Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Economia e finanza

Giuseppe Conte negli Emirati, Eni sigla maxi-accordo sulla raffinazione.

28 Gennaio
09:00 2019

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è in visita negli Emirati Arabi Uniti, ad Abu Dhabi. Ad accoglierlo, nella mattinata di ieri, il Principe ereditario Mohammed bin Zayed Al Nahyan. La visita di Conte, che ad Abu Dhabi si è recato già a novembre scorso, avviene in occasione dell'accordo siglato oggi tra Eni e l'emiratina Adnoc.

Eni e Adnoc hanno firmato un accordo (Share Purchase Agreement) che consente al gruppo italiano di acquisire il 20% di Adnoc Refinining. Con questa operazione - sottolinea una nota del gruppo italiano - Eni potrà incrementare del 35% la propria capacità di raffinazione. L'operazione attribuisce altresì a Eni il 20% in una nuova joint venture dedicata alla commercializzazione dei prodotti petroliferi che verrà costituita. I termini dell'intera operazione comprendono un corrispettivo cash da parte di Eni pari a circa 3,3 miliardi di dollari, al netto del debito netto e passibile di aggiustamenti al momento del closing. L'operazione "rende il portafoglio di Eni sempre più integrato lungo la catena del valore e ancor più resiliente rispetto a uno scenario economico volatile".

"Si tratta dell'operazione più rilevante mai condotta in Eau da un investitore straniero in campo energetico" afferma il premier Giuseppe Conte, che ha sottolineato "il valore strategico per il nostro Paese, già presente in altri settori industriali. È un grande risultato, frutto delle avanzate tecnologie e delle elevate competenze sviluppate da una nostra azienda partecipata, Eni, che sta contribuendo ad affermare nel mondo l'eccellenza italiana in campo energetico, con attenzione particolare a tutti i processi che riducono la componente carbonica e con spiccata attenzione alla promozione di tecnologie low carbon e rinnovabili e allo sviluppo di un'economia integralmente circolare".

La visita fa seguito anche al successo della candidatura italiana alla Direzione generale dell'Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili, che ha visto la vittoria di Francesco La Camera. Nel pomeriggio il Presidente del Consiglio ha incontrato a Mascate in Oman, il Vice Primo Ministro, S.a. Sayyid Fahd bin Mahmoud al Said. Poi l'incontro con una rappresentanza della comunità italiana, prima di rientrare a Roma.

huffpost.it

 

Condividi l'articolo

Articolo riportato da

Commenti all'articolo