Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cronaca Torino

Torino. Centri Sociali ed anarchici scatenano la guerriglia, in seguito allo sgombero di un asilo occupato illegalmente.

Le dichiarazioni di Salvini e del Segretario del SIAP.

10 Febbraio
08:45 2019

Ieri pomeriggio dodici manifestanti sono stati fermati dalla Polizia per lo scontro al corteo degli anarchici che ha sconvolto una zona vicino al centro storico di Torino, in seguito allo sgombero dell'Asilo, concluso ieri dopo due giorni di tensione. Ci sono stati scontri e lancio di bottiglie, cestini dei rifiuti, tegole, petardi da parte di manifestanti incappucciati e che indossavano caschi. Con i cassonetti rovesciati i manifestanti hanno creato sbarramenti nelle strade cittadine. Panico tra i passanti e i residenti.

Un gruppo di black bloc ha assaltato un pullman di linea a Torino, terrorizzando l'autista e i passeggeri. Saliti a bordo, i manifestanti hanno vandalizzato il bus e lanciato sostanze lacrimogene. "Non ho mai visto niente di simile - racconta l'autista - sono saliti incappucciati sfasciando tutto. Tremo ancora adesso".

"Galera per questi infami. Ridotti quasi a zero gli sbarchi adesso si chiudono i centri sociali frequentati dai criminali". Lo dice il ministro dell'interno Matteo Salvini tornando a commentare gli scontri a Torino dopo l'assalto di alcune persone incappucciate ad un autobus di linea. Torino e i cittadini sono "ostaggio di qualche centinaio di delinquenti dei centri sociali. Tutto il mio supporto ai torinesi e alle forze dell'ordine, per questi criminali (che sono stati finalmente sgomberati pochi giorni fa) la pacchia è finita". Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini in merito agli scontri in corso nel capoluogo piemontese tra appartenenti ai centri sociali e forze di polizia.

Dal SIAP riceviamo questa dichiarazione che pubblichiamo; ““Stiamo seguendo in diretta con attenzione la devastante guerriglia scatenata da centinaia di violenti contro le forze di polizia ” – commenta Pietro DI LORENZO, Segretario Generale Provinciale del SIAP, sindacato maggiormente rappresentativo della Polizia di Stato – “In continuazione da molte ore professionisti della violenza travisati con passamontagna e caschi tentano assalti a colpi di bombe carta, razzi e pietre. Ovunque ingenti danni, incendi e vandalizzazioni

“Fino a questo momento la professionalità ed il coraggio delle centinaia di forze dell’ordine schierate hanno respinto tutti i tentativi di raggiungere l’area dell’ex Asilo occupato””.

“Faremo il conto dei feriti più tardi, è certo che a Torino  si sta scrivendo l’ennesima pagina nera ad opera di delinquenti sopportati, se non coccolati, da anni a cui è sempre stato permesso di fare di tutto e di più. Speriamo che sia la volta buona e che dopo l’Asilo si proceda allo sgombero di tutti i centri sociali”.

 

Fotografie ANSA

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo