Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Politica Locale

Torino - "La città sicura della Sindaca Chiara Appendino dà sempre delle soddisfazioni"

Minacce ai passanti da un immigrato armato di martello

Foto di repertorio (newsmondo.it)
17 Aprile
14:00 2019

Un trentenne del Gambia ha minacciato i passanti armato di martello: 

 

"Tutto questo è accaduto in Corso Sebastopoli nel pieno del Quartiere Santa Rita".

 

Ce lo ha detto Luigi Cortese, Coordinatore Piemonte e Valle d'Aosta di Forza Nuova, che ha rimarcato come


"l'unica sicurezza per Torino sono le nostre Passeggiate Per La Sicurezza, attività che i militanti svolgono ogni settimana in giro per la città accompagnati sempre da più cittadini stanchi di questa situazione".

 

Ma non finisce qui:

 

"Un ventenne con permesso di soggiorno - insiste Cortese - lavorava come pusher davanti alla scuola media “Giovanni Verga” nel quartiere Aurora, quel quartiere dove ha visto i nostri militanti ed i cittadini manifestare contro la mafia nigeriana, quel quartiere che come risposta ha visto un gruppo di antagonisti dei vari centri sociali proteggere i loro amici spacciatori".

 

Il Coordinatore di Forza Nuova sottolinea il fatto affermando: 

 

"Un residente coraggioso ha segnalato la presenza di questo immigrato davanti alla scuola media, trovato poi in possesso di diverse dosi di cocaina ed hashish.


Questa dev’essere la risposta a quelli che misero un quartiere in ginocchio per difenderli, dev’essere la risposta a chi continua a dire che dobbiamo accoglierli e soprattutto dev’essere da monito per chi ancora pensa che l’integrazione è possibile.

 

Ringraziamo il coraggioso cittadino che ha segnalato la presenza del pusher, ed invitiamo i cittadini del quartiere ad unirsi a noi per liberare Aurora da queste presenze".

 

Cortese ha altresì espresso il fermo proposito di Forza Nuova:


"Ai nostri concittadini diciamo solo una cosa: non abbiate paura ci saremo noi a Difendere Torino, ci saranno i forzanovisti a rendere sicure le strade".

 

Le stesse che l'Amministrazione comunale e l’Assessore Lapietra

 

"in barba alle migliaia di cittadini che hanno manifestato nei mesi scorsi sotto il comune e soprattutto fregandosene delle migliaia di firme raccolte hanno deciso di chiudere se non si vedranno risultati concreti"

 

con chiaro riferimento al centro cittadino; una minaccia, questa, con pericolosi risvolti economici:
 

 

“Vorrei chiedere all’Assessore Lapietra quali sono questi risultati che auspica: forse la chiusura definitiva di tutte le attività commerciali?".

 

Cortese ha sottolineato come sia impensabile che l’amministrazione comunale adotti un provvedimento del genere in un momento in cui si assiste alla serrata di molti negozi storici nel Centro della città:

 

"In questo modo dimostrano che loro non sono altro che i “talebani” dell’ambiente: l’inquinamento è ben sopportato però se debitamente remunerato".

 

Quest'ultima considerzione si riferisce ai ventilati 5 Euro da pagare per avere l'accesso in auto al centro cittadino.

 

Un attacco a 360° sulla improduttiva gestione del territorio metropolitano.

 

Al contrario, Cortese ci ha comunicato come il lavoro sul territorio regionale stia premiando Forza Nuova con un assai  positivo riscontro e l'apertura della sede di Vercelli:

 

"Una nuova roccaforte si apre in una regione sempre meno ostile alle nostre istanze; Vercelli è una pedina importante per tutto il movimento sulla regione.

 

In un territorio ormai abbandonato dalla politica istituzionale e con gravi disagi sociali per gli italiani, un gruppo di uomini liberi hanno scelto di non arrendersi". 

 

Luigi Cortese ci ha lasciato rivolgendo al nuovo Segretario Provinciale Dario Carnaghi ed alla sua squadra, come riportiamo,  il personale augurio di un buon lavoro

 

"sotto la bandiera di FN".

 

 

 

 

 

Condividi l'articolo

Rubrica di

Commenti all'articolo