Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cronaca Torino

Torino. A Porta Nuova un clandestino è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

La provocazione dei Centri Sociali ed il comunicato del SIAP

22 Dicembre
08:30 2018

Ieri mattina all’interno della stazione di Porta Nuova, nel corso di un normale controllo di routine, un nigeriano di 36 anni ha dato in escandescenza aggredendo un agente di polizia e morsicandolo ad una gamba. Sono poi intervenuti altri agenti di polizia e uomini dell’esercito nel tentativo di normalizzare la situazione e procedere all’arresto dell’uomo per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Ragazzi del Centro Sociale Gabrio hanno immortalato la scena dell’immobilizzo del nigeriano diffondendola sul web con i loro commenti compresa la reazione dell’agente di polizia aggredito. Provocazione che non ha funzionato, in quanto i commenti ricevuti non rappresentano certo l’incoraggiamento a simili speculazioni.

Il Siap (sindacato della Polizia di Stato maggiormente rappresentativo), ha diffuso un comunicato presentando i fatti, così come accaduti, nel quale sostengono che: “Avremmo volentieri evitato di intervenire sulla vicenda delle accuse che, a mezzo di un video diffuso sulla propria pagina facebook, vengono mosse da un tristemente noto centro sociale all’operato delle forze di controllo, e della Polizia in particolare, durante un fermo all’interno della stazione Porta Nuova” – dichiara Pietro DI LORENZO, Segretario Generale Provinciale del SIAP, “ Un fermo come tanti, ad ogni ora ed ogni giorno che la propaganda anti Stato voleva trasformare in una manifestazione di regime”.

Un bel boomerang per loro, prosegue Di Lorenzo, come testimoniano le centinaia di commenti a favore dell’operato dei colleghi al post pubblicato dal centro sociale. Le immagini sono chiare, operatori della Questura e della Polfer, coadiuvati da una pattuglia dell’Esercito, agiscono in numero tale da evitare la violenta resistenza fisica del soggetto, che ha cercato di sottrarsi al controllo, senza alcun ricorso a strumenti di coazione fisica né degli sfollagenti”.

Insomma, conclude il segretario del Siap, un successo su tutta la linea per coloro che, soprattutto in questi giorni, sono impiegati in molteplici servizi antiterrorismo e di controllo del territorio per garantire la sicurezza di tutti i cittadini che si muovono per le festività di fine anno”

Mentre si sta procedendo nei confronti del cittadino straniero irregolare in Italia, anche per le lesioni causate a suon di morsi ad un operatore della Polfer, ci complimentiamo con tutti gli operatori li ringraziamo per quanto ogni giorno fanno per la collettività”.

Foto Archivio PS

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo