Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Sport
Juventus

Pianeta Juve - Firenze: al Franchi la Viola si arrende allo strapotere bianconero

L'Analisi di Marco Rabellino

4 Dicembre
13:00 2018

A Firenze si vede una bella partita, giocata sul piano dell’agonismo e sul piano del gioco.

La Fiorentina si mette in luce subito con un tiro da fuori di Benassi che termina a lato.

Dopo pochi minuti, retropassaggio errato con Chiellini in affanno, Edmilson mette il  piede deviando che solo grazie al piazzamento di Szczesny non va in porta.

Al 31’ Betancour trova il gol. Azione solitaria del giovane centrocampista, dribbla due avversari, entra in area e scarica in porta un diagonale che supera il portiere viola.

Prima della fine della prima frazione provano a sfondare anche Ronaldo e Dybala con tiri da fuori che escono di poco.

Il secondo tempo inizia ancora a tinta viola con Benassi che calcia in porta mancando la porta non di tanto.

Ancora Fiorentina, prima con Chiesa servito in area che scarica in porta ma Szczesny blocca sicuro, poi con Veretout che calcia in porta una ribattuta della difesa bianconera e ancora una volta il portierone bianconero para a terra.

Al 69’ Juve in avanti su punizione, viola che ribattono, Cuadrado rimette in area dove Chiellini al volo gira in porta. Palla deviata e alzata a campanile che mette fuori causa portiere e difensori viola e rimbalza in rete. 2-0 Juve e partita ben indirizzata.

Partita chiusa al 79’ con rigore segnato da Ronaldo per deviazione col braccio in area.

La Juventus gioca d’astuzia lasciando la Fiorentina giocare e stancarsi per poi affondare i colpi accelerando di colpo.

Ottima la prova di De Sciglio che annulla la scheggia viola Chiesa, non sbagliando neanche un intervento.

E anche in fase offensiva è stato molto utile alla causa bianconera. Mostra personalità anche in area con interventi eccellenti.

Ottimo anche Chiellini, costruisce il muro davanti a Szczesny, e rimedia anche a situazioni di affanno oltre che a siglare il 2-0. Viene aiutato da un Bonucci imperioso che non sbaglia nulla e chiude tutti gli spazi.

Szczesny si fa trovare pronto nelle poche occasioni ma si dimostra un grande portiere con un ottimo senso della posizione.

Cancelo nel primo tempo è una stella che brilla, i suoi lanci e le sue discese sono oro per Ronaldo e compagni anche se non sono sfruttati. Si spegne col passare dei minuti.

Cuadrado diventa assist-man per Chiellini, ma nel complesso da attaccante sbaglia troppi tiri.

Matuidi, come sempre, mette il fisico e funge da diga a centrocampo. Giocatore utilissimo nel gioco bianconero.

Betancour eccellente. Forse il migliore dei bianconeri. Segna il primo gol e dimostra una crescita costante con una personalità sempre più incisiva.

Dybala partecipa al gioco bianconero da trequartista a supporto di Mandzukic e Ronaldo e prova anche la conclusione. Ottima prova anche se non arriva il gol.

Ronaldo aumenta il bottino stagionale con il rigore all’89’. Coi suoi numeri tenta di sfondare la difesa viola con scarso successo.

Mandzukic non brilla e sembra un po’ fuori dal gioco. Lotta come sempre e aiuta la squadra.

La Juve porta a 11 i punti sul Napoli e fugge continuando il cammino a suon di vittorie.  Dimostra la sua forza aspettando a colpire e quando attacca seriamente fa male. In Italia è uno schiacciasassi…

 

Marco Rabellino

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo