Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Musica

Torino. “Colette, una vita appassionata e trasgressiva, tra scrittura, musica e teatro”

Alle nuove Petites Soirées, recital di Cristina Leone, pianoforte, Baba Richerme ed Ezio Barasolin, voci recitanti

8 Marzo
08:00 2019

Lunedì 11 Marzo alle ore 21.00 alle “Nuove Petites Soirées di Elda Caliari” del Circolo della Stampa di Torino di c.so Stati Uniti 27, appuntamento con il nuovo Recital di Cristina Leone, pianoforte e  Baba Richerme ed Ezio Brasolin voci recitanti:

 

“Colette, una vita appassionata e trasgressiva tra scrittura, musica, teatro”.

 

Come di consueto le parole vanno a braccetto con le musiche, ora eseguite dalla pianista  Cristina Leone, così alle letture  si alternano, in un tutt’uno, le note: dal “Valse da Coppelia” di Delibes al brillante “Carnevale degli animali” di Saint-Saëns, dall’appassionante “La fleur que tu m’avais jetée da Carmen” di Bizet e ancora a splendide pagine dal “Faust” di Gounod  e da Debussy, Ravel, Satie, in  un racconto coinvolgente che ripercorre la vita di  Colette, una delle scrittrici più popolari e trasgressive del suo tempo, vissuta tra Otto e Novecento, vera icona tutt’oggi dell’immaginario libertario femminile, proto-femminista, dalla movimentata e lunga esistenza nel segno della libertà. Scrittrice ma anche ballerina, attrice che amava sperimentare, scandalizzare e stupire.

La sua appassionante vita viene ripercorsa da Baba Richerme tra aneddoti, pagine di diari e brani dei suoi celebri romanzi da “Claudine” a “Chéri a Gigi, letti insieme all’attore Enzo Brasolin.

 

 

 

 

Programma  Musiche “Colette”

 

Cristina Leone pianoforte

 

L. Delibes: Valse da “Coppelia”
C. Saint- Saëns: da “Carnevale degli animali”
G. Bizet:  La fleur que tu m’ avais jetée da “Carmen”
C. Gounod: Valse da “Faust”
C. Debussy: La fille aux cheveux de lin
                     The little negro
                     Arabesque
                     Golliwog’s Cakewalk
M. Ravel:  Prelude
                  Sonatine
E. Satie:    Poudre d’or
                  Gnossienne n.2
                  Gnossienne n. 4
L. Delibes: Valse da “Coppelia”

 

Baba Richerme e Enzo Brasolin voci recitanti

 

 

 

Cristina Leone si è brillantemente diplomata in pianoforte al Conservatorio di Napoli sotto la guida di Luigi Averna, ha studiato con Ennio Pastorino, Clara Fumagalli, Lazar Berman, Jorge Demus. Ha frequentato corsi di musica da camera con Trevor Wye al Conservatorio di Udine ed ha seguito il corso di duo alla Scuola di Alto Perfezionamento di Saluzzo con Giuseppe Nova.

Premiata in vari concorsi nazionali ed internazionali, svolge da tempo attività concertistica come solista ed in varie formazioni da camera; ha suonato in Italia, Francia, Germania e Austria.

Ha tenuto recital per la Gioventù Musicale d’Italia in viaggi intercontinentali. É stata ospite al Festival di Ravello in duo con Fabrizio Pavone con il quale ha ricevuto il premio “Gina Rosso-Amici di Renato Bruson”. Ha preso parte al Festival Torino Spiritualità al Teatro Carignano. Dal 2006 ha collaborato con il Circolo dei Lettori e dal 2013 con “Le Petites Soirées” di Elda Caliari del Circolo della Stampa di Torino. All’attività concertistica affianca quella didattica di Docente di pianoforte  e di Giurato in Concorsi nazionali e internazionali.

 

Baba Richerme, torinese, vive a Roma dal 1988. Si è laureata a pieni voti in Lettere Moderne, Discipline Artistiche all’Università di Torino, giornalista professionista, critico cinematografico, è in Rai dall’88, dove dal ’94, è una delle ”Voci” del Giornale Radio con la qualifica di Inviato Speciale.

 

Da anni firma servizi, corrispondenze, rubriche, speciali, interviste con i grandi personaggi del mondo dello spettacolo  per i tre GR Rai e  RadioUno, seguendo i maggiori avvenimenti e i Festival internazionali di Cinema.

 

In Tv su Raitre ha lavorato con Umberto Broccoli e Claudio Ferretti al programma “L’Una italiana”, è stata tra i conduttori del programma di RadioUno “Il Baco del Millennio”, e giurato nella sezione “Un Certain Regard” al Festival di Cannes.

Dal 2014 affianca Elda Caliari nell’organizzazione delle “Nuove Petites Soirées” del Circolo della Stampa che presenta e conduce. Nel 2014 con Cristina Leone ha firmato con successo il Recital “Le musiche e le parole del cuore” in cui porta in scena,  il proprio testo “Lettere mai scritte e nel 2017 “Pas de regret – L’ultima ora di Coco”, dedicato alla leggendaria Coco Chanel.

 

Enzo Brasolin fin da giovane si dedica al teatro, frequentando i corsi della Scuola di recitazione del regista Franco Enriquez. Per la televisione ha lavorato in programmi di successo come “Camera caffè”, “Centovetrine” e “Le stagioni del cuore”.E’ stato per quattro anni con la Compagnia Teatrale di Giorgio Molino, ha preso parte a documentari  e per diversi anni ha fatto parte della Compagnia “I Teatranti” di Elda Caliari, interpretando ruoli da protagonista in svariati spettacoli, tra cui l’allestimento storico “Processo a Jacopo Valperga”, rappresentato anche nel Castello di Masino, “Vite private” di Noel Coward, “L’importanza di chiamarsi Ernesto” di Oscar Wilde, “Cecè” di Pirandello. E’ una delle Voci Recitanti delle “Nuove Petites Soirées” del Circolo della Stampa di Torino.

 

Circolo della Stampa -Palazzo Ceriana Mayneri- C.so Stati Uniti, 27 Torino

Ingresso libero - Per informazioni: tel. 011/5175146   - Mail: babarich@libero.it

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo