Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Scienza e Salute

Torino - Giornata del farmaco GRF 19

Cresce il bisogno di cure mediche

8 Febbraio
14:00 2019

Cresce il bisogno di curarsi e oggi, ancora di più rispetto al passato, le famiglie piemontesi più in difficoltà, chiedono aiuto. Sono 200 mila le famiglie piemontesi in condizioni di povertà assoluta (5,9%), spendono 309 euro all’anno per la salute, poco più del 20% della spesa media, che ammonta a 1.470 euro, e oltre la metà per l’acquisto di farmaci. Questi numeri, che descrivono un forte bisogno di salute, sono stati presentati dall'Osservatorio sulla povertà sanitaria, per la “giornata della raccolta del farmaco #GRF19”  che si celebrerà sabato 9 febbraio a Torino e nel resto d’Italia.

 

Secondo i dati  2018 del rapporto dell’Osservatorio donazione farmaci del Banco Farmaceutico, la spesa sanitaria annua delle famiglie piemontesi per la salute è di oltre 1.470 euro, rispetto ai quasi 1.347 euro medi delle famiglie italiane; dedicano ai farmaci il 42,3% di questa spesa, pari a 622,74 euro, un dato in linea con la media italiana. Il risultato: le famiglie povere piemontesi spendono 309 euro per la salute, rispetto a una media di 272 euro delle famiglie povere italiane.

 

In entrambi i casi, all’acquisto di farmaci è dedicato oltre il 54% del budget per la salute: le famiglie povere piemontesi spendono circa 21 euro in più di quelle italiane per comprare medicinali (168,40 euro rispetto a 147,63 euro).

In Piemonte questa concentrazione sui farmaci va soprattutto a discapito dei servizi medici ospedalieri e dell’acquisto di articoli sanitari, mentre si spende di più rispetto alle medie italiane in servizi paramedici.

 

Domani 9 febbraio, nelle farmacie aderenti, 245 nella provincia di Torino, i volontari del Banco Farmaceutico di Torino raccoglieranno farmaci che verranno distribuiti alle strutture caritative convenzionate e donati alle persone che non possono permettersi di curarsi. In Piemonte saranno 501 le farmacie coinvolte in 209 comuni del territorio distribuiti su 8 province. Nella sola area metropolitana di Torino, i 54 enti coinvolti ha dichiarato che il bisogno di farmaci ammonta a 88.105 farmaci (sul sito www.bancofarmaceuticotorino.org l’elenco delle farmacie aderenti e i farmaci da banco richiesti).

 

L’anno scorso gli enti beneficiari coinvolti sono stati 171; le persone aiutate sono state 41.336 (-4,3% rispetto al 2017), le farmacie aderenti sono state 492 (negli ultimi due anni sono aumentate del 6,3%) e i farmaci raccolti sono stati 47.646 (+0,9% rispetto al 2017). Il Piemonte raccoglie il 12,6% del totale dei farmaci donati in Italia. Si stima che ci siano stati 367 donatori ogni 10mila residenti nella regione.

 

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo