Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Sport
Torino

Pianeta Toro - I granata piegano l'Udinese non senza soffrire

Decide l'inzuccata di Aina al 31° del primo tempo

Foto di repertorio (Torino FC)
11 Febbraio
15:00 2019

Un bel gol del granata Aina ha siglato la vittoria contro l'Udinese al termine di una partita emozionante e sofferta che riavvicina i ragazzi di Mazzarri alla zona europea.

Un'inzuccata felice che ha concluso l'azione nata da un recupero del "Gallo" Belotti che porgeva la palla ad Ansaldi per il cross perfetto: 31° Toro 1 Udinese 0. Nel frattempo "saracinesca" Sirigu si guadagnava il gettone chiudendo su Pussetto, liberato maldestramente da Djidji, e su una insidiosa punizione calciata dal friulano De Paul.

Il primo tempo viveva ancora, al 40°, una perentoria conclusione di testa di Izzo che sfiorava il raddoppio ed un contropiede di Iago Falque da cui scaturiva un netto fallo di mani bianconero in area Udinese che l'arbitro Guida ignorava inspiegabilmente dopo aver, peraltro, visionato il Var.

La ripresa inizia vivacemente con il Toro deciso a chiudere la partita e L'Udinese più scoperta alla ricerca del pari. Sale in cattedra Berenguer che "causa" anche l'espulsione di Walter Mazzarri per proteste a causa di un irregolarità subita da De Maio e non sanzionata da quello stesso Guida che al 26° attribuisce ai biancomeri un calcio di rigore sanzionato per fallo di Djidji ai danni di Okaka con "puntigliosa" consultazione del Var da parte del Direttore di Gara (!?!?).

Protagonisti ancora De Paul e Sirigu: il portierone granata ci mette la classica "pezza" parando il 5° rigore degli ultimi 7 subiti. Un'ovazione sottolinea il gesto tecnico, ma da qui iniziano i problemi per un Toro che si smarrisce e mette in serio pericolo l'esito positivo dell'incontro.

Le "sofferenze" si completano al 44° con il gol del friulano Okaka annullato, dopo la nuova consultazione del Var, dalla giacchetta nera Guida che "vede" Lasagna in fuorigioco "influente" davanti a Sirigu nel momento della conclusione.

De Maio, già protagonista, trova il tempo per farsi espellere nel recupero; ultimo sussulto la carambola Djidji, Sirigu, traversa e palla in campo. Finisce così il match che dà nuova linfa ai granata per la rincorsa alla qualificazione internazionale.

Come disse un grande poeta,:

"Il tifoso granata è l'unico che riesce a trasformare la sofferenza in gioia".

Bisogna anche dire che molti lo aiutano in questo, non ultimi gli arbitri che partecipano con o senza Var a seconda degli stati d'animo!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi l'articolo

Rubrica di

Commenti all'articolo