Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Economia e finanza

Apre Binario F: Facebook sbarca in Italia

Uno spazio di 200 mq per promuovere e diffondere le competenze digitali

11 Ottobre
09:00 2018

È stato inaugurato Martedì 9 Ottobre Binario F, lo spazio di Facebook dedicato alla formazione e allo sviluppo delle competenze digitali. Si trova presso l’Hub di Lventure Group e Luiss EnLabs alla Stazione Termini di Roma e al momento conta una superficie di 200 metri quadri, ma entro la fine del 2019 Facebook si propone di ampliarlo fino a coprirne 900. È rivolto a persone, imprese, associazioni e istituzioni e si pone l’obiettivo di aumentare le competenze digitali, "creare comunità" e capire l'impatto positivo di queste competenze nel mondo del lavoro e delle imprese. Lo scopo è formare entro il 2020 almeno 97 mila persone e così promuovere lo sviluppo e la diffusione di e-skills.

 

Non soltanto l’Italia è toccata dalla grande F ma anche Spagna e Polonia, altri due stati dove sorgeranno spazi simili a Binario F. Infatti, sempre entro il 2020, il traguardo che la società di Mark Zuckerberg si pone è la formazione di 1 milione di persone.

 

Il 70% delle pmi in Italia pensa infatti che, in fase di assunzione, le competenze digitali siano più importanti della scuola frequentata e si stima che, solo nel nostro Paese, siano 280 mila le posizioni specializzate che da qui a cinque anni rimarranno scoperte. Siamo convinti che un progetto come Binario F possa aiutare concretamente a risolvere questo problema” spiega Luca Colombo, Country Director di Facebook Italia. “La mancanza di competenze digitali ci penalizza in Europa — aggiunge —  ci vuole una formazione permanente. Binario F si inserisce in tal senso”. Perché “quello che manca in Italia è spesso una visione di insieme degli strumenti digitali. Non parlo di quelli offerti da Facebook, ma in generale di quel che un’azienda potrebbe sfruttare usandone tanti e costruendo un proprio ecosistema di canali e di sinergie adatte al proprio modello”.

 

Da tempo sottolineiamo come le grandi aziende del Web, raggiunte certe dimensioni, “rompano” la parete del virtuale per approdare nella realtà. Questo spazio di formazione targato Facebook è l’ennesima prova. Viene da domandarsi come si inserirà nel mercato dell’insegnamento e della preparazione, forte degli utili che la casa madre macina a livello globale.

 

L.V.C.
 

(Immagine in copertina tratta da Wired) 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo