Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Tecnologia

Torino - Gli studenti del Politecnico studiano l' "impronta ecologica" del volontariato

Cambio delle competenze richieste a lavoratori in tutti i livelli di inquadramento professionale

Foto di repertorio (Didattica - Politecnico di Torino)
10 Febbraio
11:00 2019

Si chiama “Leading digital transformation: managing technology, innovation and people” ed è il nuovo percorso didattico per affrontare le sfide manageriali nella trasformazione digitale in azienda che il Politecnico di Torino ha lanciato insieme a EY - azienda operante nella consulenza direzionale a livello internazionale. E’ un vero e proprio percorso di formazione per affrontare le sfide manageriali che sempre più spesso si presentano nella gestione di progetti di trasformazione digitale nelle imprese.

 

Oggi Internet è l’infrastruttura attraverso cui è possibile controllare e azionare da remoto oggetti fisici quali elettrodomestici, termostati, serrature all’interno della casa, attrezzature, macchinari e magazzini all’interno delle fabbriche, flussi fisici di materiali nelle catene globali di fornitura. Tutti questi oggetti connessi generano una mole di dati sul loro funzionamento sempre più significativa attraverso cui i processi decisionali dei manager diventano sempre più guidati da algoritmi e da approcci analitici.

Queste innovazioni stanno producendo delle significative trasformazioni nelle strutture industriali, negli equilibri competitivi e sociali, cambiando le competenze richieste a lavoratori in tutti i livelli di inquadramento professionali, siano essi operativi, manager, specialisti tecnici, in settori manifatturieri e dei servizi.

In quest’ottica il Politecnico di Torino e EY hanno lanciato il primo Executive Master in “Leading Digital Transformation: Managing Technology, Innovation and People. Il Master inizierà a marzo 2019 e durerà nove mesi. Le iscrizioni sono aperte sino ad inizio marzo: https://didattica.polito.it/master/digital_transformation/2019/at_a_glance

 

Il percorso è strutturato in moduli di due giornate, il venerdì e il sabato, che si tengono ogni due settimane nelle sedi del Politecnico di Torino e di EY Milano. I moduli si articolano in tre aree tematiche: la prima approfondisce le sfide strategiche ed economiche generate dalla trasformazione digitale e le opportunità di innovazione nel marketing, nella logistica interna ed esterna e nella produzione; la seconda riguarda le sfide tecnologiche che le imprese sono chiamate ad affrontare per diventare più data-driven nella gestione di processi e operations; la terza riguarda la gestione dei progetti e degli assetti organizzativi necessari per implementare la trasformazione.

 

Il corso integra le capacità dei due partner: da una parte l’Ateneo con la capacità di sviluppare e traferire alle imprese le principali tecnologie digitali e  gli approcci di data science, dall’altra la capacità tipica di un’impresa  attiva nella consulenza di ridisegnare processi e strategie aziendali attraverso l’applicazione delle tecnologie digitali.

 

"Il Master ha la sua peculiarità nel combinare in maniera fortemente coerente la cultura politecnica a un core di corsi ad orientamento manageriale grazie ad alcuni insegnamenti su data science e sulle tecnologie digitali oggi più dirompenti per le imprese"

 

commenta Paolo Neirotti, docente del dipartimento di Ingegneria gestionale e della produzione e coordinatore del master che conclude:

 

"Questa costruzione dei contenuti mira a formare figure dotate di un solido orientamento manageriale in grado di avere un ruolo di guida in iniziative di trasformazione digitale. Si intende infatti fornire agli studenti un livello di conoscenze e linguaggio che permetta loro di interagire con gli esperti in data science e in ambiti tecnologici ad essi correlati come le blockchain o la robotica collaborativa". 

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo