si parla spesso e volentieri (basta pensare anche alle sue innovazioni in campo architettonico e decorativo, un “vortice” di invenzioni tra scenografia e araldica)».

Questo personaggio ebbe una lunga carriera artistica e militare presso la Corte di Torino, guadagnandosi la stima ed i favori del Cardinal Maurizio di Savoia prima e di Madama Reale poi… il suo carattere tenace ed il suo spirito indomito arrivarono addirittura a far infervorare il potente Cardinale Richelieu…

Un clima di mistero ha sempre avvolto la figura della Duchessa Cristina e del suo favorito Filippo e il film intende rendere giustizia a questi personaggi rilevanti per la storia d’Italia, ancor prima che per quella del Piemonte.

Il periodo trattato nella fiction (ripercorrendo quasi tutta la vita del Conte San Martino) narra anche quello della “Guerra tra Madamisti e Principisti”, scoppiata in Piemonte durante la Reggenza di Madama Cristina in nome dei figli Francesco Giacinto prima, e Carlo Emanuele II di Savoia in seguito, che è spesso stato sottovalutato, così come vengono minimizzati anche i momenti legati alle epoche successive, dominate dai discendenti di Maria Cristina di Francia, forse la più celebre Duchessa di Savoia…

Questa produzione indipendente, che richiede un notevole sforzo produttivo, è alla ricerca di finanziatori per dare via al progetto nel modo migliore, conferendogli tutta la dignità e magnificenza che merita una trama di tale importanza: «Stiamo cercando dei finanziamenti per avviare al meglio le riprese – conclude Manuel Medaina – ma posso dire di essere già abbastanza soddisfatto per le buone risposte che il progetto a puntate sta suscitando. La qualità visiva del concept “Filindo & Cristina” dovrà richiamare un vero e proprio kolossal in costume dedicato alla Corte Sabauda, in cui si vedranno non soltanto personaggi legati a Casa Savoia, ma anche vari esponenti dell’Europa dell’epoca. Per questo ho curato personalmente e meticolosamente sia la sceneggiatura che le scenografie, in cui c’è tutta l’essenza di un passato, che dovrebbe rappresentare sempre di più anche il presente e avviarci verso un migliore futuro…

Ho creduto e credo moltissimo nella valorizzazione del territorio piemontese, e quindi ho cercato di porre l’attenzione sulla vera vita quotidiana dei personaggi protagonisti della fiction, che hanno vissuto davvero nei luoghi del film.

Non mi riferisco solo alla promozione delle Residenze Sabaude, per cui ho sempre fatto molto, sviluppando negli anni varie attività che spaziano tra guida turistica volontaria, restauratore, rievocatore e attore… ma voglio valorizzare anche tutti quegli angoli minori del Piemonte e della Val d’Aosta, che fecero da scenario alle loro imprese e che spesso non sono ricordati come necessiterebbe.

Esistono ancora molte location naturali che si prestano al XVII secolo, ed inoltre ci saranno molte ambientazioni che saranno ricostruite ex novo.

Posso solo aggiungere che ci sono già diversi attori noti a livello nazionale e diversi attori locali che vorrebbero aderire al progetto per interpretare i vari ruoli; in più alcune maestranze stanno partecipando ai preparativi con tanta passione… ma la dedizione spesso da sola non basta, per questo siamo in contatto con alcune realtà interessate alla promozione del progetto».

 

Per aderire alla promozione e se si vuole sostenere la fiction basta un semplice click sul sito “Produzioni Dal Basso“ dov’è possibile fare una qualsiasi donazione per il Film “FILINDO & CRISTINA – I SAVOIA” tramite il sistema di crowfunding, nell’attesa di avere maggiori risposte da qualche nuovo produttore.

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo