Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cultura e Spettacolo

Todi (Perugia) - Presentato il programma della XXXII edizione del Festival

Liliana Carbone per Civico20News

6 Agosto
13:00 2018

Presentato  a Perugia nel Salone d’Onore di Palazzo Donini il programma della XXXII edizione di Todi Festival, kermesse di teatro, musica, danza e arti visive, ideata e fondata nel 1987 da Silvano Spada e affermatasi nel tempo come uno dei principali appuntamenti culturali in Umbria e tra i più apprezzati del panorama nazionale. Presenti la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, il sindaco di Todi Antonino Ruggiano, il direttore artistico di Todi Festival 2018 Eugenio Guarducci, il direttore generale di Todi festival 2018 Daniela De Paolis e Fiona May, protagonista dello spettacolo inaugurale del Festival.

Confermata la direzione artistica di Eugenio Guarducci e l’organizzazione in capo all’agenzia Sedicieventi, la manifestazione si svolgerà a Todi dal 25 Agosto al 2 Settembre 2018.

Il Festival manterrà un orientamento indirizzato verso debutti e prime nazionali, alla contaminazione tra generi (teatro, musica, danza, arte contemporanea, letteratura) e a spettacoli site specific ai quali affidare una drammaturgia, una composizione o una proiezione appositamente pensate per quello spazio. Inoltre, con l’intento di proporre un’offerta quanto più ampia e variegata, Todi Festival continuerà a non prevedere repliche di spettacoli, presentando ogni giorno un programma diverso.

“Auguro un grande successo al Todi Festival - ha detto la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini - e ringrazio tutti coloro, dal direttore artistico Eugenio Guarducci, al sindaco e all’amministrazione comunale di Todi, dagli autori agli artisti quale Fiona May che ci proporrà un’inedita maratona nella giornata di apertura, che ci permetteranno di offrire una settimana di altissima qualità a tutto il pubblico, non solo umbro, ma anche italiano e straniero, che verrà a Todi per seguire il festival. La Regione Umbria sostiene finanziariamente questo festival e i festival dell’Umbria, poiché crediamo nella cultura e nel ruolo importante che riveste anche per la promozione del territorio e per l’economia umbra. Uno sforzo finanziario che continueremo a sostenere, ma pensiamo che anche le grandi Fondazioni bancarie debbano stare al nostro fianco: la Regione non può essere lasciata da sola”.

“L'appuntamento con il Todi Festival - commenta il sindaco di Todi Antonino Ruggiano - da oltre trenta anni, appare come uno dei momenti più rilevanti della offerta culturale della nostra regione e dell'intero paese. Gli organizzatori, insieme al Comune, hanno duramente lavorato per rinnovare la manifestazione e farne un vero e proprio gioiellino. L’edizione di quest'anno appare davvero straordinaria, con il giusto ed accattivante mix tra teatro giovane, musica, approfondimento culturale ed arte figurativa. Siamo sicuri che sarà l'occasione per fare ancora una volta di Todi, la città più vivibile del mondo, il centro della vita culturale italiana. Al direttore Guarducci vanno i ringraziamenti della città e i miei personali per lo sforzo prodotto e gli auguri per i sicuri risultati che saranno ottenuti. L'appuntamento di fine agosto, con tanti turisti che hanno finalmente ripreso a visitare le nostre zone, è sempre a Todi, città capace di accoglienza come poche altre.

“Parola d’ordine: sorprendere! E’ questo il percorso con il quale abbiamo progettato la 32° edizione del Todi Festival.”  A dichiararlo Eugenio Guarducci che per la terza volta consecutiva è stato chiamato alla Direzione Artistica.  “ Lo abbiamo fatto - prosegue Guarducci - immaginandoci che ogni sera lo spettacolo potesse rinnovare un patto di fiducia creativa con il pubblico. Un pubblico potenzialmente attratto da tutta l’ampia offerta culturale che trova spazio nei Teatri, nelle Piazze e nei luoghi segreti della Città di Todi. Cambi repentini di scena, di generi musicali, di arte. Una ritmica elevata che compone nove giorni di quella che, già dal mio primo anno di direzione artistica, ho definito come una gustosa e fresca Todi Salad.”

Ad accompagnare la promozione e lo svolgimento del Festival l’evocativa immagine appositamente creata da Auro, Bruno e Celso Ceccobelli. Prosegue così la tradizione di affidare a celebri artisti contemporanei l’immagine dell’evento. “L'idea - afferma Bruno Ceccobelli - è scaturita da una riflessione fatta insieme ai miei figli: come poter sintetizzare al meglio le nostre esperienze e le diverse tecniche lavorative di generazioni differenti? Abbiamo preso un mio lavoro del 1989 sommandolo, in maniera creativa, ad uno nuovo e inedito dei miei figli, il tutto per scommettere su di un’opera autonoma, ma a sei mani. Per avere un dialogo attraverso tempi e concetti di personalità diverse, grazie ad un segno unico”.

In omaggio ai tre artisti, il Comune di Todi sta programmando le rispettive personali che verranno allestite presso varie location dei Palazzi Comunali e che verranno inaugurate nel corso della prima giornata del Festival.

Tutti gli appuntamenti di Todi Festival 2018

Teatro Comunale

Un ricco cartellone di debutti nazionali attende il pubblico del Teatro Comunale.

Ad aprire il Festival Sabato 25 Agosto, alle ore 21, sarà Maratona di New York. Annoverato tra i capisaldi della drammaturgia contemporanea, il testo di Edoardo Erba rappresenta di per sé una sorprendente sfida recitativa. Per la prima volta in scena al femminile, Fiona May e Luisa Cattaneo corrono realmente per l’intera durata dello spettacolo: un percorso immaginario che tra sudore, ricordi e ostacoli celebra i sentimenti autentici di un’amicizia sincera. La produzione è firmata Teatrodante Carlo Monni e Todi Festival. Grande attesa per Fiona May nel suo debutto assoluto in teatro, dopo una brillante carriera nell’atletica leggera e la conquista per ben due volte del titolo di campionessa mondiale di salto in lungo. “Sono davvero emozionata e contenta di recitare sul palcoscenico per la prima volta e non vedo l’ora di immergermi in questa nuova esperienza teatrale. Sono stata felice di accettare la sfida - spiega Fiona May - di recitare e correre allo stesso tempo: una prova impegnativa che ho accolto con molta curiosità”. La carriera d’attrice è un sogno che porto con me da quando ero bambina, cerco sempre di dare il massimo e spero che vada tutto bene”.

Ancora una prima nazionale per lo spettacolo che andrà in scena Domenica 26 Agosto, sempre alle 21: Neodervish, di e con Ziya Azazi accompagnato da Aleksandar Petrov (tamburo e tapan), Ivan Shopov (elettronica) e Burak Malcok (ney). Un nuovo progetto artistico con il quale l’artista turco reinterpreta in chiave contemporanea la suggestiva tradizione delle danze sufi. Antico e moderno, si fondono, così, in modo audace e coinvolgente, nel rispetto dell’impeccabile estetica di Azazi.

Todi Festival firma anche, insieme a Gruppo della Creta, la coproduzione di Generazione XX: drammaturgia di Anton Giulio Calenda e regia di Alessandro Di Murro, in programma Lunedì 27 Agosto alle ore 21. Al suo debutto nazionale, lo spettacolo porta impietosamente sotto i riflettori la condizione dei giovani di oggi, contrapponendola alle disumanità proprie della società attuale. L’intento è efficacemente raggiunto grazie a un registro ironico e feroce e a un linguaggio che fa della tecnologia moderna il vero palcoscenico su cui si animano i drammi e le commedie dei protagonisti: Jacopo Cinque, Alessio Esposito, Giulia Fiume, Federico Le Pera, Laura Pannia, Stefano Bramini, Lida Ricci e Bruna Sdao.

Il duo d’eccezione, composto da Massimo Popolizio e Javier Girotto, sarà il protagonista di Sulle vie di Borges, in scena per il suo debutto Martedì 28 Agosto alle ore 21. Il noto attore e il grande jazzista argentino ricreeranno l’atmosfera evocata dalle pagine straordinarie del mago del fantasy. Nell’interpretazione di tredici memorabili narrazioni di incontri, i due artisti celebreranno, così, la surreale congiunzione tra uno stile limpidissimo e una trama impossibile. La produzione, firmata Compagnia Diritto & Rovescio, ha il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica di Argentina a suggellare la significativa finestra culturale aperta dallo spettacolo sul Paese sudamericano da cui provengono sia Borges che Girotto.

Mercoledì 29 Agosto, ore 21, Ezio Mauro porterà in scena in esclusiva regionale Il condannato. Cronache di un sequestro. A quarant’anni dalla morte di Aldo Moro, il reading teatrale ripercorre le vicende del rapimento dello statista e i 55 lunghi giorni di prigionia, fino all’uccisione e al ritrovamento del corpo. La formula teatrale è quella già sperimentata con successo da Ezio Mauro che, con l’ausilio di maxi proiezioni e una regia che segue la sua potente narrazione, porterà lo spettatore a rivivere con un forte impatto emotivo una delle pagine più nere della storia italiana. La produzione è firmata Elastica.

È un ritratto di Clara Schumann tra le note della sua epoca, lo spettacolo La pianista perfetta, interpretato in prima nazionale da Guenda Goria e in programma Giovedì 30 Agosto, alle ore 21. Prima pièce teatrale a raccontare compiutamente la storia di questa donna straordinaria: la più grande pianista dell’Ottocento, moglie di Robert Schumann, ma anche donna coraggiosa, intellettuale d’avanguardia e madre affettuosa di otto figli. Il pianoforte, al centro della scena, è suonato dal vivo da Guenda Goria che, in una progressiva rarefazione di tempo e spazio, darà voce all’inedita storia di Clara. La drammaturgia è di Giuseppe Manfridi, mentre la regia è affidata alla prestigiosa firma di Maurizio Scaparro.

Ancora un debutto nazionale in programma Venerdì 31 Agosto, alle 21, con Dica 33! di e con Zap Mangusta e musiche eseguite live dai New Trolls. Gli Anni ‘60 hanno rappresentato un periodo rivoluzionario: una febbre improvvisa ha pervaso il corpo di tutte le istituzioni e la  musica fu sintomo e agente dei profondi  mutamenti che in quegli anni si registrarono a livello planetario e che modificarono radicalmente la società. Fu la musica insomma a far salire i giri, facendo esplodere la febbre del cambiamento:  a quella febbre lo spettacolo vuole dare una spiegazione.  

A chiudere gli appuntamenti del Teatro Comunale Sabato 1 Settembre, ore 21, sarà Anelante di Flavia Mastrella e Antonio Rezza, Leoni d’Oro alla carriera per il Teatro 2018. In uno spazio privo di volume, il muro piatto chiude alla vista la carne che esplode e si ribella. Non c’è dialogo tra chi si parla sotto. Un matematico scrive a voce alta, un lettore parla mentre legge e non capisce ciò che legge ma solo ciò che dice: è il provocatorio silenzio della morte contro l’oratoria patologica, che stravolge quel che resta di un concetto e lo depaupera. In scena, per questa esclusiva regionale: Antonio Rezza con Ivan Bellavista, Manolo Muoio, Chiara A. Perrini e Enzo Di Norscia. 

Piazza del Popolo

Come da tradizione, la suggestiva piazza del Popolo farà da cornice al concerto conclusivo del Festival. Quest’anno il palco accoglierà Ornella Vanoni. Dopo la partecipazione al Festival di Sanremo e il successo del tour La mia storia, sarà Todi ad accogliere l’artista femminile italiana dalla carriera in assoluto più longeva. Costantemente in attività dal 1956 e tra le maggiori interpreti della musica leggera italiana, Ornella Vanoni proporrà, in esclusiva regionale, vecchi e nuovi successi in grado di creare un’atmosfera unica.

Teatro Nido dell’Aquila | Rassegna Todi Off | Futuro Anteriore

Alla sua seconda edizione, novità assoluta per un Festival italiano, Todi Festival torna con Todi Off: rassegna inedita di teatro contemporaneo orientata alla formazione di pubblico e artisti per un loro avvicinamento al teatro di ricerca. A cura di Teatro di Sacco, diretto da Roberto Biselli con il supporto organizzativo di Biancamaria Cola, Todi Off si articolerà in 9 giornate dedicate al teatro contemporaneo, con 7 spettacoli selezionati in collaborazione con Teatro e Critica, 7 incontri di formazione degli spettatori che ogni mattina si ritroveranno per commentare lo spettacolo della sera precedente, 3 Masterclass per artisti e un Laboratorio di critica che darà vita a una redazione permanente. Gli spettacoli sono in programma tutte le sere, da Domenica 26 Agosto a Sabato 1 Settembre alle ore 19, presso il suggestivo Nido dell’Aquila.

Si inizia Domenica 26 Agosto con Oh Gregor! di Danilo Cremonte e Human Beings, per proseguire con Tropicana a cura di Frigoproduzioni. Martedì 28 Agosto andrà in scena Carnet Erotico, di e con Francesca Zaccaria, mentre il giorno successivo, Occhisulmondo presenterà Un Principe. Giovedì 30 agosto sarà la volta di A Sciuquè a cura di Malmand Teatro; seguirà, Venerdì 31 Agosto, 46 tentativi di lettera a mio figlio di e con Claudio Morici. A chiudere la rassegna Sabato 1 Settembre, Clorofilla di e con Marcello Sambati e Alessandra Cristiani.

Con il claim Futuro Anteriore, Todi Off intende coniugare passato e futuro portando a esibirsi in uno stesso contenitore, professionisti maturi e giovani emergenti. Una selezione di spettacoli e artisti, quindi, pensata appositamente nel rispetto della tematica di un "sarà stato", all'insegna del potenziale giovane e innovativo in equilibrio con la solidità di stili già affermatisi sulla scena contemporanea.

Todi Off è anche formazione per artisti e critici, grazie alle Masterclass che quest’anno spazieranno dal teatro alla danza. Liv Ferracchiati con Rivoluzione privata terrà le sue lezioni dal 26 al 30 Agosto; ancora teatro con Roberto Latini e la sua Where is this sight? dal 26 al 31 Agosto; infine la danza, con Paola Lattanzi in Home alone, dal 30 Agosto al 2 Settembre.

Rassegna Tournée da Bar

Per la prima volta, a Todi Festival e in Umbria, una tournée unica nel suo genere che porta nei bar i grandi classici del teatro, con l’obiettivo di coinvolgere nuovi spettatori e proporre un originale e coinvolgente format di intrattenimento. Il progetto Tournée da bar viaggerà di sera in sera toccando tre locali del centro storico di Todi all’interno dei quali altrettanti classici shakespeariani verranno riletti e interpretati in modalità da bar. Ad aprire la rassegna, il debutto nazionale di Antonio & Cleopatra in programma Venerdì 31 Agosto, alle 20, presso il Bar Caffetteria Biganti. Seguirà, Sabato 1 Settembre, sempre alle 20, la rappresentazione di Macbeth presso Il Fondaco, per chiudere, Domenica 2 Settembre, alle 19, con Giulietta & Romeo presso il Caffè della Consolazione. La regia degli spettacoli, interpretati da Davide Lorenzo Palla e Irene Timpanaro, è di Riccardo Mallus.

Rassegna Giardini Segreti

Dopo il successo della precedente edizione, torna l’appuntamento con Giardini Segreti.

La rassegna si svolgerà nella giornata di Domenica 26 Agosto con tre appuntamenti dedicati a musica e lettura secondo una scelta orientata alla ricerca nel linguaggio e nella visione artistica. Dopo il versante di Valle Bassa, Rocca e rione Nidola, quest'anno la rassegna aprirà i giardini di un'altra suggestiva parte del centro storico: la zona di via della Piana e di Borgo. Due gli ospiti già confermati: Saverio Raimondo, considerato il miglior stand up comedian italiano, racconterà al pubblico il suo libro Stiamo calmi: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare l'ansia, mentre Andrea Pomella, tra i dodici finalisti del Premio Strega 2018, presenterà il suo romanzo di formazione Anni luce, una storia attraversata dalla colonna sonora dei Pearl Jam. A breve verrà svelato il nome dell’artista musicale. Gli indirizzi delle location saranno comunicati il giorno stesso dell'evento solo a chi avrà prenotato il posto nel giardino segreto.

Around Todi

Ricca e originale anche la programmazione Around Todi, un cartellone di appuntamenti che portano il pubblico a conoscere luoghi alternativi e insoliti della città, confermando la vocazione del Festival a proporre un evento diffuso in grado di uscire dal centro storico di Todi fino a coinvolgerne alcune frazioni.

Spiando Nora Helmer da Casa di Bambola di Henrik Ibsen, è lo spettacolo in programma Domenica 26 Agosto, alle 19, al Castello di Petroro. La residenza teatrale, con sede nel castello tuderte, aprirà le porte al pubblico per un debutto italiano abbinato alla visita della suggestiva struttura medievale. La regia è firmata Carlo Fineschi, con Federica Tatulli protagonista.

Mercoledì 29 Agosto, alle 21, presso l’ex granaio di Montenero, debutta Contemporary Future. La musica innovativa di Christian Lavernier prende forma attraverso la Soñada: uno strumento unico al mondo, dalle caratteristiche tecniche ed espressive inedite, nato dalla collaborazione dell’artista con un liutaio spagnolo. Lo spettacolo porta in scena l’avanguardia della ricerca musicale europea unita all’impatto visivo che abbinerà grandi compositori a maestri italiani dell’arte contemporanea.

Giovedì 31 Agosto, alle 19, all’Arena Palazzo Francisci, va in scena Posso fare ciò che voglio. In occasione di Todi Festival, le ospiti del Centro DCA-Disturbi del Comportamento Alimentare e del Centro diurno Il Nido delle Rondini diverranno protagoniste di un coinvolgente spettacolo diretto da Costanza Pannacci e Raffaella Fasoli. La drammaturgia è costruita a partire dal materiale prodotto dalle partecipanti ed è incentrata sul tema della libertà e della gabbia rappresentata dalla malattia, a partire dal vissuto che molte ragazze portano in sede terapeutica, ovvero che il disturbo alimentare, nonostante le forti costrizioni e restrizioni a cui le sottopone, abbia l'effetto di farle sentire più libere e sia, per questo, così difficile da abbandonare.

Alla scoperta del territorio tuderte, in occasione di Todi Festival, Venerdì 31 Agosto, alle ore 21, si terrà a Izzalini un’edizione speciale della rassegna cinematografica All’Ombra del Castello, che si svolge a Luglio nella piazza antistante il castello medievale di Izzalini, a cura del Comitato omonimo. L’appuntamento prevede la proiezione di un film d’autore. 

Todi Festival Kids

Si moltiplicano le attività dedicate ai giovanissimi grazie anche alla nuova partnership con il prestigioso Premio Andersen che porterà a Todi l’autrice e l’illustratrice vincitrici dell’edizione 2018. In collaborazione con Leggimi! Laboratorio di lettura ad alta voce, sarà invece il nuovo e coinvolgente appuntamento in programma Sabato 1 Settembre, alle ore 18, condotto da Alessandra Comparozzi e Alice Scaglia e pensato per il suggestivo palcoscenico naturale rappresentato dalla scalinata della Chiesa di S. Fortunato.

Dopo il successo delle precedenti edizioni, tornano le Matinée dedicate ai bambini. Due gli spettacoli a cura di Teatro del Piccione in programma presso il Teatro dell’Istituto Agrario Ciuffelli. Ad aprire, Domenica 26 Agosto, alle ore 11, una versione dolce e visionaria di Rosaspina, mentre alla stessa ora di Domenica 2 Settembre andrà in scena l’onirico e suggestivo A pancia in su.

Eventi collaterali

Una serie di eventi collaterali, a ingresso libero e gratuito, completa la ricca offerta culturale di Todi Festival. Venerdì 1 Settembre, alle 17, presso il Duomo di Todi, sono in programma Le quattro stagioni dell’essere: una passeggiata musicale in cui le suggestive sonorità della tromba si alternano all’organo, con le musiche di Anton Giulio Perugini e i testi elaborati e interpretati da Gianpiero Cristaldi. Tornano inoltre gli Incontri con l’Autore, organizzati in collaborazione con Libreria Ubik, che quest’anno si terranno nella splendida cornice di Palazzo Pongelli.

I biglietti per gli spettacoli a pagamento in programma al Teatro Comunale e in Piazza del Popolo sono acquistabili sul sito www.todifestival.it.

 

Liliana Carbone

 

 

 

 

Condividi l'articolo

Articolo riportato da

Commenti all'articolo