Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Terza Pagina

L'infinito bisogno della Poesia

"Battaglia"

26 Ottobre
09:00 2018

Furtiva

un’ombra

fa ombra

alla luce

tenue

 

e attraversa il corridoio

disegnato

dai colori.

 

L’eco

dei passi

veloci

risuona

nella sera,

marziale

come il sordo bussare

su di una porta

socchiusa.

 

Felina

l’ombra

s’insinua

nel pieno di luce

liberato dalle nuvole,

e fende l’aria

vuota

con gli occhi di un gatto,

cercando

la certezza

di poter entrare.

 

Conciona

la Luna,

distratto

luogotenente

del cielo,

e spettatrice

di un furto

dal silenzioso bottino.

 

E il vento

assedia

l’esile truppa,

docile

alla spada

come a un’onda

sferzante.

 

Così l’ombra

diviene

materia,

complice amazzone

di un lungo

assalto:

 

è lo squillante sistro

a dargli voce,

e numero,

e scenario.

 

Fino a quando

l’ombra

non si dilegua

con un segnale,

esso stesso

soffio nell’aria,

movenza leggera

simile al sussurro

di un sorriso.

 

Risale,

l’ombra compita

recupera

il vespro della tregua,

 

con indosso

il profumo della schermaglia

e il bardato pensiero

della prossima battaglia.

 

 

di Sara Garino

 

(Copertina: Vasilij Kandinskij, Il cavaliere (San Giorgio), 1914-1915)

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo