Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cronaca Torino

V EDIZIONE di “Torino che legge”.

500 iniziative dall’8 al 15 aprile anche in Regione Piemonte.

4 Aprile
11:00 2019

Dall’8 al 15 aprile tornerà ‘Torino che legge’, manifestazione nata per celebrare la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore istituita dall’UNESCO.

La settimana della lettura è organizzata dalla Città di Torino con le sue Biblioteche civiche e dal Forum del Libro, in collaborazione con le Circoscrizioni e la Fondazione per la Cultura Torino,  ha come partner Intesa Sanpaolo, sostenitore del progetto di Rebranding delle Biblioteche civiche torinesi ed è realizzata con il contributo di Fondazione CRT.

 

Giunta alla quinta edizione, ‘Torino che legge’ coinvolgerà l'intera città, dal centro alle periferie, con oltre 500 appuntamenti fra reading, incontri con l'autore, attività formative, musica, convegni e iniziative per grandi e piccini, realizzati in spazi pubblici e privati: biblioteche, librerie, scuole, musei, teatri, case del quartiere, enti, associazioni e fondazioni, circoli, piazze, corsi, giardini, metropolitana e tram storico.

 

Con il debutto di ‘Piemonte che legge’ - realizzato con la collaborazione e il sostegno della Regione -, la rassegna quest’anno si estenderà all’area metropolitana e al territorio piemontese, coinvolgendo un’ampia rete di soggetti pubblici e privati grazie alle numerose adesioni ricevute dalle biblioteche, dalle librerie e dalle associazioni della regione che hanno accolto con entusiasmo l’invito a collaborare per dar vita a una grande festa collettiva del libro e della lettura.

 

Salone Internazionale del libro di Torino - Circolo dei Lettori, TorinoReteLibri, Museo della Scuola e del Libro per l’Infanzia, Centro Unesco, Premio Calvino rappresentano solo una parte del grande laboratorio cittadino e regionale sulla lettura che pone in evidenza la forza della filiera del libro e la sua azione sinergica e ampia, leva fondamentale per promuovere e rafforzare una partecipazione continuativa fra i diversi soggetti ed enti culturali.

 

“Torino che legge è un appuntamento ormai consolidato – sottolinea l’assessore alla Cultura della Città di Torino -. Da quest’anno si caratterizza come una delle azioni del Patto per la lettura, strumento con cui la Città ha formalizzato un’alleanza permanente fra tutti i soggetti istituzionali della filiera del libro, della lettura, le circoscrizioni e le realtà associative che riconoscono in essa una risorsa strategica, finalizzata a promuovere il benessere individuale e sociale diffuso. La quinta edizione, inoltre, prenderà avvio lunedì 8 aprile con l’apertura di una nuova sede bibliotecaria in via Zumaglia”.

 

Alcuni eventi speciali anticiperanno la settimana letteraria e la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore del 23 aprile: sabato 6 aprile una grande festa delle librerie indipendenti di Torino e del Piemonte coinvolgerà l’intera regione, con la partecipazione di moltissimi ospiti. Nell’occasione il Consorzio Librerie Torinesi Indipendenti proporrà una lettura collettiva del libro ‘Ritratto del lettore da giovane’ di Nicola Lagioiaedito da Co.L.T.I.; domenica 7 aprile ritornerà il tradizionale appuntamento con il tram storico, organizzato dalle Biblioteche civiche torinesi in collaborazione con ATTS – Associazione Torinese Tram Storici: un affascinante percorso lungo le vie del centro cittadino, quest’anno sul tram blu di Cinecittà, accompagnato da letture su Torino a cura della Scuola ODS-Operatori Doppiaggio e Spettacolo. Ingresso gratuito con partenza ogni 30 minuti da piazza Castello (lato Teatro Regio). 

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo