Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Economia e finanza

PMI: Confindustria e Google vogliono portarle nel 4.0

Annunciato un progetto per sostenere il processo di trasformazione digitale delle imprese italiane.

8 Febbraio
09:30 2019

È stato annunciato da Google e Confindustria un piano di collaborazione per sostenere il processo di trasformazione digitale delle imprese italiane. I focus attorno a cui si concentrerà la progettualità saranno la formazione delle persone, il sostegno dell’occupabilità e dell’internazionalizzazione.

Un’iniziativa di cui si sente il bisogno nel Bel Paese, che è al 25° posto su 28 nel Digital Economy and Society Index della Commissione Europea, mentre è al ventesimo per integrazione delle tecnologie digitali da parte delle imprese. A rincarare la “dose di pessime notizie” anche un rapporto ISTAT sulla competitività delle imprese italiane: quelle che con un significativo processo di digitalizzazione sono solo il 15% del totale, mentre il 63% fanno un uso molto contenuto del digitale e investono poco in tecnologia.

Il progetto di Confindustria e Google ruoterà attorno a quattro direttive: il supporto all’internazionalizzazione delle imprese, la formazione delle competenze digitali, la presenza online delle imprese e il machine learning oltre che l’intelligenza artificiale per le PMI.

L’accordo con Google permette di usare la rete in una logica strategica per le imprese italiane aprendo una finestra sul mondo”, è il commento del Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. Mentre Matt Brittin, President Business and Operations EMEA di Google osserva che: “l’export e l’intelligenza artificiale rappresentano la chiave di questa trasformazione per il futuro. Condividiamo con Confindustria l’obiettivo di supportare la crescita economica italiana e questa nuova collaborazione sarà decisiva per rafforzare il nostro impegno”.

 

D.C.

 

(Immagine in copertina tratta da 01Net.it)

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo