Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Musica

Pamparato (CN) Festival dei Saraceni. La tromba barocca – Abendlieder

Quinta settimana con concerti a Pamparato e Mondovì

24 Luglio
12:30 2018

La quinta settimana del Festival dei Saraceni presenta due concerti dal carattere molto diverso, con lo scopo dichiarato di attirare il pubblico più vasto ed eterogeneo possibile, in modo che quello che è ormai considerato tra le manifestazioni musicali di punta dell’estate monregalese non si rivolga esclusivamente alla cerchia di appassionati del Barocco, ma possa richiamare anche chi ama altri periodi della storia della musica e – con gli appuntamenti off in programma a partire dalla prossima settimana – anche altri generi.

Un progetto ambizioso, che non toglie nulla alla mission di riscoperta del repertorio preromantico stabilita 51 anni fa dal professor Mauro Uberti, fondatore e instancabile animatore per molti anni del Festival dei Saraceni, ma vuole ampliare sempre di più i suoi orizzonti.

Nel corso dell’epoca barocca le cerimonie sacre più fastose venivano celebrate con grande solennità dal timbro brillante delle trombe e dalle monumentali architetture dell’organo, che avevano lo scopo di elevare il pensiero della comunità dei fedeli verso Dio.

In ricordo di quei tempi, il 26 luglio alle ore 21 nella Chiesa Parrocchiale di San Biagio di Pamparato, Ercole Ceretta e Daniele Greco D’Alceo, due bravissimi virtuosi di tromba, e l’organista nonché direttore artistico della rassegna Maurizio Fornero proporranno al pubblico un fascinoso programma comprendente una serie di brani di Antonio Vivaldi, Giovanni Battista Martini (il sacerdote bolognese che fece ammettere il giovanissimo Mozart nella prestigiosa Accademia Filarmonica), Arcangelo Corelli, Giuseppe Torelli e Georg Friedrich Händel.

Va sottolineato il fatto che nel 2017 Maurizio Fornero e Daniele Greco D’Alceo hanno realizzato per l’etichetta torinese Elegia uno splendido disco comprendente diversi brani in programma.

Sabato 28 luglio alle ore 21 il Festival dei Saraceni proporrà invece al pubblico nella cornice della Sala Ghislieri di Mondovì un’affascinante incursione nel repertorio vocale della prima metà del XIX secolo, con la raffinata Abendlieder del soprano polacco Dominika Zamara, cantante che nonostante la giovane età si è già messa in grande evidenza in veste solistica in ogni parte del mondo, dagli Stati Uniti alla Polonia e dall’Italia – paese in cui risiede da ormai dieci anni – alla Corea del Sud, per l’occasione accompagnata dal pianista torinese Andrea Musso.

Il Comune di Pamparato, il direttore artistico del Festival dei Saraceni Maurizio Fornero e lo staff dei Musici di Santa Pelagia sono lieti di annunciare che il concerto del soprano Dominika Zamara e del pianista Andrea Musso ,si terrà alla presenza del dottor Ulrico Leiss de Leimburg, console onorario della Repubblica di Polonia in Italia, che ha concesso alla rassegna di Pamparato – ormai giunta alla cinquantunesima edizione – il suo ambito patrocinio. Un riconoscimento di grande prestigio per il Festival dei Saraceni, che si appresta a raggiungere orizzonti sempre più vasti e ambiziosi.

Il programma consente di mettere a confronto la vocalità di due paesi stilisticamente molto diversi tra loro come l’Italia e la Polonia, con una brillante silloge di arie e romanze di Gioachino Rossini (compositore di cui quest’anno ricorre il centocinquantesimo anniversario della scomparsa) e Vincenzo Bellini e sei Lieder op. 74 di Fryderyk Chopin, opere tuttora pressoché sconosciute in Italia, anch’esse pubblicate dalla Elegia.

Programma delle serate

 Giovedì 26 luglio 2018 – ore 21

Chiesa di San Biagio di Pamparato

 

LA TROMBA BAROCCA

 

Ercole Ceretta, Daniele Greco D’Alceo, trombe

Maurizio Fornero, organo

 

Antonio Vivaldi (1678-1741)

Concerto in do maggiore per due trombe e organo

 

Giovanni Battista Martini (1706-1784)

Elevazione in fa minore

Toccata sul Deo Gratias per organo

 

Arcangelo Corelli (1653-1713)

Concertino per due trombe e organo

 

Georg Friedrich Händel (1685-1759)

Preludio e Allegro in la minore per organo

 

Giuseppe Torelli (1658-1709)

Concerto in re maggiore per due trombe e organo

 

 

______________________

Sabato 28 luglio 2018 – ore 21

Sala Ghislieri di Mondovì

 

ABENDLIEDER

 

Dominika Zamara, soprano

Andrea Musso, pianoforte

 

Gioachino Rossini (1792-1868)

Vorrei spiegarvi il giubilo (La cambiale di matrimonio)

 

Vincenzo Bellini (1801-1836)

Vaga luna che inargenti

Dolente immagini

Malinconia, Ninfa gentile

Dolente immagine di Fille mia

Vanne, o rosa fortunata

Ma rendi pur contento

Per pietà, bell’idol mio

 

Fryderyk Chopin (1810-1849)

Sei Lieder op. 74

?yczenie

Nie ma czego trzeba

Wiosna

Smutna rzeka

Pier?cie?

Leci li?cie z drzewa

Ercole Ceretta

Diplomatosi in tromba nel 1982 presso il Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Torino sotto la guida del M° Renato Cadoppi, si perfeziona presso la Scuola di Alto Perfezionamento di Saluzzo sotto l'insegnamento di illustri maestri come Pierre Thibaud, Bernard Soustrot, Sandro Verzari, e al Saint Mary's College negli Stati Uniti con Jeff Silberschlag.

Ha seguito inoltre masterclasses in Italia, Svizzera, Francia e Stati Uniti, tenuti da Philip Smith, Dennis Ferry e Anthony Plog. Dal 1995 fa parte stabilmente dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, con la quale ha partecipato a numerose tournée e registrazioni audio e video, suonando sotto la guida di direttori di fama mondiale quali Carlo Maria Giulini, Zubin Mehta, Eliahu Inbal, Riccardo Muti, Giuseppe Sinopoli, Rafael Frühbeck de Burgos. Ha partecipato in veste di solista e con gruppi da camera a vari festival internazionali a Praga, Roma, New York, Torino, Londra e Washington.

Svolge un'intensa attività concertistica come solista e come membro di gruppi da camera. É fondatore e direttore dei CanavèisanBrass gruppo di ottoni e percussioni. Il gruppo ha inciso, in prima mondiale, un CD di musiche originali di Kjell Mork Karlsen per Ottoni e Organo. É stato docente presso i conservatori di Aosta, Torino, Cuneo, alla Scuola di Perfezionamento di Saluzzo e in numerosi masterclasses.

Daniele Greco D’Alceo

Nato a Viadana (Mantova) nel 1966, inizialmente ha studiato tromba presso il conservatorio "A. Boito" di Parma alla scuola del M° Maurizio Mineo; quindi si è diplomato al conservatorio "G. Nicolini" di Piacenza con il M° Franco Titani. Ha suonato come 1° e 2° tromba, avendo partecipato con ottimi risultati ad audizioni e concorsi, con le orchestre Rai di Milano e Torino, della Svizzera Italiana di Lugano, Teatro alla Scala e Filarmonica della Scala, Arena di Verona, Teatro "Carlo Felice" di Genova, Teatro Regio di Torino, "A. Toscanini" di Parma, Comunale di Bologna, Fenice di Venezia, Filarmonici di Torino, di Padova e del Veneto, collaborando con direttori tra cui Wolfgang Sawallisch, Georges Prêtre, Zubin Mehta, Rafael Frühbeck de Burgos, Riccardo Muti, Lorin Maazel e Myun Whun Chung.

Come solista, oltre a concerti tromba e organo e con quintetto di ottoni, ha un intensa attività con il M° Claudio Scimone e I Solisti Veneti, con cui ha effettuato tournée in molte parti del mondo: Bruxelles, Helsinki, Kuopio, Riga, Mosca e San Pietroburgo, Nairobi, Caracas, Hanoi. Dal 2006, risultato vincitore del concorso per 2° tromba, fa parte dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della R.A.I. con sede a Torino.

Maurizio Fornero

Si è diplomato in Organo e Composizione Organistica, Pianoforte e Clavicembalo presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino e successivamente laureato con lode in Clavicembalo.

Nel 1992 è giunto, come unico rappresentante italiano, alle finali dell’European Organ Festival di Bolton (Gran Bretagna). Dopo essersi perfezionato nell’esecuzione filologica del repertorio antico, svolge da anni un’intensa attività concertistica sia come solista sia in formazioni cameristiche, che lo ha portato a esibirsi in festival nazionali e internazionali di musica antica e barocca tra cui Musica en Catedral di Astorga (Spagna), Van Vlaanderen di Bruges (Belgio), Festival Internazionale dell’Aia e di Utrecht (Olanda), L’Altro Suono-Unione Musicale di Torino, Festival Monteverdi di Cremona, Settembre Musica di Torino, Bologna Festival. Ha partecipato a numerose esecuzioni in diretta radiofonica su radio nazionali (Rai Radio Tre, Rai Filodiffusione) ed europee (Radio 3 Nazionale Belgio, Radio Classica Spagna).

Collabora come organista e cembalista con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, il Teatro Regio di Torino, L’Academia Montis Regalis, l’Accademia Corale Ruggero Maghini e il gruppo vocale Daltrocanto. Ha inciso per le case discografiche Stradivarius, Opus 111, Niccolò, Syrius ed Elegia numerosi CD di musiche di compositori del XVI, XVII e XVIII secolo. Fondatore dell’ensemble strumentale I Musici di Santa Pelagia, ha inciso, in coproduzione con l’ensemble vocale Festina Lente di Roma, la Messa per il SS. Natale di Alessandro Scarlatti e l’oratorio Santa Pelagia di Alessandro Stradella (Stradivarius), entrambe inedite. Docente di pratica del Basso Continuo presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino nel 2006 e nel 2009, attualmente ricopre la carica di Direttore della Scuola Comunale di Musica di Mondovì.

Dominika Zamara

Nel 2006 vince una borsa di studio per il Conservatorio Statale di Verona. Nel 2007 si laurea con il massimo dei voti alla Università Musicale di Wroclaw. Ha effettuato Masterclass con i Mastri: Bruno Pola, Alida Ferrarini, Enrico De Mori, Mario Melani, Alessandra Althoff-Pugliese e Daniele Anse Dal 2008 al 2009 ha cantato in Montenegro al Teatro Nazionale alla Presenza del Capo dello Stato, con ripresa televisiva in diretta. Ha cantato a Bari nell'opera Il Tabarro di G. Puccini, nel ruolo di Giorgetta ed Amante.

Ha debuttato a Padova nel ruolo di Mimì nell'opera La Boheme di G. Puccini. Nel 2010 a Venezia ha cantato durante la Mostra del Cinema e la Biennale. Ha eseguito La Gloria di A. Vivaldi con orchestra diretta dal M° Paolo Fumei. Nel 2011 ha eseguito nel ruolo principale, la prima mondiale dell'opera Un Tramonto di G. Coronaro al Teatro Olimpico di Vicenza. Ha cantato in gran parte d'Europa: in tutta Italia, Francia durante il Festival di musica Sacra, con l'organista Fabrice Petroise, in Austria (Vienna e Salisburgo), Polonia, Germania, Inghilterra, La Palma. Nel 2012 ha interpretato il ruolo di Silvia nell'opera Zanetto di P. Mascagni a Vicenza.

Ha debuttato in America, a Los Angeles con la compositrice della Walt Disney Maria Newman. Ha Cantato a New York ed Arkansas con l'orchestra sinfonica sotto la direzione del Maestro Thomas Chun-yu Chen nel Cica Music Festival. Nel 2013 ha cantato a Roma durante il Gran Gala di beneficenza: Un Cuore Per Tutti, Tutti Per Un Cuore ed al Teatro Orione con grandi nomi del panorama italiano. Ha cantato a Pietrelcina, nella basilica di Padre Pio accompagnata dal Maestro Vince Tempera.

Durante il Gran Gala di Vienna ha ricevuto il premio Zlote Sowa, oscar europeo nella categoria musica. Ha interpretato il ruolo di Rosina nell'opera Il Barbiere di Siviglia di G. Rossini Diretta dal M° Paolo Fumei. Ha eseguito la sua tournée americana con concerti a Boston, Princeton, New York e Philadelphia, con il professore-chitarrista Stanley Alexandrowicz.

Ha debuttato a Dallas (Texas) durante l'importante festival di musica classica: Cica Music Festival. In Settembre ha debuttato al Lincoln Center di New York presso il Avery Fisher Hall, con un'orchestra di 130 elementi, il concerto è presentato da Kevin Spacey vincitore di due premi oscar, mentre in Italia ha interpretato il ruolo di Serpina nell'opera La Serva Padrona di G. B. Pergolesi. A Morcone (BV) ha ricevuto l'Internazionale Premio Padre Pio. Nel 2014 ha interpretato il ruolo principale nell'opera contemporanea La Serva di Padova di Vincenzo Faggiano, musiche di Marco Fedalto, al Teatro Verdi di Padova.

Ha registrato per la televisione (TV CREMONA) il concerto: Laudate Pueri di A. Vivaldi ed Exultate Jubilate di W. A. Mozart, il concerto è stato prodotto in dvd dalla stessa TV. Ha eseguito un recital in Grecia, durante il Festival Evmelia. A Cremona ha ricevuto il premio A.N.L.A.I. 2014. Ha eseguito la Stabat Mater di G. B. Pergolesi, diretta dal Maestro Paolo Fumei. Ha Effettuato concerti a New York ed in New Jersey con la Baroque Orchestra diretta dal Maestro Robert W. Butts, in Messico ha cantato nel più importante Teatro dell'America Latina, la Manuel M. Ponce Hall con il pianista Alejandro Barranon.

Nel 2015 ha interpretato il ruolo di Serpina nell’opera La Serva Padrona di G. B. Pergolesi al Teatro San Domenico di Crema (CR) Diretta dal M° Robert W. Butts. Ha cantato a Roma nella Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra, Ha registrato un recital, accompagnata al pianoforte M° Andrea Musso, per la TV Cremona 1. Ha eseguito una tournée in Cina, ha cantato ad Assisi, nella Cattedrale di San Ruffino, durante il Festival Assisi Suono Sacro, con la direzione del M° Roberto Miele del Teatro La Scala di Milano. Ha cantato presso l’Ambasciata Polacca a Roma alla presenza del Presidente della Repubblica Polacca Andrzej Duda. Il 2016 vede Il suo debutto con un tour in Corea del Sud, tra cui un concerto al Royal Azalea Blossom Festival Finale Concert, con la Prime Philharmonic Orchestra, ha cantato durante la 1° Biennale Arte Dolomiti. Si è esibita nel Festival Assisi Suono Sacro ed al Festival Cracovia Sacra durante le Giornate Mondiali della Gioventù con la presenza Papa Francesco, accompagnata dal flautista Andrea Ceccomori.

Mentre in New Jersey ha interpretato il ruolo di Susanna nell’opera Le Nozze di Figaro di W. A. Mozart per l’apertura del Summer Music Festival, si è esibita al Teatro Filarmonico di Lublin. 2017 concerto al Teatro San Carlino di Brescia per la TV, al Festival Mozart Nacht Und Tag IX di Torino, al Santuario di San Michele Arcangelo di Foggia (Patrimonio Unesco) dove ha ricevuto in premio la scultura “l’Albero della Vita” dall’associazione internazionale Acceptus Mundi Onlus (di cui ne è divenuta la Vice Presidente Onoraria). In Romania ha registrato un DVD (AA. VV.) con l’orchestra sinfonica di Ploieti diretta dal M° Samer Hatoum. Ha inaugurato il Festival Chopin Forever a San Gemini ed il Festival Internazionale Asisa a Madrid con la presenza del pianista Joaquín Achúcarro, Alion Baltic Music Festival sotto la direzione del M° Grigory Soroko a Tallinn in Estonia e Noc Cracovia Sacra a Cracovia in Polonia.

A Torino nel ruolo di Bastienne ha eseguito l'opera Bastien und Bastienne di W. A. Mozart diretta dal M° Robert W. Butts, a Chicago ha cantato l'oratorio Creation di J. Haydn diretta dal M° Glenn Block. Ha debuttato a Malta nel International Organ Festival, a Vienna al Theater Museum Eroica Saal, a Torun con l'Orchestra Sinfonica Sonata diretta dal Maestro Bogdan Oledzki eseguendo i lieder di F. Chopin, nella Sala dei Giganti a Padova a New York al National Opera Center nell’opera contemporanea La Serva di Padova con le musiche e la direzione del M° Robert W. Butts libretto Dott. V. Faggiano.

A Reggio di Calabria ha vinto il premio Polak Roku we W?oszech. Tra i suoi impegni lavora come docente di canto lirico all'Accademia Musicale La Certosa di Giavera del Montello. Canta in italiano, francese, inglese, polacco, tedesco, russo, ceco, slovacco e latino.

Ha registrato tre dischi: DREAMS nel 2009, LIFE nel 2012 prodotto da EDIT MUSIC ITALY e nel 2015 IVAN PADOVEC, Works for Guitar and Soprano, prodotto dalla Sheva Collection. IL CONCERTO 2014 dvd, prodotto da CREMONA 1 TV.

Andrea Musso

Andrea Musso ha conseguito la Laurea in Musicologia presso la “Scuola di Paleografia e Filologia Musicale” di Cremona (Università di Pavia) con brillante votazione e si è diplomato a pieni voti in Pianoforte, Musica Corale e Direzione di Coro e Composizione presso il Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia sotto la guida del M° Franco Mariatti.

Ha frequentato i corsi di perfezionamento di Varallo Sesia (Vercelli) e Suzzara (Mantova) e si è perfezionato in musica da camera con il M° Massimiliano Damerini a Genova ed ha frequentato i corsi di interpretazione e perfezionamento pianistico con la Prof.ssa A. Porrini a Milano.

Ha tenuto conferenze sia come relatore che nella veste di esecutore presso varie sezioni dell’Unitre, presso l’Associazione “Esprimersi”, “l’Ipermusica”, “L’Agimus” ed il “Goethe Institute” di Cagliari “Gli Amici della Musica” di Poirino, trattando sempre tematiche musicali in relazione alla storia, al costume ed alla prassi esecutiva. Riguardo l’attività concertistica ha al suo attivo svariate centinaia di recital e si esibisce da anni sia come solista sia in varie formazioni da camera ottenendo lusinghieri consensi di pubblico e di critica.

Partecipa ad importanti rassegne nazionali ed internazionali affrontando programmi concertistici che spaziano dall’età barocca al repertorio contemporaneo proponendo anche prime esecuzioni assolute. Ha al suo attivo varie incisioni: “The Dream of the Sad Minstrel” con il gruppo cameristico “Gamut”, “Tromba e Pianoforte nel 900” realizzato con il fratello Paolo con cui costituisce un duo stabile da un decennio. Tale raccolta include brani originali di autori italiani e francesi che non vantano precedenti incisioni. Il duo è anche dedicatario di alcune composizioni per tromba e pianoforte.

Nel 1990 è stato Direttore Artistico del concorso pianistico “Mozart” di Paularo (Udine), nello stesso anno inizia la propria attività didattica e concertistica che lo vede attivo anche come Direttore Artistico di numerosi eventi musicali sul territorio nazionale.

Dal 1990 al 1995 ha condotto le rassegne musicali dell’Associazione “Syntagma musicum” di Torino, in seguito è stato direttore artistico della rassegna “Il Settembre Barocco Ciriacese” della rassegna “Classico e Dintorni”, “Percorsi per Giovani Artisti”.

Ha diretto alcune rassegne dell’Associazione “Ars Nova” di Cagliari partecipando anche in veste di esecutore. Dal 1996 è coordinatore musicale al Tempio Evangelico Battista di Torino e fondatore del Centro di Cultura Evangelica “Paolo e Lodovico Paschetto”. La sua attività musicologica lo ha visto collaborare con “Il Corriere dell’Arte”, “Mondo Padano”, “La Rassegna Musicale” e la casa discografica “Tactus” di Bologna. Con l’editore “Alberto Tallone”, ha collaborato alla compilazione di un volume inerente la prassi esecutiva delle più importanti messe gregoriane.

Costante è la collaborazione come pianista accompagnatore con importanti cantanti lirici (Roberto Covatta, Amelia Cocumelli, Elena Bakanova, Lorenza Canepa, Susy Picchio, Rossella Redoglia). Dal 1999 è iscritto all’ordine nazionale dei giornalisti pubblicisti. Dal 2001 è docente di ruolo di Musica nella scuola secondaria di primo grado. Dal 2004 Collabora come docente con il “Centro di Formazione Musicale”.

Nell’anno 2006-2007 ha insegnato pianoforte presso “L’Opificio dell’Arte” di Biella e dallo stesso anno è membro dell’Associazione per le Attività Artistiche per gli Studenti del Piemonte. Dal 2008 suona stabilmente in duo con il flautista Ugo Piovano e con il gruppo Universitario da Camera Accademica. Nel 2011 è stato insignito del riconoscimento di socio onorario dell’Associazione “Italia – Israele”.

Degno di nota è stato il concerto pianistico improntato sulla figura di Paul Ben-Haim con presentazione del Prof. Enrico Fubini. Si tratta di un programma eseguito per la prima volta nella città di Torino. Nel 2013 ha eseguito il “Concerto della Memoria”, eseguendo per la prima volta in Italia musiche di Henry Pool. Nello stesso anno ha eseguito l’integrale dell’Album Des Enfants di Cécile Chaminade. Ancora nello stesso anno si è esibito presso il Salone del libro di Torino, ha tenuto un concerto sul tema “Torino a Cavallo tra Otto e Novecento” presso il Circolo della Stampa di Torino in occasione dei 150 anni della presenza battista in Italia con la presentazione di Bruno Gambarotta. Si è esibito presso l’Aula magna del Rettorato dell’Università di Torino nell’ambito di una lezione concerto tenuta dal flautista belga Barthold Kuijken.

2014 significativo il concerto tenuto presso “Casa Verdi” a Milano suonando sul Pianoforte donato dalla famiglia Toscanini. Nello stesso anno ha tenuto un concerto organizzato dal Consolato polacco con la soprano Dominika Zamara con un programma totalmente improntato sulla tradizione liederistica ed operistica di quella nazione. Nel 2015 presso l’Aula Magna del Rettorato dell’Università di Torino ha tenuto un concerto dal titolo “Il Giro del Mondo in Musica” insieme al flautista Ugo Piovano in Occasione dell’International Year of Light and Light-based Technologies 2015 con la presenza di esponenti importanti della “Società italiana di fisica”.

Nello stesso anno nell’ambito del concerto a Spilamberto (Modena) per il Ministero degli esteri si è esibito sul pianoforte di Vladimir Horowitz e nel Maggio dello stesso anno ha preso parte a Cremona alla rassegna “Concerti ANLAI” con registrazione presso l’emittente Cremona1. 2016 significativa la partecipazione alla ottava edizione della maratona mozartiana presso il Teatro Baretti di Torino con il flautista Ugo Piovano proponendo una trascrizione della celebre “Eine Kleine Nacht Musik” per flauto e pianoforte con esecuzione utilizzando copia di flauto d’epoca. Degno di nota il concerto tenuto presso l’Oratorium Marianum presso l’Università di Wroclaw in Polonia, successivamente si è esibito presso il Teatro Filarmonico di Lublino (Polonia) in Duo con il soprano Dominika Zamara.

Nel 2017 è stato ospite all’interno della prestigiosa rassegna al Castello Sforzesco di Milano, ha tenuto numerosi concerti in sedi importanti come il “Circolo dei Lettori di Torino”, ha inciso “Musica per Meditare” un doppio cd che passa in rassegna tre secoli di panismo comprendente due brani inediti del Maestro Giovanni Frau. Nello stesso anno ha inciso con il tenore Giovanni Bresciani “Le Romanze di Tosti”. Il “Circolo Ufficiali” di Palazzo Cusani a Milano, Il “Circolo della Stampa” di Torino. Nella stessa città ha preso parte come maestro al Pianoforte a due rappresentazioni di “Bastiano e Bastiana” di Mozart in collaborazione con il soprano Dominika Zamara ed il Maestro Robert W. Butts.

Svolge parallelamente alla intensa attività di strumentista la professione di Docente di Musica presso l’Istituto di istruzione secondaria di primo grado “Dante Alighieri” di Torino dove è titolare dal 2001. Presta regolarmente servizio didattico con incarico a tempo indeterminato dal 1995 dopo aver insegnato dal 1990 al 1995 presso istituti paritari del capoluogo piemontese e della provincia. Dal 1996 è attivo come coordinatore delle attività musicali presso il “Tempio Evangelico Battista” di Torino.

Fotografie: Festival di Pamparato

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo