Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cultura e Spettacolo

Nella Sala mostre Classica della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, il 14 settembre 2018 alle 17.00 la mostra di “ Una vita tra le figure animate”, esposizione dell'artista  Giusy Barbagiovanni,

11 Settembre
09:00 2018

Il 14 settembre 2018 alle 17.00, nella Sala mostre Classica della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, in piazza Carlo Alberto 3, in occasione della presentazione del libro " Una vita tra le figure animate”, il cui  titolo coincide con quello della mostra. L'evento è stato realizzato  grazie all’ospitalità della Biblioteca Nazionale e dell’Associazione ABNUT e con il patrocinio della Regione Piemonte. Si protrarrà sino al 29 settembre 2018 con orari di visita dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 18.00 ed il sabato dalle 10.00 alle 13.00. È prevista un’apertura straordinaria sabato 22 e domenica 23 settembre per le Giornate Europee del Patrimonio, con orari da definirsi.

Il percorso di ricerca, di studio e di creazione artistica di Giusy Barbagiovanni - che si sviluppa dal 1979, anno in cui conclude i suoi studi in Scenografia all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino orientandosi nel settore delle arti visive (pittura, scultura, ceramica, grafica, libro d’artista, costumistica, scenografia e teatro di figura) e nell’ambito dell’estetica musicale (laurea in Materie Letterarie con indirizzo Artistico e tesi in Estetica musicale nel 1996) - sarà tangibilmente visibile nella sua mostra personale in un’esposizione valorizzata dalla consueta cornice di vetrine storiche della Biblioteca Nazionale. Saranno esposte circa duecento opere a partire dal 1978, quando era ancora studentessa all’Accademia Albertina.

Tra queste le opere inedite e mai esposte relative al progetto “Turandot … tra trame ordite e trame musicali”, sul quale ha lavorato dal 2006 e che comprende 18 “arazzi”, due libri d’artista sulla Turandot di Gozzi e di Puccini, e quelle, ugualmente inedite, relative al progetto “Musicarteatrale” per il quale ha realizzato 25 “wunderkammer” teatrali e sculture-teatro incentrate su opere relative al teatro musicale, al balletto e all’opera lirica. “Musicarteatrale” è il punto di incontro tra le sue ricerche nell’ambito delle arti visive e dell’estetica musicale. L'allestimento scenografico della mostra di Giusy Barbagiovanni è stato effettuato in collaborazione con l’architetto Emanuela Lavezzo e con l’architetto Pino Piggioli.

"Una vita tra le figure animate” è edito da Impremix Edizioni Visual Grafika nell’aprile 2018 e presente al Salone del libro di Torino, a cura del Professor Marco Basso, storico dell’Arte, giornalista e critico musicale della Stampa e di Torino Sette e autore della prefazione. E' il racconto di un incontro“fatale” con le figure “animate”… Partendo da un intento di studio anche un po’ “giocoso” sulle bambole, quando l’autrice era una giovane studentessa dell’Accademia Albertina, il vento della ricerca l’ha portata a spiegare le vele verso il mare infinito dell’antropologia dove, grazie anche all’incontro con le marionette, ha avuto la possibilità di intessere il tessuto di una vita fatta di ricerca, di studio, di impegno artistico e didattico, arricchito da incontri meravigliosi con  Maestri di fama internazionale. Nel libro l’autrice racconta il suo percorso artistico, di ricerca e il suo metodo di studio e di lavoro quando si accinge a creare un’opera, talvolta incentrata sul balletto o sull’opera lirica. Il vento della ricerca l’ha portata a spiegare le vele verso il mare infinito dell’antropologia dove, anche grazie all’incontro con le marionette, ha trovato simbolismi e giustapposizioni, legati alle figure animate.

Alcune foto presenti in questo articolo  sono state tratte da internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in queste fotografie, o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: ranero@tiscali.it

Si provvederà alla cancellazione del contenuto  nel minor tempo possibile.

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo

comments powered by Disqus