Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Politica

Sostenibilità energetica e Territorio

Stanziate nuove risorse per favorire l’efficientamento energetico degli Enti locali

9 Maggio
08:15 2019

Riceviamo e pubblichiamo il Comunicato Stampa di Andrea Cane, Responsabile Enti Locali della Lega Piemonte e candidato Consigliere Regionale nel listino di Alberto Cirio, relativo allo stanziamento di risorse per l’efficientamento energetico. I fondi andranno a beneficio degli Enti locali, in modalità commisurata al numero di abitanti.

L’attenzione per il Territorio – che i leghisti considerano da sempre linfa e motore dell’azione politica, anche a livello di Stato centrale – si concretizza ora con un provvedimento che ne finanzia la tutela. Affinché, grazie ai progressi della Scienza e della Tecnologia, i nostri centri abitati possano essere sempre più smart e sempre più green. Ne parla il Deputato eporediese Alessandro Giglio Vigna.

*********

 

Sulla Gazzetta Ufficiale, serie generale n.100, è stato pubblicato il decreto n. 34 /19 che include anche gli Enti locali tra i destinatari delle risorse in materia di efficientamento energetico. 

Lo rende noto l'On. Alessandro Giglio Vigna, che descrive in questo modo i punti salienti del decreto: "questi fondi sono destinati alle opere pubbliche in materia di efficientamento energetico, per esempio dell’illuminazione pubblica, al risparmio energetico degli edifici di proprietà pubblica, all’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, allo sviluppo territoriale sostenibile, anche in materia di mobilità sostenibile, a interventi per l’adeguamento e la messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale e per l’abbattimento delle barriere architettoniche”. 

Gli articoli 30 e seguenti del decreto prevedono stanziamenti agli Enti Locali in base alle fasce di popolazione, sintetizzando: ai Comuni con popolazione inferiore o uguale a 5.000 abitanti il contributo sarà pari a 50.000 euro; tra 5.001 e 10.000 abitanti a 70.000 euro; tra 10.001 e 20.000 abitanti a 90.000 euro; tra 20.001 e 50.000 abitanti a 130.000 euro; tra 50.001 e 100.000 abitanti a 170.000 euro; tra 100.001 e 250.000 abitanti a 210.000 euro; infine ai Comuni con popolazione superiore a 250.000 abitanti il contributo sarà di 250.000 euro”.

Ritengo infine di fondamentale importanza a livello di Enti Locali anche l’art. 33 che prevede la possibilità, per i Comuni e le Regioni a statuto ordinario, di assumere personale, a tempo indeterminato, con riferimento anche alle materie di mitigazione del rischio idrogeologico, ambientale, manutenzione di scuole e di strade, opere infrastrutturali, edilizia sanitaria: penso quindi che sia un'ulteriore opportunità consegnata dal Nostro Governo a trazione leghista per gli Enti Locali, che porta tra l'altro un’importante finalità sociale, dal momento che contiene tra le opere pubbliche finanziate anche quelle in materia di abbattimento delle barriere architettoniche”.

 

(Immagine in copertina tratta da Basilicata Europa; nel corpo dell’articolo l’On. Alessandro Giglio Vigna con il Ministro Matteo Salvini)

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo