Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cultura e Spettacolo

"La compagnia del cigno" nuova serie televisiva di Rai Fiction

5 Gennaio
11:00 2019

La Compagnia del cigno è la nuova serie musicale di Rai Fiction, prodotta da Indigo Film, che debutterà su Rai 1 in prima serata a partire dal 7 gennaio 2019.

                                    

La serie, diretta da Ivan Cotroneo, è composta di 12 episodi e racconta la storia di sette ragazzi tra i 15 e i 18 anni, diversi per temperamento, estrazione sociale, provenienza, punti di forza e fragilità, che frequentano insieme il conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.

 

Ognuno di loro è un musicista di talento, ma allo stesso tempo è costretto a misurarsi con la vita, la famiglia, le regole della disciplina e con un durissimo direttore d'orchestra, Luca Marioni, che pretende da loro il massimo, in una città com’è oggi Milano, che può dischiudere i sogni sul palcoscenico del mondo. Tra coming of age e dramedy contemporanea, La Compagnia del Cigno è una serie colorata, attraversata dalle contraddizioni del mondo in cui viviamo e sospinta dall’entusiasmo della nuova generazione che, a dispetto dei luoghi comuni, ha molte carte da giocare. Si tratta di un progetto italiano che ambisce all’internazionalità per la formula originale e l’ampiezza dello sguardo, e che è anche spiccatamente musicale: perché i ragazzi protagonisti sono dei veri musicisti e perché intorno alla musica ruota tutta la storia. 

 

Il progetto musicale

 

La serie ha un’anima spiccatamente musicale e prevede, oltre alla ‘classica’ colonna sonora, anche alcuni pezzi classici di Brahms, Bach, Chopin, Beethoven e diversi brani pop riarrangiati per l’occasione. Le musiche originali e gli arrangiamenti sono stati curati dal giovane compositore albese Gabriele Roberto.

 

Gabriele Roberto (Cuneo, 2 dicembre 1972) è cresciuto ad Alba, ma risiede a Tokyo, dove compone musiche per film, animazioni e pubblicità televisive. È il primo compositore italiano a essersi aggiudicato il Japan Academy Award, il maggior riconoscimento giapponese in ambito cinematografico. Compone musiche per film, animazioni e pubblicità televisive in Europa e Asia, attivo anche come orchestratore e arrangiatore per gruppi musicali giapponesi pubblicati da Sony, Universal, EMI e Columbia. Da alcuni anni ha iniziato a collaborare anche in Italia con diversi registi italiani come compositore per cinema e per la pubblicità, in particolare la campagna di Barilla, diretta da Gabriele Salvatores.

 

Essere stato scelto da Ivan Cotroneo quale compositore delle musiche originali per La Compagnia del Cigno è stato per me un grande onore, soprattutto per l’originalità del progetto ambientato nei conservatori musicali.” – commenta Gabriele Roberto – “Quella dei ragazzi protagonisti è un po’ la storia di tutti noi musicisti e compositori che abbiamo intrapreso questa strada molto impegnativa, fino a farla diventare una magnifica professione. È stato come rivivere i miei anni di studio ed è stata una fantastica sfida: con entusiasmo ho orchestrato e arrangiato in stile classico tredici brani, dai Radiohead a Cindy Lauper, sapendo di poter contare, per le registrazioni, su un’orchestra di sessantacinque elementi di altissimo livello, i componenti dell’Orchestra della RAI di Torino.”

 

Per l’articolato progetto musicale della Compagnia del Cigno sono state attivate importanti collaborazioni: con il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano; con la Youth Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma; con l’Orchestra Sinfonica Nazionale Rai che ha inciso parte della colonna sonora composta da Gabriele Roberto. Tra i brani pop che sono stati riarrangiati da Roberto: True Colours di Cindy Lauper, Creep dei Radiohead, Could It Be Magic di Barry Manilow, Il Diario Degli Errori di Michele Bravi, La Musica è Finita di Ornella Vanoni, Wrecking Ball di Miley Cyrus, Stand By Me di BEN E. KING, Out Here On My Own di Ashes Remain, Tainted Love dei Soft Cell, Only You di Alison Moyet. Per questi brani, protagonisti di un nuovo arrangiamento originale, è stata avviata una collaborazione con Universal Music Publishing e con il produttore musicale Stefano Cenci.

 

Nel cast, oltre ai sette musicisti: Alessio Boni, nei panni del direttore d'orchestra Luca Marioni, e altri attori d’eccezione come Anna Valle, Alessandro Roia, Carlotta Natoli, Francesca Cavallin, Stefano Dionisi, Angela Baraldi, Barbara Chichiarelli, con la partecipazione di Rocco Tanica, Giorgio Pasotti e Marco Bocci e lo straordinario ritorno di Giovanna Mezzogiorno in una serie tv. Tra le guest star musicali: Rocco Tanica, che interpreta il ruolo del Maestro Sestieri; Saturnino nei panni del Maestro Ripa; Michele Bravi che è Giacomo, un ex studente del conservatorio e Mika che interpreta sé stesso.

 

L’idea di portare le canzoni moderne verso il mondo della musica classica – conclude Gabriele Roberto - trova conferma di quanto gli studenti possano attingere nuovi insegnamenti non solo dai capolavori storici, ma anche dal mondo altrettanto stimolante della migliore musica leggera di oggi.”

 

 

 

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo