Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cultura

Mondově (CN) - Museo della Ceramica: proroga Mostra fino al 24 febbraio

"What Would An Artist Do?" - (Cosa farebbe un artista?)

11 Febbraio
13:00 2019

È prorogata fino al 24 febbraio “What Would an Artist Do? – Cosa Farebbe un Artista?”, la mostra sull’arte e la politica nell’opera di Nijol? Šivickas e del figlio Antanas Mockus, il sindaco che ha trasformato Bogotà. Curata da Christiana Fissore e Sandro Bozzolo, è allestita al Museo della Ceramica di Mondovì (Cuneo), nel centro storico del rione Piazza.

“Abbiamo preso questa decisione - dice Christiana Fissore, direttrice del Museo della Ceramica - visto l’interesse suscitato dalla rassegna, che è già stata visitata da più 1.500 persone e da 850 studenti del territorio che hanno partecipato alla proposta didattica a loro dedicata”.

E’ la prima volta in Italia che vengono presentati la vita, le opere e l’impegno politico e umano dei due singolari artisti lituano – colombiani.

Grazie a materiali multimediali e a un'installazione in realtà virtuale, nello spazio di un’ora è possibile conoscere il potenziale espressivo, la forza creativa e i meccanismi di partecipazione attiva alla vita cittadina proposti dai due protagonisti.

Emigrata dalla Lituania in Colombia nel 1950, Nijol? Šivickas, partendo dall’arte ceramica, ha trasmesso al figlio strumenti inconsueti e estremamente innovativi nell’arte contemporanea e performativa che Antanas Mockus ha messo in pratica coinvolgendo otto milioni di cittadini.

Sindaco di Bogotá dal 1995 al 2005, ex candidato presidenziale e oggi senatore, grazie alla sua gestione anticonvenzionale, Antanas Mockus ha ottenuto risultati rilevanti per migliorare la vita dei cittadini di Bogotá: il numero degli omicidi è sceso del 50% e 66.000 famiglie hanno volontariamente scelto di pagare più tasse e una città problematica è diventata una capitale moderna ed efficiente.

La vicenda di Antanas Mockus è stata ripresa da Sandro Bozzolo con il recente film “Nijole”, coproduzione italo-lituana. A partire dai materiali raccolti per la realizzazione della pellicola, di cui il Museo della Ceramica di Mondovì è partner di produzione, è stata concepita la mostra che propone una riflessione di Antanas Mockus: "quando in politica non paiono esserci soluzioni possibili, è utile chiedersi: “cosa farebbe un artista?”.

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo