Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Economia e finanza

Imparare a “costruire” l’Economia

Il Prof. Ghisolfi commenta le recenti previsioni della Banca d’Italia

22 Gennaio
08:15 2019

Ieri mattina, su Rai3, il Prof. Beppe Ghisolfi è stato nuovamente ospite della trasmissione “Agorà”, la popolare piazza televisiva di confronto e dibattito presentata da Serena Bortone.

Il docente e giornalista (nonché pluridecorato banchiere, con incarichi in seno ai consessi nazionale, europeo e mondiale) ha commentato le più recenti stime economiche formulate dalla Banca d’Italia. Secondo l’Istituto di Via Nazionale, nel 2019 il PIL crescerà meno del previsto: + 0,6%, contro il maggiormente entusiastico + 1% previsto dal Governo.

A detta dell’illustre fossanese (per ben quarantuno anni al vertice anche della locale Cassa di Risparmio), “Banca d’Italia non sbaglia. Ma non solo: altri dati forniti da altri organismi internazionali sono peggiori di Banca d’Italia”.

Il monito del Prof. Ghisolfi invita dunque alla prudenza. Legato – proprio come Luigi Einaudi – alla sana pragmaticità dei dati economici letti e interpretati alla luce dell’esperienza quotidiana, il banchiere rammenta come qualunque progetto politico di crescita e sviluppo debba essere supportato da risorse e margini oggettivi. “Primum vivere, deinde philosophari”, commenterebbero all’uopo gli Antichi.

E proprio per basare la progettualità dei singoli (cittadini e decisori) su solide e accettabili fondamenta di cultura finanziaria, il Prof. Ghisolfi si appresta a celebrare la pubblicazione del suo terzo saggio, “Lessico finanziario”. Si tratta di un agile ma completo dizionario economico, che raccoglie e argomenta 150 vocaboli (spesso) di (ab)uso comune, spiegati per l’occasione dai massimi esperti in materia.

La mission, che Ghisolfi porta avanti con strenuità da oltre due decenni nelle scuole, all’interno delle istituzioni e col viatico della carta stampata, mira a rendere davvero consapevoli le persone di quanto serva occuparsi di Finanza. Poiché da essa, comunque, non si può prescindere.

Dall’arena di "Agorà", il Fidia dell’Educazione finanziaria ha dunque costruito un messaggio chiaro, nonché semplice nella sua plasticità. L’Economia s’irrobustisce nella misura in cui la Politica dimostra piena contezza dei meccanismi di causa-effetto che si celano dietro a ogni manovra: senza alchimie verbali o giochi di prestigio, ma basandosi sul rigore deterministico dei dati.

E l’Educazione finanziaria, grazie a Ghisolfi ora annoverata fra le cinque priorità del World Saving Banks Institute, rappresenta il primo e propedeutico pilastro di questa ambiziosa architettura.

Dopo "Agorà", non resta allora che commentare con uno... “XAIPE (rallegrati) Italia”!

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo